Tag: problemi

Lun

03

Nov

2014

Che casino

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

 

Che periodo orrendo, va tutto al contrario. Non c'è una cosa nella mia vita che abbia senso, che viaggi nella giusta direzione, che mi dia soddisfazione.

A casa tutto incasinato,questioni e problemi che purtroppo stanno distruggendo i miei, ma non ho potere per risolvere tutto da sola. A lavoro orrore: maledetto lavoro. O non c'è, o se c'è è un disastro allucinante, senza garanzie e sicurezze. Vita privata: apriti cielo; altra nota dolente, molto dolente. Tutti intorno a me parlano di sistemarsi, di matrimonio, di vita assieme, sono innamorati e propositivi. Io nulla, problemi su problemi anche su questo fronte.

Insomma, non trovo sollievo in assoluto: in casa, in ufficio, fuori casa.... Ovunque solo tensioni e problemi. Sono veramente stanca. Stanca stanca stanca. Ho esaurito le energie mentali e a breve anche fisiche. Un peso insostenibile.

Vorrei poter tornare a respirare almeno un po'........... 

 

Mer

17

Set

2014

ho litigato con mia mamma

Sfogo di Avatar di veroMobyveroMoby | Categoria: Ira

oggi ho litigato con mia mamma e non so cosa fare. non abbiamo mai fatto una litigata del genere, mi sento ferita e non voluta anche se so che la colpa è mia. ho 20 anni e sto con un ragazzo da un anno e mezzo e lui ha un pò di problemi a livello psicologico (credo dovuti alla separazione dei suoi) che lo portano a chiudersi in sè stesso, odiare tutti e non riuscire ad esprimersi visto che, come se non bastasse, balbetta. io lo amo davvero, non mi è mai successo di stare cosi per qualcuno e con qualcuno. tutte le mie esperienze le ho fatte con lui, tra cui quella di fumarmi la mia prima canna. ora lo facciamo abitualmente ed è una cosa che ci piace (non ne abusiamo comunque). sta di fatto che mia mamma, in base a una cosa che ho detto, lo ha scoperto. eravamo a tavola io e lei e si è messa a farmi battutine e alla fine ci siamo messe a litigare, io mi sono messa a piangere perchè ero incazzata. non dico che faccia differenze tra me e mia sorella (che ha 18 anni) ma lei beve sempre e a lei non dice mai niente e io ora che fumo (che secondo me fa molto meno male ma comunque non è neanche paragonabile) sembra delusa anche se dice di non esserlo. poi è venuto fuori il vero problema cioè che non sono mai a casa il fine settimana, che non pranzo mai con la mia famiglia, che sono sempre da lui, che lui mi sta mettendo contro mia mamma e mia sorella, che mi condiziona in maniera negativa insomma. questo è vero ed io lo so. non so cosa fare, mi sento in dovere di stare con lui e 'proteggerlo' perchè non ha nessuno, non vuole avere amici e poi si lamenta che quelli che non lo invitano fuori. è una persona difficile e non mi pesa stargli affianco, lui con me è s stesso e mi ringrazia sempre. solo che stando con lui sono cambiata e gli sto assomigliando sempre di piu. con lui cercherò di sistemare le cose ma non so cosa fare con mia mamma. io la amo e non voglio perderla ma so che mi sto allontanando sia da lei sia da mia sorella che ha bisogno di me, ma che sento troppo lontana come idee e discorsi che fa

Mer

27

Ago

2014

Perché la nuova generazione non apre gli occhi?

Sfogo di Avatar di Antony DeppAntony Depp | Categoria: Altro

Ciao ragazzi, sono molto contento di fare parte di questo sito meraviglioso dove la gente ti aiuta e tu puoi sfogarti liberamente. Oggi ci tengo a sfogarmi su tutto un argomento che ogni volta che ci penso mi viene letteralmente voglia di scapparmene su un altro pianeta. Il discorso è che la nuova generazione mi fa schifo. Io ho 15 anni, quindi mi considero purtroppo in quella che è la nuova generazione. Non ce la faccio più a vedere che ora i massimi problemi di ragazzine e ragazzini siano i loro " idoli ", la vita dei loro " idoli " e tutto ciò che è da considerare banale. Mi viene più semplice tirare in causa le ragazzine perché le vedo messe peggio dei maschi, in sto momento. I maschi più ridicoli sono quelli che osannano il loro corpo scolpito e quando vanno in giro puntano a mostrare i loro 3 addominali in croce e le ragazzine, più stupide di loro, non prestano attenzione nemmeno al viso, ma se hanno un bel fisico magari decidono di farseli subito .. che schifo. Gente che non si conosce nemmeno si guarda per due secondi e decidono di scambiarsi gesti che dovrebbero essere gesti d'amore. E con che scusa? " Mi diverto solo dai .. " Ah, dignità totale mandata a quel paese ( ma tanto oramai fanno tutti così .. ) Le ragazzine parlano 24 ore su 24 dei loro cantanti preferiti e di quanto loro siano belli .. CAZZO, SONO DEI CANTANTI E NON DEI MODELLI. La cosa scandalosa è che parlano di loro ma come persone, non come cantanti. Quindi fanno tipo gossip e inventano una marea di cazzate tanto per .. Chi di voi è su Twitter? Fatevi un giro lì e vedrete lo schifo che c'è, seriamente. Io adoro Johnny Depp, ad esempio, ma non parlo di lui ogni giorno .. condivido foto e pensieri suoi o citazioni di film ed amo il suo stile e la sua bravura come attore. Queste ragazzine osannano questi nuovi gruppi e cantanti solo per la loro bellezza. Prendo anche in considerazione la figura di Miley Cyrus .. i suoi concerti sono come video porno in diretta. Ma stiamo scherzando? Una cantante che ha una buona voce e personalmente trovo carine le sue canzoni, per vendere e per attirare l'attenzione deve fare queste cose? Sì. Deve farle, tanto le ragazzine dai 12 anni in sù prendono in considerazione questo comportamento, lo considerano giusto perché sono cose che fa il loro idolo e le ripetono nella loro vita. Rendiamoci conto di questo schifo. Rendiamoci conto che con tutte le difficoltà che ci sono nella vita e tutti i problemi REALI, la nuova generazione ha in testa solo BELLEZZA ESTERIORE, VITA DEI COSIDDETTI IDOLI E DIVERTIRSI SENZA DIGNITA'. Vorrei che tutte queste persone che passano la loro adolescenza a pensare a ste cose e a non muovere un dito, si trovassero tutte nella merda più in là. E' una vergogna. Ultima cosa: non do la colpa solo a loro, ma anche ai GENITORI. Ma siamo impazziti? Vedo mamme che lasciano fare ogni cosa alle proprie figlie .. e poi ci scandalizziamo se veniamo a sentire situazioni come quelle delle baby prostitute. Tali genitori e tali figli eh .. Ergo: non darei tutta la colpa ai politici, i dirigenti e gli imprenditori, se l'Italia galleggia in un mar di merda. La colpa è dell'italiano, in primis. E di tutta questa gente che non prende sul serio i veri problemi della vita.

 

Ripeto, ho 15 anni e purtroppo faccio parte di questa generazione; detto ciò, sappiate che c'è chi si rende conto di tutto questo schifo. Ciao ragazzi, dovevo proprio sfogarmi! :) 

Lun

21

Lug

2014

Problemi con la famiglia del mio fidanzato

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Salve a tutti! Sto insieme al mio ragazzo da parecchi mesi e stiamo davvero bene insieme...mi fa ridere, mi fa sentire a mio agio, mi ama e mi tratta benissimo. C'è solo un piccolo problema: da poco ho scoperto tramite mia mamma (che da parecchi anni si è trasferita al nord ma che proviene dallo stesso paesino del mio ragazzo) che la sua famiglia ha avuto un po' di problemi in passato...problemi legati alla mafia. Io ora non so veramente cosa fare :( lui è un ragazzo d'oro, è educato, dolce, sensibile, bello, frequenta l'università e si sta impegnando per laurearsi..è il ragazzo perfetto per me! Solo che da quando mia mamma ha scoperto chi è la sua famiglia mi ha messo in guardia, mi ha raccontato la storia e mi ha detto di rifletterci molto bene perchè sono cose delicate e lei preferirebbe che io chiudessi i rapporti con lui. Però io non me la sento di lasciarlo, non voglio! Lui è un ragazzo per bene, mi rispetta...non c'entra niente con i suoi genitori e i suoi parenti! Perchè dovrei giudicarlo in basi a degli sbagli commessi da loro?

Voi che ne pensate? Dovrei ascoltare mia mamma o prendere le mie deciosioni? 

Ven

18

Lug

2014

Odio mia madre.

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

"Ma lei ti ha messa al mondo!" Beh, se doveva trattarmi come se fossi merda, tanto valeva evitare di farmi nascere.
A lei piace, a lei diverte.
Immagino che si diverta, una mente cinica come la sua non potrebbe non divertirsi.
Non credo che nelle sue vene scorra sangue, m'immagino sempre che nelle sue vene scorra la perfidia. Non hai mai provato pietà per nessuno, mi ha sempre trattata come se fossi spazzatura e non fa altro che rinfacciarmelo.
Il tutto è cominciato quando ho iniziato ad accumulare un po' di cervello. Sembra strano detto così, ma in effetti è vero. Da piccoli non siamo pienamente capaci di ragionare, bisogna dirlo. Però poi arriva l'adolescenza, un periodo molto incasinato della nostra vita, bisogna dirlo. Non sappiamo chi siamo, cosa siamo, cosa vogliamo e perché lo vogliamo... ci inventiamo scuse per essere depressi e spesso cadiamo nel ridicolo.
Ho 14 anni. Non sono depressa o cosa, non mi taglio e non carico le foto su Tumblr (come a quanto pare va molto di moda oggi). Vorrei solo vivere una vita normale, crescere, studiare, godermi gli ultimi momenti con la mia famiglia prima di laurearmi e andarmene.
Ma come posso godermi i bei momenti con la mia famiglia se di bei momenti non ce ne sono? Che cosa dovrei ricordarmi se non c'è nulla di bello da ricordare? L'unica cosa che ricorderei sarebbero solamente lacrime.
Lacrime, lacrime, una montagna di lacrime versate ogni giorno, gli occhiali appannati e la mancanza di voglia di pulirli, la schiena dolorante, le guance rosse, l'orecchio squillante e ogni volta che provo a toccarmi la testa, provo solo dolore.
Io sono un rifiuto, sono feccia, sono da collegio. 
Da quando facevo la prima elementare, a scuola sono sempre stata la più brava e non lo dico per vantarmi, ve lo assicuro. Ottimi voti in tutto, le insegnanti ammiravano sempre le mie doti, le mie alte capacità di comprendere e di ragionare.
E credo che sia questo il problema.
Le persone con un basso quoziente intellettivo come mia sorella (è più grande di me di 3 anni) invece sono quelle che non hanno mai problemi con la famiglia. Lei è la figlia perfetta, lei non è un "animale", non è una "bestia" come la sottoscritta. E sapete perché? Perché non è capace di ragionare.
Forse sto facendo io la perfida, ma io dico le cose come stanno, a differenza di mia madre, di mio padre e di tutti gli altri. Gli altri fingono e si approfittano degli ingenui. Giustamente, ingenua che è lei, non è capace di ribellarsi alle ingiustizie, molto probabilmente perché non riesce a notarle. Lei crede che non ce ne siano. E' tutto rose e fiori.
Io invece le noto. Le noto eccome.
Ed è per questo che vengo punita, sostanzialmente. Guai a me se mi lamento di mia madre o di mio padre, loro sono santi. Ogni volta sono costretta ad arrendermi al potente ed è la cosa che più in assoluto odio fare.
E' bello quando dalla nostra bocca esce una frase intelligente, è bello vedere in quell'attimo prima di ricevere lo schiaffo la faccia stupita dei nostri genitori.
E' brutto vedere come anche tuo padre, che hai sempre difeso ogni volta che tua madre lo accusava di essere un uomo inutile, sia così aggressivo e brutale con te. E ovviamente tua sorella, che è sempre restata dalla parte di tua madre, si unisce al duo e così diventano un trio.
Un trio di persone stupide, ecco cosa sono i componenti della mia famiglia. Sentirsi l'odio di tutte queste persone addosso ogni singolo giorno fa male, fa davvero tanto male. Diventa impossibile combattere, ormai l'unica cosa che rimane da fare è arrendersi. Sto ancora cercando di capire.
Il problema sono io o loro?
...non sono io, vero?
...vero? 
Beh, vado ad ascoltare "Mad World" in loop, una canzone splendida. C'è anche nel film "Donnie Darko", ce l'avete presente, no?
Se non mi rivedrete più, è perché la mia famiglia ha deciso di togliermi il computer.
Scusate se a tratti sono stata parecchio ridicola, non ho neanche ricontrollato il testo. 
Beh, arrivederci.

Mar

08

Lug

2014

Odio quel bastardo di mio padre

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Come da titolo: ODIO mio padre.

Ha rovinato la vita a mia madre, me e mia sorella. Mia madre era una ragazza ingenua e innocente, i suoi genitori (miei nonni) l'hanno convinta a sposare un demente, e così si è passata anni e anni d'inferno! Quello schifoso ha ridotto la sua ormai ex-moglie/mia madre (già, si sono separati da poco) a uno straccio! Malata, depressa e senza soldi. Come se non bastasse anche io e mia sorella siamo state malissimo...tra disturbi psicologici (ansia, depressione, bulimia) e qualità di vita schifosa! 

Non voglio più chiamarlo "padre", l'ho eliminato dalla mia vita, non voglio più vederlo! Che se ne vada in vacanza con quella scrofa della sua amante, brutta come la fame proprio come lui...del resto una moglie bella come mia madre non se la merita.

Pensate come volete, ma ci ha procurato così tante sofferenze che per noi non esiste più! Andrei al suo funerale solo se mi pagassero oro! 

Sab

31

Mag

2014

Come si permette la gente di sminuire i problemi altrui?

Sfogo di Avatar di MINOUMINOU | Categoria: Ira

Ieri mi sono imbattuta in un'utente (donna, e perdonatemi se sembro misogina, ma chissà come mai le più stronze e moraliste sono spesso donne) che, alla mia risposta, "ho avuto una vita schifosa, sono 10 anni che non ho nulla" mi ha risposto "manco ti fossero passati sopra con un camion nella vita!", solamente perchè stava parlando delle donne vittime di stupro, e io, in modo del tutto sincero e senza ipocrisia, ho detto "beh, avendo dei problemi gravi me ne infischio delle disgrazie altrui, mi preoccuperò degli altri quando starò BENE" e ho detto pure che io, ho passato cose FORSE (e ribadisco, FORSE) adirittura peggiori dello stupro... e questa ragazza ha sminuito la mia sofferenza come per dire "non hai passato niente, sei solo una viziata" senza conoscermi nè sapere nulla di me.

 

Ok, io ammetto tranquillamente di infischiarmene spesso di gravi fatti di cronaca (a meno che le vittime non siano bambini, e lì mi piange il cuore) ma certo non sminuisco i problemi altrui... dico solo "mi dispiace, ma certo non mi dispero per cose accadute a estranei", ma se una persona soffre anche solo per una "banalità" come un amore finito, ha tutta la mia comprensione, certo non direi mai "che vuoi che sia, l'amore è nulla, pensa a chi viene stuprato, ucciso, muore di fame ecc...". No, non reagirei mai così... le sofferenze altrui hanno sempre la mia comprensione. Può non fregarmene niente, ma mai e poi mai direi "non hai niente, sei solo viziato" come fanno certi moralisti.

 

Che rabbia! Ho l'ulcera perforata quando entro in contatto con moralisti che senza conoscermi mi giudicano!  

Mer

26

Feb

2014

Confusa e.... Infelice

Sfogo di Avatar di VeraBVeraB | Categoria: Lussuria

Sto con un uomo da circa un anno. In tutto questo tempo,non abbiamo mai avuto un rapporto sessuale completo.

Lui ha grossissimi problemi erettili, non è in grado di avere una sana e normale vita sessuale da persona adulta e matura. Ultimamente, si è rivolto ad uno specialista e sta seguendo una terapia farmacologica,ma nulla....i risultati tanto sperati non sono arrivati. 

Io temo che lui sia un lato dispiaciuto e affranto da questa cosa,che lo limita in prima persona,ma dall'altro lato temo che lui si stia "crogiolando" nel forte sentimento che nutre nei miei confronti e che gli permette,a mio avviso,di sublimare la mancanza del sesso.

Io sono al limite della sopportazione, non so quanto ancora riuscirò a reggere. Per me è frustrante,fisicamente,ma soprattutto psicologicamente. Cerco ormai di evitare qualsiasi situazione di intimità; è avvilente trovarmi di fronte quello scenario così poco erotico, così imbarazzante per entrambi.

Siamo stati dei mesi consecutivi senza neanche provare a farlo. Durante le vacanze estive dello scorso anno fu un disastro, nonostante nutrissi forti speranze di miglioramento. Da quando siamo tornati fino a gennaio non abbiamo mai nemmeno tentato. Una tristezza infinita.

Mi sembra di vivere una storia tra adolescenti: baci,bacini,carezze e tutto termina lì. Lui è una brava persona, insieme stiamo abbastanza bene, però a questo punto sto mettendo tutto in discussione, non so come comportarmi. 

Ho paura di poter cedere presto ad un tradimento e lui non lo meriterebbe, sarebbe ingiusto e vigliacco nei suoi confronti. Mi dispiacerebbe perderlo, lo apprezzo sul piano umano, ma non so davvero quanto questa situazione possa continuare. Non è sana. In circostanze simili, possiamo avere un futuro? Che futuro di coppia sarebbe?? Ho serissimi e angoscianti dubbi. E non credo che lui riuscirà ad uscire dal tunnel....... 

Ven

07

Feb

2014

Amicizia per modo di dire...

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Conosco questa mia "amica" da un paio di anni più o meno e inizialmente sembrava che ci fosse un legame molto profondo e che io fossi davvero importante per lei così come lei lo era per me - mi scriveva un sacco di SMS dicendomi quanto fossi speciale, etc. Fin quasi da subito notai che T. tendeva a non considerarmi quasi quando era particolarmente impegnata con il lavoro. Io ho sempre trovato un paio di minuti per lei nonostante gli impegni di lavoro, lei non ci riusciva, però non ci ho dato molto peso anche perché non sono una persona troppo pressante.
Ultimamente, però, questi impegni sono andati aumentando da parte sua e così ci sono state settimane intere durante le quali non ci sentivamo per niente. Nemmeno un messaggio.
Poi io ho perso il lavoro, che tra l'altro mi piaceva moltissimo e lei lo sapeva, e l'ho perso dopo una brutta discussione con i miei datori. Anche di questo lei sapeva tutto. Sapeva che sto attraversando un periodo per nulla piacevole. Tre giorni fa T. scrive sul suo blog una frase molto vaga dicendo che era contrariata circa una cosa non ben specificata della quale lei non mi aveva detto nulla. Ci rimango un pochino male perché pensavo che tra noi non ci fossero segreti, però poi mi sono detta: "Magari non ha voglia di parlarne adesso!" e pensando di farle cosa gradita, le scrivo un commento con una battuta: "Dai non farmi deprimere, sopratutto ora che mi sono sciroppata per la seconda volta XXX! XD Scherzi a parte, ci sentiamo uno di questi giorni?"
XXX sta per il titolo di un film che a entrambe fa schifo e sul quale abbiamo fatto un sacco di battute idiote ridendoci e scherzandoci.
Ripeto, pensavo di farle cosa gradita, anziché scriverle la solita frase di circostanza "Dai, su, le cose andranno meglio!" e stronzate simili, volevo davvero tirarle sù il morale nonostante, vi giuro, io sia la prima ad avere un disperato bisogno di sorridere in questo periodo.
Il giorno seguente mi manda un SMS nel quale mi scrive che non ha apprezzato per nulla la battuta e che a causa mia ha pianto tutta la notte. E io, davvero, da ieri non so che cosa rispondere, se rispondere. Lei di me sa tutto io le ho detto subito tutto quello che mi stava passando. Sono settimane che sto sola in casa. Mi sono fatta forza e ho cercato di sorridere per farla sorridere e questo è ciò che ho ottenuto. Di contro, però, ha risposto bonariamente ad un altro paio di commenti di suoi "amici" che gli avevano scritto le frasi di circostanza cui sopra.
Sono vuota.

Mar

10

Dic

2013

disturbo alimentare

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Questa brutta bestia di disturbo alimentare finirà prima o poi? O sarà sempre una cosa con cui dovró lottare? E poi chi vuole stare con una come me? Adesso glielo dico a Y che è meglio se non ci vediamo piú, lui si merita una ragazza piú semplice, con meno problemi e piú felice. Io nn credo piú a nulla e non riesco a fare programmi e a sperare o credere in un bel futuro