Tag: male

Mer

08

Ott

2014

son disperata

Sfogo di Avatar di bimbadolcebimbadolce | Categoria: Altro

ho perso il braccialetto che mi aveva regalato il mio ragazzo tempo fa. Credevo di averlo messo nella sua scatolina ma non c'è. L'ultima volta che l'ho usato è stato domenica.

Sto malissimo, ho provato a cercarlo in velocità ma non lo trovo.

Son stata tutta la sera con il pensiero del braccialetto e a lui devo ancora dirlo..

 

:-( era molto leggero e con un gancio non molto sicuro..ho il terrore di averlo perso!! Io sono molto ordinata quando arrivo a casa metto tutti i gioielli nella propria scatolina, ma non ricordo proprio se domenica sera quando son tornata a casa ce l'avevo addosso!!

aiutoooo 

Mer

08

Ott

2014

Ne ho le scatole piene della gente!

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Io odio la gente che prima ti chiede come stai e poi, sentendo che la tua vita va da schifo, scompare. Così, puff! Come per dire che non gliene frega un cazzo di ciò che dici e poi inizia a ignorarti come se niente fosse successo! Che cazzo chiedi a fare allora?!? Ma va affanculo va! Cos'è, dobbiamo stare tutti bene ora? Sto iniziando a credere che certe persone pensano che ti distrugga la giornata consolare qualcuno, dato che non vogliono che la loro bella giornata sia rovinata. Mi fate venire i nervi!

Lun

01

Set

2014

Ho BISOGNO DEL VOSTRO AIUTO!

Sfogo di Avatar di cius92cius92 | Categoria: Lussuria

Avevo già scritto in precedenza che mi piaceva un ragazzo del quale non ero convinta ricambiassebil mio stesso interesse..lui é all'università con me,siamo usciti un paio di volte e alla seconda ci siamo baciati..durante i baci sembrava che mi desiderasse..ma quando non ci vediamo lui non mi cerca quasi mai..cosi gli ho chiesto se fosse realmente interessato a me,visto che da come si sta comportando sembrerebbe di no,e lui mi risponde"mi piaci e con te sto bene,ma ora come ora il mio interesse non é tale da volere qualcosa di serio,tu mi piaci e mi fai star bene ,ma non é abbastanza per qualcosa di serio..continuiamo a vederci e vediamo che succede". Ik pinto é che a me piace da morire,vorrei fargli perdere la testa quanto lui la sta facendo perdere a me.Non faccio altro che pensare a lui ogni singolo giorno e in ogni singolo momento,dovrei preparare degli esami ma non ci riesco,ho la testa tra le nuvole,il Mio unico pensiero fisso é lui.farei qualsiasi cosa per poterlo conquistare,ma ho paura che purtroppo sia destinata a fallire..vi prego di aiutarmi,grazie in anticipo!

Tags: amore, dubbi, male

Gio

28

Ago

2014

I genitori del mio ragazzo.

Sfogo di Avatar di BiancaBeiliBiancaBeili | Categoria: Ira

Ho 17 anni e sono fidanzata da 2 anni! Il mio ragazzo ha 22 anni.
Da 2 settimane non riesce a respirare bene e non si sa per cosa, i dottori dicono che è "l'ansia, lo stress, la sigaretta ecc" ma niente di concreto. Oggi ha avuto un attacco molto forte mentre guidava l'auto con suo padre affianco e me dietro. Mentre lui cercava aiuto il padre dice "forza su, accendi la macchina, muoviti! E' solo ansia, fai solo scenate" io sono stata zitta a questa prima affermazione e ho cercato di calmare il mio ragazzo. Ok. Arriviamo a casa sua e non si sente di nuovo bene, allora io dico "portiamolo in ospedale, mi sto preoccupando" e la madre mi risponde "è solo ansia, che ce lo portiamo a fare? Solo per pagare?" io ormai disperata inizio ad alzare il tono di voce spiegandole che è il suo di figlio e la vita di quest'ultimo non vale 50 euro o meno. Ma è stato tutto inutile.
IO NON CAPISCO. I genitori danno la vita per i figlii, perchè hanno reagito così? Che comportamento menefreghista del cazzo! Il mio ragazzo si sente male e se ne fottono, il fratello maggiore si sbuccia il ginocchio e chiamano il 118! Ma che caz.zo! Mi sento impotente di fronte a questa situazione, ne ho parlato con mia mamma e lei ha detto che è stato un comportamento insolito. GENITORI STRONZI E INGRATI. IL MIO RAGAZZO HA 22 ANNI, SI! LAVORA E VI PORTA IL PANE SULLA TAVOLA. EMANUELE(fratello maggiore) SI E' SPOSATO E NON VI CAGA DA ANNI, VI CERCA SOLO PER BISOGNO! Il rispetto è reciproco, ingrati!  

Sab

23

Ago

2014

farsi male portando via la spazzatura

Sfogo di Avatar di bimbadolcebimbadolce | Categoria: Altro

Mi é successo oggi.

Aveva da poco piovuto, esco per portare via la spazzatura e camminando sul pavimento in marmo scivolo come un idiota. In quei pochi istanti mi arrampico sulla siepe con una mano e cado a terra lateralmente. Cerco di rialzarmi e vedo che son ferita al dito e al ginocchio. Un tizio in auto che deve aver visto la scena si ferma e gentilmente mi chiede se va tutto bene.

Rispondo di si, mrntre con una mano sorreggo il sacchetto dell' umido contenente un pezzo di pollo, e con l'altra cerco di rialzarmi.

Una volta in piedi guardo la mano e vedo che la pelle del pollice mi si é sollevata, e sangue che esce. Non sentivo male..e proseguo a buttare via il sacchetto. Torno a casa e sento un male assurdo al dito, all'unghia. Mi son anche graffiata, devo avsr affondato il dito contro la rete della siepe, non capisco. Noto i jeans nuovi sporchi, graffi sulla mano.

 

Fanculo al pavimento in marmo scivoloso.

 

Mar

19

Ago

2014

faccio schifo, mi odio

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Potrà sembrare superficiale come cosa, ma mi odio perché sono brutta! Ho una faccia... figuratevi che una volta, quando tagliai i capelli corti, qualcuno mi scambiò per un maschio! Naso grande, mascella pronunciata, sopracciglia che crescono alla velocità della luce... Mia madre dice che sono carina, ma anche se lei nega, io sono convinta che lo dica solo perché è mia madre. E poi non sono nemmeno tanto alta, ho dei banalissimi occhi marroni e dei capelli biondo cenere orrendi perché sono "spenti", nonostante qualcuno mi abbia detto che ho dei bei capelli. Di seno neanche a parlarne, sono piatta non come una tavola da surf, ma ci avviciniamo. Sto malissimo per questo, mi odio, mi faccio schifo, quando mi guardo allo specchio vorrei poter cambiare corpo. Questa cosa mi fa disperare, qualche volta ho perfino pianto, e stasera ho cenato controvoglia, perché ripensare a questa cosa mi ha tolto in parte l'appetito. Oltreutto alcuni miei compagni di classe qualche volta mettono le loro dita a mo' di quadrato davanti alla mia faccia e mi dicono che sono brutta. Non che mi importi granché di quello che mi dicono loro, ma questo non fa che alimentare l'odio verso me stessa. Non voglio essere Miss Universo, voglio solo essere bella, perlomeno ai miei occhi!, però di alternative alla chirurgia plastica (che è una pratica nemmeno tanto sicura e di cui diffido un po') non ne vedo. Vorrei precisare che nonostante mi io mi faccia tutti questi problemi, sono una persona intelligente e gentile, leggo e disegno spesso, mi piace aiutare chi ne ha bisogno, e credo che l'aspetto fisico non sia il primo dei problemi. Eppure io ne soffro tanto, troppo! Voglio smetterla di stare così male, ma non ci riesco! Non ditemi che contano i pensieri di una persona, perché quello già lo so, io parlo di me! Ditemi cosa posso fare...

Ven

25

Lug

2014

sto malissimo

Sfogo di Avatar di bimbadolcebimbadolce | Categoria: Altro

stanotte son stata male. Praticamente ieri sera mi son fatta la doccia, poi ho guardato la tv, e dopo ho cercato di addormentarmi. Avevo molto caldo e mi girava la testa, mi sentivo debole..quindi son andata in bagno a rinfrescarmi, ma la sensazione di star male non passava. Mi sembrava di avere la febbre a 40! Quindi son andata giù a prendere il termometro..l'ho misurata ed avevo appena 37, anche se io toccandomi la fronte e il corpo mi sentivo bollente quindi ho preso una tachipirina e per tutta la notte ho continuato a girarmi sul letto. Avevo caldissimo, ho acceso il condizionatore un pò ..e stavo già meglio.. mi son addormentata verso le 5 di mattina.

Ma stamattina quando mi son alzata dal letto stavo malissimo..mi gira la testa e mi sento fiacca! Ho pensato che forse non avrei dovuto prendere la tachipirina ieri e che magari è stata quella a buttarmi giù!

Provo la febbre..ancora 37!!

Cavoli..faccio colazione e mi sento quasi male da questa sensazione strana ..

ho pensato se avevo la febbre ieri non avrei dovuto più averla questa mattina avendo preso la tachipirina ieri!!

Poi ho riprovato la febbre e avevo appena 36 e la pressione bassa! porca misera ..sto da schifo! E' una sensazione strana..spero di non essermi presa qualcosa!!  

Mer

23

Lug

2014

piccolo sassolino

Sfogo di Avatar di bimbadolcebimbadolce | Categoria: Altro

Non vuole essere uno sfogo, non sono arrabbiata, è solo che voglio condividere il mio pensiero. Fondalmentalmente è una cavolata, ma dipende dai punti di vista.

Riguarda l'aria condizionata. 

Penso che tutti la usiamo dato che fa caldo, io la amo e la odio.

A casa mia teniamo sempre il deumidificatore ad un livello intorno ai 23/ 24 gradi. Si sta bene non si crepa, anche perchè avendo la casa a due piani durante il giorno al piano sotto si sta benissimo e non serve nemmeno accenderla, di notte invece nelle camere fa caldo e quindi la attacchiamo.

La cosa cambia quando invece vado a casa del mio ragazzo o salgo in macchina sua, mi spara l'aria condizionata al massimo e fatica ad abbassarla. Lo fa ma solo dopo mille lamentele da parte mia.

Quando dico al massimo intendo che in auto la mette a livello 4 oppure 3. Secondo me è da pazzi. Primo perchè fuori essendo caldissimo, tu entri in auto già accaldato e sudato come un cammello, e questo getto potente di aria ghiacciata è terribile. Se facciamo un viaggio di un ora o due ore..lui la tiene sempre accesa a livello 4. 

A casa sua la situazione non cambia. Ha una cameretta piccolissima e mette il condizionatore  (quello portatile attaccato al suo letto) a 18 gradi. Ripeto, per me è assurdo!

Ogni volta mi sale il nervoso e la paura di ammalarmi, e di conseguenza a lui scoccia abbassare. Quindi devo sempre avere con me una maglia pesante per coprirmi.

Non capisce e non vuole sentire ragioni sul fatto che fa male. Per la sua salute e anche per la mia. Non perchè non ci tenga ma perchè proprio lui soffre talmente tanto il caldo che si comporta così.

Questa cosa, anche se è una cavolata sulla quale è davvero stupido fare una discussione, non so come fargliela capire. Lo scorso weekend ha dormito a casa mia e tutta la notte ha brontolato dicendo che faceva caldo e voleva addirittura piazzarsi con il materasso sotto il condizionatore. (perchè è abituato ad avere l'aria addosso tutta la notte fino a mattina)

Non faceva caldo, si stava bene, anche perchè pensate ad un condizionatore  che è rimasto acceso tutto il giorno poi alla sera fa fresco!  io avevo pure il lenzuolo alla notte!

 Sua mamma la pensa come me (per fortuna) ma non serve niente il suo appoggio, purtroppo. Intanto entrambe abbiamo il terrore di ammalarci xD AHAH XD 

Il mio ragazzo è fortunato che non si prende mai niente! xD 

>.< ohhhhhhh là !!

Dom

06

Lug

2014

mal di vita

Sfogo di Avatar di farnightfarnight | Categoria: Altro

Ho cercato di fare l'adulto e andare dal medico di famiglia per farmi visitare e consigliare. Dato che la dottoressa precedente è andata in pensione, con questa devo ancora conoscermi, ma ha facilmente compreso la mia... richiesta d'aiuto.
Non ha dato l'impressione di fidarsi molto dei miei problemi col cibo; mi sta facendo provare un integratore (in pillole, grosso errore), poi tornerò da lei per gli eventuali risultati.
Per il resto mi ha consigliato di andare da un otorinolaringoiatra, parte che vedo un po' difficile, ma è l'unico inizio che mi viene in mente per uscire dalla situazione in cui sono.
Se sarà possibile fare qualcosa, potrò pensare di rincominciare ad andare in palestra, se no la vedo grigia; non sono a mio agio con certe parti del mio corpo, vivo male, e non riesco a stare in mezzo alla gente così.
Forse potrei pensare ad un futuro solitario, ma l'unico modo è rimanere completamente isolato. Non potrei incontrare o essere consapevole di qualcuno o qualcosa che mi faccia pensare a... quello che mi sono perso, che continui a stimolare i miei desideri. Forse, se indisturbato, le mie passioni potrebbero tenermi in vita. Oppure il tempo mi sconfiggerà.
Sarebbe una vita senza amici, probabilmente senza familiari, ma la cosa più difficile sarebbe far a meno dei colleghi di lavoro, perché tappa obbligatoria. Suppongo comunque il mio tipo di lavoro si possa fare da casa. Temo che una vita condotta in questo modo assomiglierebbe alla mia vita attuale: una vita al minimo, al risparmio, cosa che sopporto molto male già adesso, in quanto so di avere altre potenzialità.

Non ricordo chi, forse Gioia123, forse più utenti, mi avevan detto: "siamo femmine, siamo persone, puoi parlarci".
Eppure non lo trovo così facile. Anzi, facile è un eufemismo... Dal momento che non l'ho praticamente mai fatto, per ora posso dire sia impossibile. Nell'altro sfogo avevo al contrario descritto una cosa simile, ma lei la conoscevo. Conoscevo... È stata abituata alla mia presenza perché una o due volte ci siam seduto vicini. E pure quello ha richiesto dei mesi.
Insomma, dovrei avere più esperienza, dovrei capire cosa eventualmente piace o no di me, cosa potrei cambiare, cosa dà fastidio, che reazioni hanno... Alla fine fa piacere sapere di piacere, per sé stessi e per gli altri. Mi serve ricevere dei feedback! (paura del rigetto permettendo)
L'ultimo caso che mi è capitato è stato al solito ristorante: avendo cambiato gestione, erano ritornate due ragazze che avevo visto in precedenza, molto raramente, probabilmente per salutare le proprietarie.
Di queste due una ha un viso dolce e dei modi di fare che non mi dispiacciono, l'altra è bionda, più bassa e rotondetta; non fraintendetemi, non definirei quest'ultima brutta, poverina, non direi mai questo di lei. Sta di fatto che mi son seduto coi colleghi avendo nella mia visuale il loro tavolo, e la ragazza col viso dolce poteva vedere me.
Non son riuscito a non guardarla, spero di non esser stato inopportuno, come se ci credessi... In risposta, non so perché mi ha fissato anche lei, e, raggiungendo il punto di questa breve storia, almeno non aveva uno sguardo disgustato o infuriato (o al limite lo nascondeva).
Poi purtroppo c'è stata una scena che non mi è piaciuta: volevo andare a prendere un gelato, stanno vicino alla cassa, il caso vuole non mi ero accorto che loro fossero andate a pagare, e sono andato un po' in palla. Non ha un'importanza estrema (come ho detto, non le vedo spesso), ciò nonostante mi seccherebbe avessero male interpretato.
Piccola parentesi, con la gestione nuova sono arrivate quattro persone, di cui una è una 25enne moooooolto curata nel suo aspetto, la si potrebbe chiamare bellicapelli :D L'unica cosa che mi interessa però è capire se ho già visto lei e gli altri da qualche parte, non dovrebbero bazzicare lontano da dove abito.
Tornando al discorso esperienza, è anche una questione, credo, di come ci si introduce, di frasi formali, delle espressioni da usare... A certi concetti uno non ci arriva se non viene introdotto da qualcun altro (leggesi: istruito), come per molte altre cose. E io non so esattamente cosa posso pretendere. Correzione, non 'esattamente', neanche a grandi linee, neanche quale orbita sia.
A dir la verità c'è stato anche un altro caso, in un altro ristorante.
È un altro di quei posti quasi a conduzione familiare, la gente si conosce molto bene, clienti soliti. Finito pranzo, viene il momento di pagare, e attira la mia attenzione una voce femminile che dalle cucine dice "mamma, blablabla".
Io sono alla cassa, sto parlando (o cercando di) con una delle proprietarie di alcune cose (è una signora simpatica e gentile, mi spiace non dirle mai niente), nel frattempo esce questa ragazza capelli biondo-castano e occhi azzurro-ghiaccio che si mette ad asciugare i bicchieri. Non so che età abbia, non son molto in grado di stabilire certe cose, chiaramente è giovane... Ed è di una bellezza evidente.
Perdendo il mio inesistente aplomb, comincio a sudare, non so più che fare, voglio solo andare via. Spero di non aver fatto una brutta figura con, appunto, la mia interlocutrice.
L'ho vista anche una volta successiva, ha servito al mio tavolo. Spero di non averla messa in soggezione, sono mortificato, ma onestamente io mi sento molto più "minacciato" di così, con uno sguardo può rivoltarti come un calzino, io invece sono praticamente innocuo -- ma questa è un'altra storia.
Quello che non capisco è: è sempre stato così? Ero io ad esser cieco? Perché in tal caso sono ancora più idiota.
Addirittura, cosa successa oggi, mi trovo a dover ricorrere, per la seconda volta nella mia vita, alla frase "contro ogni aspettativa".
Mi pare avessi detto qualcosa come che la chance di trovarmi una ragazza in casa era simile a quella di vincere al lotto. Bé, concisamente abbiamo il cane di mio zio, una cagnetta, causa problemi sta da noi da qualche settimana.
Vediamo che da ieri si sta ingrossando in una maniera decisamente anomala, chiamiamo il veterinario. Chi ti arriva? Una ragazza. Porteranno il cane poi in ambulatorio, forse è un versamento, si vedrà.
La questione è che, contro ogni aspettativa, è stato dimostrato che mi sbagliavo. Però non so ancora che farci, con questa... 'realizzazione'?
Direi che ho stressato questo ardente tema anche troppo, passiamo al resto.

Mi si è rotto il computer. Probabilmente sarà l'alimentatore o la scheda madre (di nuovo), appena avrò voglia farò qualche prova, sta di fatto che è inutilizzabile. I soldi per i pezzi da sostituire dovrei averceli, nonostante qualche spesa inattesa. La seccatura in realtà è che a parte il tempo che ci vuole per andare a prenderli, perché il negozio è lontano, accendo quel computer 10 minuti ogni due giorni. Il portatile da cui scrivo a volte lo lascio acceso per giorni a lavorare, e funziona (per la maggior parte). La trovo un'ingiusta presa in giro.
Anche se lo uso poco, il mio pc quando serve è perché è l'unico che può svolgere quel compito, questo è il problema; poi c'è appunto la questione di principio. Che seccatura, soprattutto assieme al resto. Tra una cosa e l'altra, non so neanche per cosa arrabbiarmi. Le vacanze le passerò a rifare l'impianto elettrico del piano superiore, il museo in cui volevo andare per cambiare ogni tanto apre con degli orari a caso, non ho tempo per fare nulla, qualsiasi scarpe metto mi fan male i piedi... Questo è un altro fastidio che mi porto dietro da anni.

Gli unici luoghi in cui sia mai andato sono (a parte quelli obbligatori come le scuole e le case dei parenti) biblioteche, supermercati/negozi, e ristoranti (ok, anche qualche fabbrica). Ignoro di come sia la vita nel resto del mondo.
Se posso permettermi un'ultima risata, la battuta che fa ridere solo me, son così triste che potrei rinominare l'utente da farnight a Tristano. Volendo è pure un doppio senso.
Non sto facendo quasi nulla per risolvere la mia situazione, anche perché non so bene cosa fare. Vorrei anche solo qualcuno che mi dicesse "fai schifo", "passa più tempo su quello invece che su quell'altro", per potermici sfogare, per avere un confronto, per avere una motivazione. Potrebbe essere quello che serve? E chi lo sa.

PS servirebbe o un editor migliore o un pulsante di anteprima (o la possibilità di editare i propri post); si rischia davvero di fare delle cavolate, se no.  

Mer

08

Mag

2013

Pedofili stupratori assassini

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Leggere i giornali mi fa solo arrabbiare, sono schifata , disgustata e tanto arrabbiata. Leggo di ragazze tenute segregate stuprate x 10 anni da mostri orrendi, un americano pedofilo cattivissimo che progettava di rapire stuprare ammazzare e mangiare bambini ...no ma in che mondo viviamo? Madri, prima di far figli, per favore , fateli solo se avete pazienza, tanta, e se sarete madri brave in grado di dare amore, di insegnare l'amore e l'affetto, l'empatia. In modo che non nascano più bambini che per colpa di genitori incapaci poi diventano mostri, per fare ancora ancora più male a bambini innocenti. Chi tortura animali dovrebbe essere arrestato. A breve passeranno al fare male agli esseri umani. Solo un disturbato fa male a un essere vivente, una persona cattiva lo fa. Blocchiamoli sti mostri. Il rimedio è anticipare, prevenire. La rabbia che provo è immensa x questa ingiustizia, immaginare anime innocenti che soffrono mi strazia il cuore, ma so che è facile odiare e odio porta odio, mi sembra che sia un gioco x il Diavolo che se ama il male gode della sua vittoria. Mi sembra di sentirlo ridere Satana. Per combattere l'odio bisogna perdonare e amare. Si interrompe solo così questo circolo vizioso. Ma chi puó perdonare un mostro che agisce per pura crudeltà e cattiveria? Nessuno. Ed è per questo che tutto va peggio. Perchè il male porta male. Sono molto arrabbiata col mondo, voglio non pensarci ma sto mondo non è che una cellula cancerogena nell'Universo. Voglio cancellare questo schifo dalla mia mente e pensare che il bene è molto più presente del male x questo il male fa notizia. E ora spengo la tv e mi godo i fiori , il vento e il mio gattino. Vfc a tutto sto male, non voglio più pensare alle guerre, a quei piccoli corpicini innocenti straziati dalle bombe...basta. Basta! 

Tags: basta, male