Tag: pensieri

Gio

22

Giu

2017

RiflessioneNotturna

Sfogo di Avatar di GC96GC96 | Categoria: Altro

Salve a tutti, da qualche notte ho dei pensieri persistenti che mi tolgono il sonno, e cercavo un posto per sfogarmi, spero di essere capitato nel posto giusto. Cerco di raccontarvi qualcosa di me, molto brevemente...Ho 21 anni e sin da quando ero bambino sono sempre stato il timidone della compagnia, uno di quei bambini che andava preso con le pinze solo per strappargli qualche parola. Frequentavo solo una cerchia di amici molto ristretta (amici che sono rimasti nel tempo, fortunatamente) ma con le ragazze, niente, TABULA RASA! A distanza di anni non sono cambiato di una virgola, ma con il passare del tempo sento sempre più il bisogno di qualcuno accanto a me, qualcuno che di tanto in tanto ti mostri affetto (quel tipo di affetto che i familiari non possono darti, e non fraintendete, non parlo di affetto a sfondo sessuale, ma di affetto puro), qualcuno che ti consoli dopo le lunghe giornate passate sui libri e ti rimetta di buon umore dopo le delusioni universitarie, insomma...sento il bisogno di avere una ragione di vita, mi sento inutile, vuoto. E qui viene il problema...non dispongo di una grande stima nei miei confronti, mi sento brutto, mi sento poco interessante. Non sono capace di approcciare con una donna. In sostanza credo che nessuna sarebbe interessata a me. Ho provato anni fa ad avvicinarmi ad una mia amica al liceo...ma il risultato fu un cuore infranto e una settimana di lacrime e digiuni. Mi sento fragile come un salatino. Non voglio ammorbarvi ancora a lungo con le mie lagne, ma di una cosa sono sicuro...se riuscirò un giorno a trovare qualcuno che mi ami per quello che sono, la farei sentire una regina. Scusate la lunghezza ma sentivo di trasmettere questi miei pensieri.

Dom

21

Mag

2017

Senza Titolo

Sfogo di Avatar di BluesoulBluesoul | Categoria: Altro

Alla fine rimango sempre sola.... ascolto, leggo e interpreto pensieri altrui e dopo aver avuto cio che vogliono mi lasciano qui, in balia dei miei pensieri, incerta se scrivere o no.... non riesco a tenermi vicino le persone, mi sento come sbagliata, non idonea alle amicizie stabili, ma solo a quelle annuali, che, come le piante fiorite, crescono solo con amore e dedizione, arrivano al pieno della loro fioritura e alla fine, nonostante le cure, appassiscono e muoiono.... e io rimango li, davanti al vaso vuoto con i semi nuovi in mano e una lacrima che scende sul viso celata da un finto sorriso. 

Lun

10

Apr

2017

Vi capita mai?

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Vi capita mai di sbagliare a lavoro? 

É un lavoro che faccio spesso, ma sabato, tra una visa e l altra ho sbagliato e non l ho conpletato e sono passata al lavoro successivo. Oggi mi è stato fatto presente, molto gentilmente, la mia responsabile è veramente dolce e gentile e non la cambierei con nessuna al mondo oerche nonostante tutto ti dice le cose con gentilezza nonostante sia arrabbiata. Vorrei essere come lei un giorno,ma ora mi sento male perche il capo stamattina ha pure faticato a parlarmi.

Sono una ragazza che cerca sempre di dare il massimo, di fare tutto bene, ma delle volte mi capita di dimenticarmi un particolare o sbagliare una piccolezza. Non so come fare a migliorare, voglio farlo, non per avanzare di carriera,ma solo per fare le cose per bene. Devo imparare a lavorare con lo stesso ritmo ma a perfezionarmi di piu, ma faccio veramente fatica e dopo 9 anni che lo faccio mi fa sentire inadeguata. Come possi fare a migliorarmi? 

Ven

10

Feb

2017

Cos'ho che non va? Maternità.

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Ho quasi 30 anni, ho un compagno... amiche sposate, o con figli (alcune già da mò). Non tutte ma ovviamente la maggior parte sì. In generale si sente dire da tutte, anche dalle più reticenti -a loro avviso- che dopo avere figliato non c'è cosa più bella. Non c'è amore più grande. La vita prima non aveva senso. Ora la vita è completa. Che bello vivere per i figli.

 Sarà. Mmmm ci credo... però, io mantengo un po' di diffidenza al riguardo.

Donne che sono cambiate dalla A alla Z dopo il primo figlio, stravolto pensieri, idee.. ecc. Donne che se non hai un figlio e metti in dubbio qualcosa ti aggrediscono con stizza con frasi tipo "ma tu cosa ne vuoi sapere... non sei madre, non puoi immaginare, quando farai un figlio te ne accorgerai anche tu". 

Ripeto, forse. 

Sicuramente è una cosa bella mettere al mondo un piccolino non lo nego ma io ammetto che alla veneranda dei 30 ancora non ne sento questa impellente esigenza. Forse non ho sviluppato l'istinto materno, per cui vedere queste donne che vivono solo in funzione dei figli... molte delle quali annullandosi, mi fa strano e lo reputo quasi inconcepibile. Io sono una persona che tiene molto a sè stessa. Forse ho anche una buona dose di "egoismo" che fa anteporre molte volte me ad altre cose.

Però io credo che una donna fatto un figlio debba comunque rimanere donna in quanto individuo a sè, allevando quello che è un altro essere umano, amandolo e facendolo crescere con i più sani principi possibili. Non annullandosi. Non andando ingiro a sbandierare "non c'è amore più grande nella vita di una persona" - felice il marito che sente questo - oppure "la mia vita non aveva un senso". La vita ha un senso a prescindere si mettano al mendo figli o no. L'amore deve andare di pari passo con l'uomo con il quale hai deciso di formare una famiglia, il tuo grande amore, la tua spalla. Ok il bambino è sangue del tuo sangue ma non per questo mi sentirei di sminuire colui col quale ho procreato questo bambino perché è da lì che parte tutto è lì il principio. Insomma io sono immersa in una mandria di donne che persono la testa, sembrano sceme... non sono più loro, idolatrano la prole, non pensano ad altro e sembra l'unico scopo della vita sia quello. Per me non è così. Alcune di queste addirittura (lo so perché ho senitito discorsi... ma mi è capitato di sentirne anche in luoghi pubblici da donne che non conoscevo) ragionano del tipo: "ma che mi importa a me, ho già un figlio ho già quello che mi serve... fanculo al resto" - inteso il compagno. Che si attacchi, io ho già il mio amorino dolce dolce -inteso il figlio-. Non si fa così. Poi certo che ci sono uomini, e li capisco poveretti, che dopo che nasce il figlio si sentono totalmente rimpiazzati, non calcolati, non esistono più. Ma come si fa?

Cosa vi devo dire... ho qualcosa che non va? Sinceramente mi sento strana perché paio essere l'unica fuori dal coro o quasi. Ho purtroppo un atteggiamento cinico al riguardo, me ne rendo conto. 

Tags: vita, pensieri

Lun

23

Gen

2017

solitudine...

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

A volte mi faccio una domanda: " ma perchè sono destinata a questa stupida solitudine?"
Guardo indietro nella mia vita e vedo un'infanzia segnata dalla tristezza, dalle incomprensioni e dalla solitudine. Guardo il presente e mi sento circondata da gente che non merita quasi le mie attenzioni, non che io mi senta più importante, ma a volte è dura quando ti rendi conto che forse non sei così importante per quelle persone che tu invece consideri tali.
Sono sicura che l'amicizia non esista, esiste solo la convenienza. Almeno io sono stata così sfortunata da aver incontrato quasi sempre solo quella. So bene di essere una sorta di ruota di scorta, almeno mi ci sento, vorrei riuscire a stare in pace e in serenità anche da sola, se ci riuscissi chiudereri a chiave la mia porta e vaffanculo a tutti!

Mer

04

Gen

2017

Senza Titolo

Sfogo di Avatar di BluesoulBluesoul | Categoria: Altro

Non mi rendo conto di quanto vale veramente una persona fin che non la perdo... ci provo a tenermela stretta, anche a costo di annullarmi, ma alla fine il mondo mi riporta sempre ad essere sola... senza nessuno con cui poter parlare tranquillamente del piu e del meno, di stupidaggini, di cose serie e perche no anche di cose personali per avere qualche consiglio... tralasciando da ragazzetta le varie porte in faccia da vere amiche rivelatesi mediocri, in.questi ultimi anni mi sono legata veramente a pochissime persone a cui poter parlare liberamente a cuore aperto, cercando di stare attenta a non ricevere altre delusioni.... eppure... alla fine dei conti, succede sempre qualcosa... 

Lun

07

Nov

2016

C'era una volta un bimbo adempiente ed obbediente...

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Accidia

Probabilmente la nullafacenza di stamani mi ha portato a redigere quanto segue...non lo so. Non so più niente oramai. C'è stato un tempo in cui credevo che la logica conseguenza di un impegno e il rispetto per gli altri mi avrebbero portato chissà quale frutto. La verità è che non ho mai capito nulla...da quello che avrei voluto fare, a quello che avrei voluto essere (come uomo, nei rapporti sociali. ecc.). Mi ritrovo ora (a 30 anni compiuti) profondamente disorientato e pigro...faccio un lavoro (?), il praticante avvocato, che non mi piace...praticamente ho sgobbato sui libri per il nulla. Eppure mi sono sempre fatto in 4 per studiare e raggiungere l'obiettivo. Ora, di quegli anni mi rimane poco...non mi interessa il mio campo, le cose che dovrei sapere, le notizie del tg che dovrebbero riguardarmi...giorno dopo giorno lo scibile che avevo acquisito svanisce e lascia il posto ad un senso di vuoto e di frustrazione. Non vedo alternative se non mortificazioni.Nella mia mente sogno cambiamenti radicali che mai avverranno...lavori umili in una cittadina di chissà quale paese europeo, la vita di qualcun altro. E mi chiedo cosa sia successo...dal punto di vista sociale non va chissà come. Pochissimi amici, esco poco...la verità è che vorrei una stanza tutta per me, con un letto enorme e trascorrerci le ore (dico che la noia è un concetto relativo se sai stare al tuo posto). I problemi che prima mi ponevo (circa gli altri, i miei genitori e i loro sacrifici) hanno lasciato spazio al menefreghismo più totale...sono diventato egoista e non posso farci nulla. Faccio le cose che devo fare perchè costretto dalle convenzioni sociali...ripeto, fosse per me me ne starei chiuso da qualche parte. In altre parole, il futuro non è roseo. Se esistesse un bottone per porre fine a tutto questo lo premerei. La verità è che sono troppo vigliacco per farla finita nei modi tradizionali...sono stanco, troppo stanco di dover pensare, fare i conti con ansie e preoccupazioni per la minima cosa. Non ne sono capace. Non so incassare...che cavolo ci faccio qui? Il mio sentirmi inutile mi porta a scartare ogni ipotesi di relazione o di confronto. Ragiono in termini di sliding doors (avete visto il film?)...

Gio

27

Ott

2016

MA COME SI FA.. A VIVERE

Sfogo di Avatar di ZairaZaira | Categoria: Altro

Certi uomini aĺle donne certe soddisfazioni non le sanno proprio dare! Possibile che se una ti scrive un messaggio molto carino tu non possa smuoverti un pochino invece di rimanere più impassibile di una pietra grezza? Perchè passi il tuo tempo a pensare a stupidaggini?? Quando  ti accorgerai del valore della donna che hai al tuo fianco? Odio il tempo che passa. I danni che fa l'abitudine. Il dare per scontato. E odio anche che la gente ci dia importanza. Ma perchè devo per forza sentirmi speciale ogni giorno? NON MI POSSO SENTIRE BENE ANCHE SENZA?

Eh, vabbè, succede a tutti. Di odiare tutto, solo perchè centra qualcosa. Con questo discorso. FATTO STA CHE BASTARDO, SEI UN FROCIO! NON TI SCRIVO PIU NIENTE! M! 

Mar

18

Ott

2016

Sei dannatamente bello.

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Sei dannatamente bello, porca miseria... e io sono una ragazza seria... che si vergogna anche solo a fare questi pensieri e che se sapesse che il proprio ragazzo facesse pensieri del genere, troverebbe da discutere.

Lavori alla Coop del mio paese, casualmente capito una sera ed eccoti. Bello, alto, biondo, un sorriso che toglie il fiato, un modello che non fa il modello e sembri anche molto umile, non ti spari il viaggio. Inizialmente ci manteniamo sulle nostre ma le volte dopo scatta qualche parola e qualche battuta, abbiamo la stessa età, è facile. E' indubbio il fatto che se devo andare a fare la spesa, scelgo quella Coop... però non ti becco sempre. A volte fai i turni a volte sei da altre parti e non ci si incontra, diciamo che ti vedo 1/2 volte al mese. Così quando faccio la spesa e ci si vede si scambia 2 chiacchiere, nulla di personale. Ti cerco online su Facebook senza chiederti l'amicizia perché mi sembrerebbe troppo, ti trovo, sei fidanzato, guardo il profilo di lei. Dopo mesi vi capisco che vi lasciate e io un po' sono felice. Io sono fidanzata, sto bene con il mio lui ma ovviamente una bellezza come te non passa inosservata (provate a pensare di vedere Brad Pitt al banco salumi della Coop)........

Smetto di cercarti, ogni tanto però ci si incontra comunque. Vivo serena anzi non ti penso neanche più. Un giorno però mi arriva la tua richiesta di amicizia su Facebook, vuol dire che mi hai cercata anche tu. Accetto. Mi scrivi una volta, nulla di che anche qua due chiacchiere blande. Io rispondo con cortesia ma poi il tutto si smorza lì io non insisto nè mi mostro interessata. Ovviamente ora che siamo amici mi guardo tutte le tue foto/video. Noto che sei un ragazzo di cultura, laureato, ami la lettura.... il cinema... la scultura... la musica... lo sport... LE HAI TUTTE! Cavolo... sei dannatamente bello.Io indubbiamente mi sento male a fare dei "pensieri" così. Non tradirei mai il mio ragazzo,non sono così scorretta... ma già il fatto di: ripassarsi il trucco, aggiustarsi i capelli, e vestirsi bene se si sa di dovere andare alla Coop quel giorno mi fa dire di non essere completamente onesta e limpida con il mio lui. Ho pensato anche a mettermi nei panni del mio ragazzo. Se io sapessi che lui va a comprare il pane tutti i giorni in quella panetteria perché la panettiera è Belen e lui ci fa un pensierino, mi darebbe fastidio?? OVVIO CHE SI'. Ecco perché non mi sento corretta.

Mar

07

Giu

2016

Tutto in amore è stupido...

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Io non capisco cosa gli sia successo.

Siamo una coppia da 4 anni. Io non sono mai stata un tipo troppo  adorante delle smancerie. Le cose troppo smielate ammetto che dopo poco o comunque a breve mi stancano. Lui anche. Ovviamente i primi anni era più concentrato a conquistarmi giorno per giorno… quindi ogni tanto qualche gesto carino  lo riscontravo.

Adesso devo ammettere che, o sono cambiata io nel tempo e quindi mi rendo conto che mi mancano certe attenzioni, non so: lui rifiuta ogni minuscola smenceria anche sciocca, di coppia.

So che sono cose stupide e che dovrei focalizzarmi su altro, che non è questo che tiene unita una coppia. O magari basarmi sul fatto che se ho qualche problema mi è accanto.

Però sarà  anni che ad esempio, non ci facciamo una foto assieme. Sapete quelle cose da fidanzati? Una foto romantica da avere assieme. Io ogni tanto ci provo anche solo per avere un ricordo… le rifugge. Vedo milioni di fidanzati che fanno foto con la ragazza e io no perché lui la reputa un fastidio, una cosa sciocca.  Questo era solo un esempio perché in generale tutte le cose che fanno le persone innamorate lui le reputa stupide. Ma perché. Portare un mazzo di fiori, anche colti in un campo giusto così per farmi sorridere. Portarmi inaspettatamente la mia fetta di torta preferita a casa, lasciarmi un bigliettino con una dedica, una poesia, a sentire lui sono tutte cose stupide. Ovviamente ci sono i regali canonici nei momenti canonici: compleanno, natale… ma non mi sto lamentando in maniera venale nei suoi riguardi, non sono i soldi o i REGALI che mi interessano ma i pensieri, o una minima dimostrazione di essi. Mi chiedo come mai non gli venga mai in mente di farmi un presente anche solo un post-it con scritto ti amo (ahah non per copiare quello youtuber che mal sopporto con la mania dei post-it, ma è per far capire che non mi servono buste e carte intestate profumate).

Io queste attenzioni le ho per lui… ma poi mi passano anche. Avere a che fare con uno che reputa TUTTO stupido… non so.  Eppure, lo conosco anche da prima, quando era più giovane con la sua ex fidanzata era molto più “rilassato” e romantico, mi ricordo. Cosa gli ho fatto io per farlo diventare così repellente a queste cose? Non capisco. Una volta per scherzare gli dissi: devi scrivermi una poesia :D e lui rispose: ah, no, io di poesie non ne scrivo più. Beh grazie.