Tag: problemi

Gio

28

Gen

2016

Aiuto! Amore vs mafia.....

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Ciao a tutti, sono in una situazione un po complicata e non so cosa fare! Racconto la storia in breve..Sono stata con un ragazzo 8 mesi, sono stati dei mesi bellissimi, lui mi ama come non mi ha mai amato nessuno! In questo tempo tramite mia madre e le sue ricerche subdole ho scoperto che la sua famiglia ha avuto precedenti con la mafia.. In realtà anche lui in seguito mi ha raccontato tutto! Subito mia madre ha cercato di convincermi ad allontanarmi da lui e tutte le volte che uscivamo mi guardava in modo strano, mi chiamava ogni 5 minuti etc.. Insomma la situazione è diventata abbastanza pesante! Dopo 8 mesi io l'ho lasciato ma un mese fa ci siamo ritrovati e abbiamo tentato a stare di nuovo insieme anche se io ho sempre avuto questo pallino in testa! Tutto questo finché lui ha capito qual era il mio problema è ha deciso di chiuderla.. Io adesso non so cosa fare, so che lui mi ama veramente e che farebbe di tutto per me è anche io lo amo tanto! Solo che ho paura di un possibile futuro insieme, ho paura un giorno di poter portare il suo cognome, so di stare pensando in grande ma è cosi! Spero che mi possiate dare qualche consiglio e grazie in anticipo😌

Dom

03

Gen

2016

quando si ama ancora..

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

(Ciao a tutti mi chiamo Irene, ho 18 anni e sono di Torino ho scoperto questo sito a caso, e ora vi raccontero' la mia "storia" accettero' critiche e consigli a patto che siano costruttive ;) per il resto buona lettura!)

L'estate scorsa,attraverso dei miei amici, ho conosciuto un ragazzo straniero di nome A.(censuro il nome per privacy) lui è stato il primo ragazzo che mi ha invitata a ballare in discoteca e sopratutto il primo con cui ho avuto un'appuntamento.  Diciamo che con il tempo tra di noi era nato un certo feeling, tanto che lui i aveva proposto un sacco di volte di metterci insieme ma io per tre volte esattamente gli ho detto di no. I motivi principali dei miei rifiuti erano: perchè i miei (mia madre in particolare) evava il timore che lui essendo straniero e con una religione differente dalla mia ci causasse problemi e sopratutto perchè ero fidanzata da 7 mesi con un'altro. A. ha sempre insisito nonstante fossi fidanzata,poi ad ottobre ad una uscita con il mio gruppo si avvicina a me e mi bacia..lì nonstante avessi concretizzato che mi piaceva sul serio ho deciso di rimanere fedele al mio ragazzo pensando che dopotutto era solo una cotta la mia. dopo questo fatto, mi sono lasciata poco dopo con il mio ragazzo e successivamente mi sono messa con A. andava piuttosto a gonfie vele,finchè un giorno mi scrive per messaggio che era meglio che rimanessimo amici perchè lui lavorava e il tempo che ci vedevamo non era sufficente per lui:Sono stata male,ma l'ho rincontrato per parlarne bene e mi ha spiegato che se fossimo andati avanti saremmo stati tropppo gelosi l'uno dell'altra e che lui teneva a me e al rapporto che avevamo..e ha preferito scaricarmi così.Lui lavora sul serio tutti i giorni (in settimana in un negozio fino alle 9 e di sabato sera in discoteca come pr). Pero' stiamo continuando a frequentarci nella compgnia,di fatto ci ho appena festeggiato Capodanno insieme.Per chi è interessato puo' leggere le frasi con la riga sopra: A Capodanno, dovevo andare via prima l'ho saluto e nel momento che stavo per dileguarmi lui mi abbraccia,quasi stringendomi,farfugliando qualcosa come "Grazie per tutto". Come dovrei interpretare la cosa?

A me piace ancora,perchè oltre ad assomigliarci caratterialmente ci piaciamo fisicamente, ma so che è un bravo ragazzo nonstante la sua "razza" e il suo "lavoro", ma non so quali sono i suoi sentimenti e non so nemmeno se è bene tentare di dirgli che mi piace ancora o metterlo solo nei "miei ricordi" e andare avanti..

 

Grazie per aver letto! 

Sab

12

Dic

2015

Innamorata di un ragazzo fidanzato

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Sono una ragazza di 20 anni, single e vergine. Finora non ho mai trovato ragazzi che mi interessassero al tal punto da pensare di andare oltre un semplice bacio.... Lo scorso anno, quando ho iniziato l'università, la mia coinquilina mi ha presentato un ragazzo più grande di me, alla fine degli studi in giurisprudenza.... In facoltà ci siamo visti più volte e spesso lui mi ha offerto un caffè, abbiamo chiacchierato amichevolmente, ecc. Ho notato (è inutile negarlo, noi donne lo sappiamo) che lui avrebbe potuto avere un interesse nei miei confronti, tant'è che più volte ha proposto di offrirmi una cena a casa sua in compagnia della mia coinquilina (quindi non ci ha provato spudoratamente o altro, l'ho sempre visto molto garbato). Ma,lui è F I D A N Z A T O!!! Quindi, siccome non sono una poco di buono e non voglio essere "l'altra", ho sempre rifiutato per non rischiare di cadere in tentazione.... Solo che da qualche mese non lo vedo più in facoltà (sta preparando la tesi, quindi frequenta poco/quasi mai) e non ho avuto modo di incontrarlo nemmeno in giro e sento una grande vuoto dentro e una grande mancanza. Non mi va di cercarlo perché non voglio apparire come una cozza, attaccata allo scoglio in maniera ossessiva, e non voglio neanche apparire come una 15enne innamorata cotta....però, come faccio??? Sento davvero di provare un forte sentimento e non voglio reprimere tutto, però sono combattuta con la mia morale... Aiutatemi a fare chiarezza, vi prego!! 🙏🏻

Mer

18

Nov

2015

Senza Titolo

Sfogo di Avatar di StopStop | Categoria: Ira

Ciao a tutti. Ho sedici anni, sono in buona salute, i soldi bene o male ci sono, ho anche un'autostima piuttosto alta a dirla tutta. Il problema sembra uno soltanto, ma credo che me ne porti mille altri.

Io mi sento in trappola. Sono sola, esco spesso con le persone, ma nonostante tutta la gente con cui passo il tempo non voglio bene a nessuno, e mi sembrano tutti così vuoti, così frivoli. Sicuramente è un pensiero da egocentrica e da egoista, me ne rendo conto, come mi rendo conto che non ho il diritto di affermare che IO sono una persona interessante mentre LORO no, ma è quello che sento. L'unico membro della famiglia che ho è mia madre, e lei non capisce. La cosa che mi fa dare di matto, è che mia madre SA. Lei sa delle crisi di rabbia che mi prendono, quando torna a casa vede gli oggetti rotti e i graffi sulla pelle che mi procuro, vede quando l'ansia mi prende così forte da farmi tremare impedendomi la respirazione. E lo sapete che fa? Continua ad urlarmi contro. È l'unica cosa che sa fare, urlare.

Io ho perso la voglia di vivere, da qualche anno ormai. Ho smesso di suonare la chitarra, ho smesso di cantare, ho smesso di leggere, di fare sport, di prendermi cura di me stessa. Eppure so che c'è una soluzione, ma non posso aspettare.

La soluzione è partire, andarmene. Volare in qualche altro paese, fare esperienze! Non sapete quanto vorrei andare in Africa, per aiutare le persone, fare volontariato! È il mio desiderio più grande, l'unico che mi rimane. Ma come faccio ad aspettare altri due anni?! Io qui dentro impazzisco! Sembra che nessuno si accorga di come sto, e mi sembra impossibile. 

E non voglio andare da uno psicologo. Non voglio  assolutamente.

Sab

14

Nov

2015

Mia sorella mi sta proprio sulle palle

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

E´ un immatura, non nota mai le conseguenze. Non capisce una minchia ! Pensa che vivere sia facile, pensa che i soldi crescano sugli alberi. Dice che vuole iniziare a lavorare e poi non fa nulla, poi quando lo trova manco si interessa. Voleva prendere la patente e non sta facendo nulla per prenderla. É sporca, disordinata ed egoista pensa solo a se stessa. Pensa che esistano solo i suoi problemi, noi in famiglia dobbiamo risolvere i suoi problemi poi quando gli dici in faccia che so cazzi suoi, madonna come si offende. E mi chiede cosa fare, si mette nei guai e immischia a me non vuole che dico qualcosa a mio padre e poi vengo riproverata perché ho mancato di rispetto a mio padre nascondendo i cazzi di mia sorella.

Io non la capisco proprio, perché non cresce un pó !!

CHE NON MI ROMPESSE LE PALLE A ME!!! So stufa di sentire " ah tua sorella la, tua sorella qua " cazzo me ne fotte a me se si mette nei guai da sola! Cazzo abbiamo la stessa etá non riesci a risolvere i TUOI problemi da sola ?! ?! Troppo difficile ?! 

 

PERMALOSA DI MERDA CHE NON É ALTRO!! 

Lun

12

Ott

2015

confusa

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Salve ho 23 anni e sono fidanzata da 4 anni con un ragazzo. Non so cosa mi sia preso... Ma lo tradisco da un mese con un'altro. La cosa per ora è puramente sessuale ma la paura di prendermi un cotta è grande. Il mio compagno è molto sedentario e non si accorge mai quando qualcosa non va. Vorrei che prendesse in mano la situazione ma non lo farà mai. La verità è che sono annoiata dalla monotonia e non sono mai stata single e libera. Sarà questo?

Tags: problemi

Mer

23

Set

2015

Troppa insicurezza

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Non so se sono io che ho dei problemi mentali o capita anche ad altri. Quando vado nei negozi a fare sopphing il 99℅ delle volte mi capita di comprare oggetti, vestiti o altro e poi tornare a casa e mi pento dell'acquisto. Certe volte vado a cambiarli (in casi fortunati) mentre in altri mi tocca tenere cose che non mi picciono. E il problema è che dopo mi faccio le paranoie sui soldi e mi deprimo per una settimana pensando che con i soldi spesi potevo comprarci qualcosa che mi piaceva veramente...

Mer

09

Set

2015

Ho seri problemi

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Sono una di quelle persone, virus del mondo, che è appassionata di fumetti e animazione giapponese. Entrando nello specifico mi piaccio gli yaoi. Non solo quelli ma anche quelli. Yaoi sono i porno dove ci sono due maschi che fanno sesso. Ora, sono etero al 100% , mi piacciono i ragazzi (hehehe) Ma comunque  alcune volte quando guardo/leggo quelle robe mi verrebbe voglia di essere un un maschio e farlo intensamente con un'altro ragazzo. Sarebbe bello. Forse sono un ragazzo gay nel corpo di una ragazza. AHAH.... a parte gli scherzi, è frustrante certe volte. help.

AVVERTIMENTO: lo so, non è assolutamente normale, mi preoccupo sempre per me stessa. 

Comunque non è strano guardare gay che lo fanno. Sono sicura che tantissimi ragazzi etero qurdano lesbiche che lo fanno. E si divertono. cioa.ciao.

Sab

08

Ago

2015

Non ce la faccio più

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Salve, premetto che scrivo qui perché ho molta rabbia in corpo e fatica a controllarla. La questione è che ho 20 anni, sono adulto e vaccinato, costretto a vivere a casa dei genitori. Vorrei vivere per i fatti miei, ma purtroppo la crisi qui da noi è tremenda, non assumono più, ormai anche i tirocini sono un miraggio, quindi non ho modo di muovermi. Ora i miei genitori sono completamente incapaci, stupidi, con un modo di ragionare animalesco. Mio padre era molto violento quando io e i miei due fratelli eravamo piccoli, tanto da creare problemi psicologici a mio fratello maggiore che è stato ricoverato due volte ed è ancora sotto terapia, sebbene in maniera molto più leggera, ora vive una vita abbastanza normale, ma continua ad assumere farmaci per la psiche tre volte al giorno. Ora mio padre si è abbastanza calmato, o meglio cerca di far vedere questo, non ci mette più le mani addosso, visto che siamo cresciuti soprattutto, ma ci rompe le scatole in continuazione. Faccio un esempio: l'altro giorno i miei fratelli sono dovuti andare alle Poste per ritirare gli estratti conto a fini ISEE, quelli del 2014 richiesti dalla legge. Tornato a casa a sera mio padre ha iniziato ad urlare come un pazzo, i miei fratelli hanno provato a spiegargli cosa avevano giustamente fatto, lui ha iniziato ad insultarli dicendo cose tipo che non sanno fare niente (lui usava altre parole) che erano inutili, che andavano a scuola per il c***o ecc. (mio fratello maggiore è all'università, con risultati eccellenti, mio fratello minore si è appena diplomato), alla fine ha lanciato una busta con dei documenti sul viso di mia madre, mio fratello minore ha reagito urlandogli di smetterla e di non permettersi più, il maggiore pure. Io stavo appena salendo le scale e mi sono ritrovato coinvolto in questo casino. Risultato mio fratello maggiore, quello malato, si è chiuso in camera sua e non ha mangiato per 2 giorni ne parlato con nessuno. Mio padre non ha mostrato il minimo segno di pentimento, anzi da la colpa alla reazione dei miei fratelli. Tornando ad ora, si è bevuto due bicchieri di vino, non reggendo l'alcool è praticamente ubriaco e si è messo a fare casino, è entrato nella mia stanza, con la scusa di pulire le finestre  ha tirato la zanzariera e l'ha quasi rotta, ha iniziato a bestemmiare e prendersela con me, perchè non tengo mai spalancate le finestre, gli ho risposto male, lui ha capito, perché ho dovuto alzare molto la voce, e se n'è andato. Ora sono ancora furioso e non riesco a stare calmo. Cosa dovrei fare?

Gio

30

Lug

2015

I Miei problemi

Sfogo di Avatar di Giusy98Giusy98 | Categoria: Altro

è la prima confessione che scrivo, volevo parlare di alcuni miei problemi e non so bene in che categoria potrebbe stare... Ho solo 16 anni quest'anno ne compitò 17, dentro di me ho una tale confusione che non immaginate neanche, NON HO AMICI, avete capito bene, non ho amici e quelle persone che conosco non le posso considerare mie amiche, perchè li vedo uno peggio dell'altro! Da due anni chiamo migliore amica una ragazza che non fa altro che giudicarmi dalla mattina alla sera! ma solo da poco mi sono resa conto che un'amica non ti insulta se fai qualcosa ma ti fa capire dove sbagli (SE SBAGLI SOPRATTUTTO) e ti aiuta. Mi è sempre stato detto che io sono una persona egoista e a volte meschina, ed hanno puramente ragione! o almeno credo! perchè è vero nemmeno io mi comporto da amica con quelle persone, ma il vero motivo è che non li reputo amici! se avessi una sola persona a cui volessi bene oltre alla mia famiglia, sicuramente gli darei tutto l'amore possibile e le premure che si merita! che sia un ragazzo o un semplice amico. Un' altro poblema che ho è che non ho nulla che mi piaccia veramente, dico sul serio. Può darsi che qualcosa mi piaccia ma non è mai abbastanza! non ho sogni! e ultimamente dopo varie delusioni in diversi campi ho capito che sto perdendo anche le speranze... forse un sogno ce l'ho ma non è una cosa che posso realizzare da sola, il mio sogno è incontrare una persona che amo veramente e costruire un rapporto saldo e duraturo! come ad esempio convivere insieme in modo totalmente naturale!... certe volte mi ripeto " ALZA IL CULO E FAI QUALCOSA PER MIGLIORARE" Ma da sola cosa posso fare? come posso conoscere delle persone senza il minimo aiuto? non sono per niente indipendente e mi sto sforzando un casino per cercare di esserlo. Anchio vorrei tornare a casa e quando sono triste sapere che c'è una persona da cui posso andare che mi faccia sentire felice e in pace anche se per poco... che sia via messaggio o con un abbraccio, ma soprattutto con parole e fatti concreti... non desidero altro... 

sicuramente molti di voi leggendo penseranno che sono una sfigata asociale e brutta, io non mi ritengo bella e non mi ritengo una persona che parla molto, ma sono nella norma! mi piaccio fisicamente ma non caratterialmente che è una cosa piuttosto strana e insolita se ci pensate... vorrei solo che qualcuno mi facesse amare anche quella parte che odio così tanto... e se si facesse amare questa persona io potrei anche dimenticarmi dei miei difetti e concentrarmi su di essa! ( attenzione qui sto parlando sia di amici che relazioni amorose)

A proposito di relazioni amorose! Ho avuto molti ragazzi, probabilmente nessuno di loro mi piaceva davvero fino in fondo, al momento credevo di creare qualcosa con alcuni di loro ma... come dire... credo che forse sto idealizzando troppo il concetto di amore.... io sono una a cui piace guardare anime soprattutto romantici, e non capisco se è per quelli che finisco per farmi delle aspettative troppo alte sulle relazioni, e non so se questo sia un bene o un male...

per adesso chiudo qui ma penso che scriverò ancora... ( se lo faccia troppo lungo poi nessuno di voi lo leggerà e mi sembrerà di averlo fatto per niente).