Tag: ragazzo

Gio

11

Dic

2014

Arrabbiata con il mio ragazzo!

Sfogo di Avatar di AnonimuzAnonimuz | Categoria: Ira

Salve a tutti sto da 2 anni e 4 mesi con il mio ragazzo e sono arrabbiati sisma con lui! Le cose tra di noi sono sempre andate benissimo eravamo molto legati e tutto quanto fino a circa 2 mesi fa quando abbiamo iniziato a litigare continuamente anche per motivi non così tanto seri.. ora io mi considero una fidanzata comprensiva e paziente solo una cosa e dico una non sopporto:il porno!! Non tanto per il fatto che sono gelosa ma per quello che rappresentano ossia un insulto alla figura femminile,la donna che viene "usata" dall uomo e tutto questo mi ha sempre fatto schifo. Il mio ragazzo sapeva di tutto questo e  mi ha sempre detto che lui non ne aveva bisogno di quelle cose..ma oggi pomeriggio stavo guardando un sito sul suo telefono e così tanto per sono andata sulla cronologia e ho visto che nell ultimo mese era andato a vedere questi video almeno 5 volte. Okay va bene per alcuni non saranno moltissimi ma l'ultimo video risaliva a ieri sera quando dopo una litigata lui mi aveva scritto un messaggio stupendo tipo sei tutta la mia vita ecc ecc. Lui anche se si è sentito scoperto ha negato tutto fino all ultimo è sosteneva che non fosse stato lui ad essere andato li,ma poi alla fine ha confessato. Io si avrò reagito male anche perché gli ho tirato uno schiaffo ma dato che sono molto impulsiva come persona me lo potevo aspettare,e su due piedi lo volevo lasciare..non solo perché aveva violato uno dei miei principi morali ma anche per il fatto che mi aveva nascosto tutto e aveva fatto finta di niente solo per pararsi  il culo!! Lui mi ha detto che è stato solo per un periodo perché mi sentiva distante e litigavamo  sempre mi ha implorata  di non lasciarlo giurandomi qualsiasi tipo di cosa..ma io non so se riuscirò a perdonarlo..consigli?

Lun

01

Dic

2014

Consigliatemi... anche sulla base di esperienze personali...

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Mi piace dal primo giorno che l'ho visto esattamente due anni fa. E' uno studente lavoratore e quindi lo vedevo solo in occasione degli esami. Mi ha sempre cercata e sempre mai per questioni universitarie, E' timidissimo... non è mai andato oltre, mai una parla fuori posto... mi piace da morire... e ad oggi dopo due anni mi ritrovo immotivatamente a pensarlo notte e giorno... mi ha stregata... molti mi dicono di buttarmi... di provarci io... ma ho paura, paura di un rifiuto, che abbia un'altra...e così ho pensato che  per natale vorrei fargli degli auguri speciali... non lo sento da due mesi... vorrei dirgli qualcosa che gli faccia capire che mi manca che ho sempre desiderato andare oltre... lo faccio o lo dimentico??? Non ho pace... come reagiscono le persone insicure e timide quando qualcuno gli piace?

Mer

26

Nov

2014

Senza Titolo

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

A settembre ho trascorso un mese a Londra con la scuola e quindi insieme ad alcuni miei compagni di classe, ho quasi 18 anni e frequento il liceo classico, è stata una vacanza fantastica, da ricordare per tutta la vita, indimenticabile...Diciamo che ho legato molto con tutti, pensate che il ritorno è stato tragico, bruttissimo, ero assente, pensavo sempre a Londra, a tutte le risate, le serate tra birra, pianoforte e Piccadilly. Lì ho passato la maggior pare del tempo con un mio amico, stavamo sempre insieme e non me ne accorgevo neanche, era una cosa così naturale..Una sera questo mio amico, fidanzato con una ragazza che poi è diventata mia amica, ha provato a baciarmi, è stata una sensazione strana ma una delle più belle che ho mai provato. Io mi sono subito tirata indietro, non perché non lo volevo ma per rispetto della sua ragazza, è stato difficile, è come se la mia bocca fosse attratta come una calamita dalla sua, ma ci sono riuscita. L ho raccontato alle mie amiche, nessuno poteva crederci e mi hanno consigliato di non dire niente il giorno dopo a lui visto che comunque avevamo bevuto entrambi( ma eravamo coscienti).così il giorno dopo mi comporto normalmente, anche se mi veniva da ridere, non riuscivo a guardarlo in faccia. Lui poi si avvicina e mi dice: allora?nl hai detto a qualcuno di ieri sera? Io dico no. Lui: vogliamo parlarne. Alla fine ne parliamo e decidiamo di non dirlo a nessuno. Continuiamo a passare il tempo insieme per due giorni. Una delle ultime sere, lui mi dice che deve parlarmi, io lo ascolto. In pratica mi dice che vuole stare con me, che gli piaccio tantissimo, da sempre, già prima di stare con la sua attuale ragazza ( siamo compagni di classe e siamo al 5 anno di liceo). Io comunque gli dico che mi sentirei troppo in colpa con lei, ma poi mi bacia e io non riesco a trattenermi vi giuro, non ce l ho fatta questa volta. È stato un bacio stupendo, appassionato, poi usciamo fuori e succede di nuovo, avevamo bevuto ma vi garantisco che eravamo coscienti. Il giorno dopo, l ultimo a Londra, lui mi continua a dire che vuole stare con me, io anche. Una volta tornati a casa, lui parla con la sua ragazza, le dice che ha baciato me a Londra e che non vuole stare più con lei, lei lo perdona comunque. Ora stiamo insieme da un mese, ma io ogni volta che vedo la sua ex mi sento in colpa, mi dispiace per lei, ma non posso farci niente, ai sentimenti non si comanda, al cuore non si comanda. Io sono sempre stata una persona fredda con gli altri, ho sempre cercato di navi sere i mieie sentimenti, ma con lui non ce l ho fatto, e oggi posso dire finalmente di essere pazzamente innamorata si lui!

Lun

24

Nov

2014

INCOMPRENSIONI

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

e' una pagina per sfogarsi questa, no? bè ecco.. ho chiuso all'improvviso con la mia migliore amica.. non le ho dato una valida ragione, le ho detto che è meglio così per entrambe.. la realtà è che sono innamorata di lei, innamorata nel vero senso della parola, ma dirglielo sarebbe la fine.. lei, estremamente etero, ed io che non capisco ciò che voglio, o forse non voglio farlo.. la situazione era comunque abbastanza gestibile, ma ora sta conoscendo un ragazzo, da cui, è evidente, è attratta.. infatti sta al cell molto più spesso di prima, anche quando siamo insieme.. e non ho mai il coraggio di chiederle chi sia, in fondo la risposta la so già.. ed io questo non posso sopportarlo, sì, sono gelosa.. ma le voglio bene e non intendo metterla di fronte ad una scelta.. non potrò mai raggiungere il mio obiettivo, perciò preferisco farmi da parte.. sì, ho detto bene, è meglio per entrambe..

Lun

17

Nov

2014

Il viaggio a Parigi mettitelo dove non batte il sole.

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Sono un po' giù perchè mi accorgo che non trovo nessuno di interessante. Mi annoio a morte quando parlo con la gente perchè sono tutte chiacchiere al vento.
Io ho bisogno di parlare con profondità, ma nessuno vuole farlo. Non me ne frega niente se mi vieni a raccontare di quando facevi il benzinaio! Porca paletta.
Poi ci si mette un tizio che sul lavoro mi rompe il *bip* provandoci come un matto, ma non ti accorgi che sono lì per lavorare e che un demente come te dovrebbero rinchiuderlo?!
Non lo sopporto più, viene sempre perchè sa che lavoro lì e mi rompe, è brutto e ignorante, lo odio sempre di più.
Mi piace il mio lavoro perchè casa mia è uno schifo e mia madre è una stronza egoista che di me se n'è sempre fregata e adesso che sto cercando di costruirmi una cavolo di vita decente mi viene a dire "vuoi fare un viaggio a Parigi, pago io!".
Giuro che per poco non mi mettevo a piangere, poi la stronza siccome ho risposto "non me ne frega niente di andarci" (sinceramente ho altri progetti in ballo che un viaggio in questo momento), mi viene a dire "se sono stanca del mio lavoro".
Ma cretina casomai sono stanca DI TE e del tuo egoismo! Non fa altro che parlare di soldi soldi soldi, sempre soldi che usa tutti per lei e per comprare le cazzate che non servono.
Ogni giorno parte e va a comprare roba inutile, poi torna e mi dice "hai visto il nuovo mestolo?" "hai visto la nuova padella?" "ah qui bisogna rifare tutto, comprare tutto". Bastaaa!
Pensa invece alla madre stupida e indecente che sei stata! Dio quanto la odio.
La cosa ancor più odiosa è che le voglio bene, e in un certo senso mi fa pure pena. Anche se dovrei esser io a farle pena per come mi ha cresciuta.
Poi la gente continua a volermi trovare un ragazzo, se non sono fidanzata è perchè io voglio una persona che mi faccia battere il cuore e non uscire con il primo che passa o peggio fare la crocerossina dei disperati!
Oramai però ho quasi 22 anni e la gente si stupisce che non ho mai un ragazzo, beh, non me ne frega NULLA, io uscirò con un ragazzo che mi piace punto e fine.
E se non lo trovo non mi importa, dovesse arrivare tra 1OO anni, arriverà!
Intanto però vedo le persone felici che stanno insieme, e io qui da sola come una deficiente... Eh vabè, passiamo sopra anche a questo!!!
Scusate il lungo sfogo.

Gio

13

Nov

2014

tizio autoscuola, parte 2

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

due come le palle che mi stanno crescendo dal nervoso.

Cosa cavolo ho fatto quella volta a lasciare il mio numero!?! Mi scrive sempre, mi stressa. Da un lato mi ha "fatto comodo" perchè un giorno non sono potuta andare a lezione e ho chiesto di riferire all'istruttore che mancavo.

Ma è pesante. Ora non so che idea si è fatto questo qui, io gli ho detto espressamente: ho il ragazzo, lo sai, quindi evita di scrivermi grazie.

lui: che centra? possiamo restare amici, io ti voglio bene.

mi vuoi bene? ma se neanche mi conosci!!? non sai un cazzo di me. Quindi gli ho detto questo ma senza la parola cazzo.

Lui ha detto ti conoscerò.

oh ma che ti credi di essere? poi continua a dirmi che lui fa in continuazione errori ai test, che non capisce ecc.

sto perdendo la pazienza. A prescidere che è un maschio, se fosse stato una femmina a stressare così mi avrebbe dato fastidio ugualmente.

Se fosse meno tritapalle non mi darebbe fastidio, non c'è nulla di male se avverto o lui avverte me che non può venire a lezione in modo da dirlo all'insegnante. Oppure darsi a vicenda qualche suggerimento, scambiare le proprie impressioni e paure.

Ma qui si sta passando il limite.

Mi scassa proprio. Quindi mi toccherà passare alla modalità stronza. Mi dispiace perchè non è da me, io non sono così.

ieri gli ho scritto: ascolta per favore, non mi scrivere in continuazione perchè davvero mi disturbi, non ho voglia di sentirti, ti stai facendo le pappardelle da solo ..

e lui non capisce.

OOOO certi uomini devono ancora capire che se una donna è gentile con loro, non significa che voglia avere un rapporto! specialemente se è felicemente fidanzata..evitare di fare la figura degli omini insignificanti..lo dico per voi davvero.

Io non so più come comportarmi..se son gentile ci provano, se son stronza "le donne son cattive, tu sei una iena "

 

come mi devo comportare? 

Mar

04

Nov

2014

ragazzo che ci prova ?

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Ciao vorrei la vostra opinione su quello che sto per scrivere.

Da pochissimo mi sono iscritta in autoscuola per prendere la patente della macchina.


All'inizio ero molto ansiosa e preoccupata, ma dopo la prima lezione mi sono rilassata un pò. L'istruttore è molto bravo, spiega bene in modo chiaro e semplice, è sempre disponibile a chiarimenti, è buono e anche simpatico. 

Ma c'è una cosa che mi mette in imbarazzo..sin dal primo momento che sono entrata in aula mi son sentita gli occhi addosso da parte degli altri ragazzi che frequentano il corso.

Forse perchè sono tutti maschi, la maggior parte, e ci sono solo tre ragazze. Ma ho pensato che fosse una paranoia mia. Anche se l'istruttore appena sono entrata ha detto ai ragazzi: maschietti vi vedo un pò distratti. xD

Quindi ho realizzato che la mia non fosse un'impressione. In particolare da uno di loro : è il classico tipo "bonaccione" che fa amicizia con tutti, cicciottello, simpatico, buffo, che parla in dialetto.

Penso di piacerli. Dal primo giorno mi guarda sempre, mi saluta, usa un nomignolo per chiamarmi (abbreviazione del mio nome).

Oggi, la mia seconda lezione, si è seduto vicino a me. Mi guardava spesso, faceva battute e mi faceva sorridere.

Da una parte mi fa piacere perchè ero un pò nervosa e mi ha messo a mio agio.

Penso sia importante sentirsi tranquilli dentro per affrontare un percorso importante come prendere la patente.

Ma dall'altro lato sono imbarazzata. Primo perchè sono fidanzata con il mio ragazzo da molti anni, e del quale sono innamorata. Secondo perchè questo ragazzo, anche prendendo l'ipotesi che fossi stata single non è proprio il mio tipo.

Lui non sa che son fidanzata, nessuno li lo sa. Non perchè non lo voglio dire ma appunto nessuno mi ha chiesto niente ed è da idioti esordire: hey ciao io sono fidanzata. xD Non mi pare il caso ahah

A fine lezione il tizio mi ha aspettata mentre ero ancora in aula a chiedere una cosa all'istruttore. E dopo mi ha chiesto se per favore potevo aspettare con lui che lo venissero a prendere.

Mi sentivo maleducata a dire "no", quindi ho aspettato insieme. (primo mio errore?)

Abbiamo parlato del più e del meno, ad un certo punto mi ha chiesto il numero di telefono.

Ho avuto qualche secondo di difficoltà ed incertezza, non sapevo proprio che fare. Se dicevo "no sono fidanzata" ho pensato che lui dicesse: e chi ti ha chiesto niente?! il numero l'ho chiesto solo per aggiornarci sulle lezioni.

Non volevo fare la figura di quella che pensa male. Quindi ho dato il mio numero a questo ragazzo. (2 errore?)

Dopo mi dice che mi ha cercata anche su fb. E per salutarmi mi ha dato due baci sulle guance.

Insomma è andato proprio alla ricerca di me su fb!! Li mi son pentita.

Però ho pensato: se mi ha vista su fb, ha visto chiaramente che in copertina ho una foto con il mio fidanzato.

Insomma non so se iniziare a pensare male oppure a prenderla in modo leggero, del tipo "è solo un amico, poverino, magari non conosce nessuno neanche lui e vuole fare amicizia".

So che se lo dicessi al ragazzo andrebbe su tutte le furie. 

Il punto è che io non voglio avere distrazioni, il mio obiettivo è prendere la patente, ho aspettato anche troppo e ora sono determinata a farcela.

Ma allo stesso modo non voglio illuderlo di un eventuale possibilità nel farsi avanti.

Non so se ho capito male io, se son la solita che pensa male, oppure se proprio è un probabile "corteggiatore".

 

 

Dom

02

Nov

2014

E quindi così ti avrei tradito?

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Ho un ragazzo coglione.

Abbiamo lavorato dalla mattina prestissimo e abbiamo staccato che erano quasi le 4, torniamo a casa e 'gentilmente' mia madre (la suocera) ci offre da mangiare a tutti e due, se vogliamo.

Io famelica accetto al volo un boccone e non me lo faccio ripetere 2 volte.

Ho sepellito l'ascia di guerra, ero stanca, avevo fame, e non è nel mio stile rifiutare un invito a pranzo. Se non ce l'ho con mia madre in questi giorni, perchè mai devo rifiutare? Mi andava bene di mangiare con loro.

E no, alla fine lui s'incazza con me perchè l'ho tradito andando a mangiare con i miei. Potevi venire anche tu, ma noooo facciamocelo pesare alla morosa che è stanca anche lei e ne ha piene le palle tanto come te.

Gli ho anche proposto che appena tornavo (2 piani di scale) gli preparavo una carbonara.

Lui ribatte che potevo portare dalla cucina di mia madre alla nostra quel che lei aveva cucinato.

Boh. Tutte le occasioni sono buone per mettermi il muso.

Ven

31

Ott

2014

Silenzio e imbarazzo, non sara' piu' lo stesso

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Adesso la situazione e' imbarazzante per me.

Abbiamo iniziato a parlarci molto all'inizio di quest'anno e penso che tu provavi qualcosa per me e anche io provavo qualcosa per te. Siamo usciti una volta, era un appuntamento. Mi hai messo un braccio attorno alle spalle e abbiamo guardato la luna per tutta la serata dopo aver guardato un film. Non era un'uscita da amici.

Poi tu hai iniziato a parlarmi di altre ragazze e allora io ho lasciato stare, dopodiche' tu hai conosciuto una ragazza. Hai smesso di scrivermi, di cercarmi. Mi hai fatto soffrire, molto.

Ero pronta a voltare pagina ma tu sei tornato, chiedendomi scusa per avermi trattato male. Ti ho perdonato, ma forse non avrei dovuto.

Dopodiche' abbiamo iniziato a scriverci di nuovo, molto, ogni giorno come facevamo all'inizio. Siamo usciti un paio di volte, sembrava che ci fosse qualcosa tra di noi. Ci siamo tenuti la mano una sera per tutto il tempo. Dopo quella sera tu mi hai chiesto se volevo uscire ancora una volta e penso che sapevamo entrambi che cosa stava per succedere. Non accadde nulla quella sera. Non parlammo piu' di quelle due uscite, del fatto che a entrambi era probabilmente piaciuto tenersi per mano e che volevamo qualcosa di piu'.

Siamo capitati nella stessa classe, tu hai iniziato a parlarmi delle nostre compagne di classe, io mi fingevo interessata mentre ero nella confusione totale. Hai iniziato a fare amicizia con altre ragazze.

Io ero gelosa. Tu cercavi di parlarmi ma io ero fredda con te. 

Continuavamo a scriverci. Poi un giorno tu hai smesso di scrivermi per primo e io, per paura di annoiarti non ti scrivevo. Silenzio per due settimane.

Una mattina, non ce l'ho fatta e mi sono sfogata: perche' ti comporti cosi? Come se io non ti importassi ecc.

Ammetto che sono stata troppo dura con te ma ero arrabbiata e stanca di essere innamorata di te. 

la tua risposta: 

" Ho l'impressione di essere solo un peso per te, ogni volta devo sempre io prendere l'iniziativa. Devo sempre io scriverti per primo,  parlarti per primo o semplicemente a salutarti per primo. Lo so che sei introversa, ma come faccio io a capire se tu ci tieni o se ti annoio e basta?"

In quel messaggio hai scritto la parola "amica"... Odio questo termine detto da te.

"Sei un'amica fondamentale. Mi piaci come persona e come ideali. Siamo simili per diversi aspetti e spero che la nostra relazione continui e fiorisca in futuro. Ma per fare cio' c'e' bisogno di fare uno sforzo da entrambe le parti"

" Ho l'impressione che a volte svanisci, come un fantasma, non sento la tua presenza" 

OK

 Il problema sono io. L'ho capito.

Adesso sto cercando di aprirmi di piu' ma tu adesso mi chiudi la conversazione prima che possa neanche iniziare.

Cosa devo fare? Mi sono confessata troppo tardi? Sei ormai stanco?

I consigli sono i benvenuti, grazie! 

Sab

11

Ott

2014

"La gente ti guarda!" anche io fisso la gente, what is the problem?

Sfogo di Avatar di VperVendemmiaVperVendemmia | Categoria: Altro

Purtroppo madre natura quando mi ha creato ha deciso che questa bimba dovesse avere i denti storti, gli occhi svergoli, le orecchie a sventola, i brufoli ecc ecc... ma fortunatamente ho un corpo decente. Non ho forme da mettere in evidenza, ma neanche da nascondere.

Quindi posso permettermi di vestirmi come preferisco, restando nei limiti della decenza e del buongusto.

Oggi indossavo degli stivali, leggins neri, un vestito intero marroncino che arriva a mezza coscia. In fondo, ha come ornamento un pizzo dello stesso colore. Nella parte superiore è identico ad una canottiera, senza maniche ma con i bordini del pizzo. Una sciarpa (che mettevo e toglievo, a seconda se avevo freddo) e per coprirmi le spalle una giacchetta di finta pelle. Scollature non ce ne sono, l'attaccatura del seno non si vede perchè il collo del vestito è a circa 4 dita dal mio collo. Guardando solo il busto, sembra una canottiera qualunque.

 

Poi arriva il mio moroso che mi sclera addosso perchè la gente mi guarda. Mi guarda da fuori, io sono dentro la macchina e purtroppo siccome la giacca è un pò scomoda per guidare, l'ho tolta e messa sui sedili.

Io considero l'auto un'estensione della mia casa. In auto, se qualcosa mi dà fastidio lo tolgo. Restando nei limiti della decenza. Non mi si vedono le tette (ahah quali tette poi?) sbucano solo le braccia, le gambe sono coperte, il busto pure.

Solo collo e braccia, e mentre guidi non si vede nient'altro da fuori, considerando che pioveva a secchiate, i vetri erano bagnati e appannati.

La gente ti guarda! Capirai, io stessa fisso la gente e osservo come stà vestita, e ne ho viste millemila vestite come me, con addosso la giacca. Ma mentre guido la tolgo, mi infagotta e non riesco a far le manovre. Che problema c'è?

Ho visto pure un vecchio in bici che ti fissava

E quindi? Forse fissava il devasto delle botte megalitiche che ho sulle fiancate?  

Non gli và bene se mi vesto da donna. Lui mi ha conosciuta che vestivo solo jeans lunghi anche a 40 gradi e le canottiere avevo paura di metterle. Poi ho capito che vestendomi in un altro modo stò più comoda e non stò neanche poi così male da non potermi permettere di indossare determinati capi che usano tutti.

Peso 62 chili e supero il 1.65, questo mi basta per concludere che sono ok.

Non girerò mai nuda, non metterò mai scollature profonde, nemmeno le minigonne.

Cosa c'è che non và?

Devo indossare il burqa? se indossassi la tenuta fosforescente da lavoro la gente mi guarderebbe lo stesso.

Ah no, è perchè sono donna e allora agli uomini vengono i pensieri zozzi.

Accetto i consigli, son d'accordo se mi dici che una cosa non mi stà bene perchè non sono un mago negli abbinamenti. Mi arrangio come posso, non spendo cifre in abbigliamento.

Ma và bene, aspetterò i 50 anni a vestirmi in maniera più femminile, così son sicura che sarò vecchia e sfatta, farò troppo schifo e la gente non mi guarderà per evitare i conati di vomito.

Il giorno che sono invitata a un matrimonio dovrò venire in Jeans e maglietta? E se siamo ad agosto dovrò mettere abito lungo e calzamaglie?

Ma soprattutto: non mi azzardavo ad uscire dall'auto senza mettermi la giacca sulle spalle perchè mi sentivo scoperta e pioveva, la toglievo solo quando dovevo guidare e in auto ci siamo solo io e lui. Dove è il problema?