Tag: malattia

Mar

16

Apr

2013

non riesco a fermarmi

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Sono bulimica da più di due anni e questa è la prima volta che ne parlo.... tutti i giorni mangio tantissimo, ma non ce la faccio a tenermi dentro tutto quel cibo, quelle schifezze che si piazzano giusto sulle mie cosce e sul mio sedere. 

non so come fare, ogni giorno giuro a me stessa che è l'ultima volta, ma non è mai l'ultima... non riesco a fermarmi ... all'inizio era semplice, non provavo dolore, era una cosa veloce e facile...

ma ora non più, le mascelle mi fanno malissimo, la gola è graffiata, e nessuno ha mai notato nulla.

nessuno si è mai accorto della mia malattia. Credo che tutto questo mi porterà alla morte se non smetterò. 

Gio

11

Apr

2013

Lettera a un dolore...

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Caro Manuel...ho deciso di scriverti,son passati anni,lo so bene...adesso...perché ho bisogno di dirti tutto quello che non ti ho detto,dal giorno in cui sei sparito dalla mia vita, ed hai lasciato un vuoto Immenso dentro me...al punto che il mio cuore è diventato un buco nero,che attira a se i sentimenti,li fagocita e li brucia...non ti vedo dal 25 aprile 2009...sono suonati 4 anni da quando mi hai lasciata x sempre,scaricandomi fuori dalla macchina come un pacco postale..quando ci siamo conosciuti uscivamo entrambi da una storia complicata...tu eri un Bellissimo,giovane uomo 30enne...senza un difetto fisico, neanche a pagarlo.. Alto,snello,curato..sempre sbarbato, profumato e liscio..simpatico,intelligente, ironico e colto...con quei ricci castani un po' dispettosi,sempre attentamente sistemati col gel...impeccabile nell'abbigliamento anche se si andava a tirare con l'arco in mezzo ai boschi...quel viso un pó spigoloso,a tratti misterioso,un naso perfetto,sopra a due labbra altrettanto perfette..ricordo tutti i particolari del tuo viso...passavo ore a guardarti...dio, quanto mi manchi... Quanto mi manca la tua voce, i tuoi grandi occhi castani...le tue carezze... Mi domando perché hai scelto di farmi soffrire così...dopo che mi sono innamorata come una stupida, senza capire che x te ero solo un ripiego...per te ero disposta a licenziarmi e cambiare città, trasferirmi con te e il tuo nuovo lavoro...subito.. Per venire da te ho comprato la macchina NUOVA... 13.000,00€ totali...rate di 200€ mese x 5 anni con 500,00€ al mese di stipendio...ma non ci ho pensato un attimo...appena mi hai detto che saresti partito e che saresti stato più tranquillo se io avessi avuto un auto nuova per venire da te e fare tutta quella strada ...son volata in concessionaria... E quella maledetta macchina è arrivata il giorno che mi hai detto addio... Di te mi son rimaste le rate mensili,una giacca sdrucita, usata x una carnevalata  e qualche biglietto.. Tanti ricordi che , se potessi strapperei via dal cuore a mani nude...non sono più stata in grado di amare da quel giorno..mi sono distrutta di lacrime,ho perso 7chili in 2 mesi, non ho dormito per giorni, ho iniziato a bere alcolici tutte le sere e spesso rientravo a casa mezza ubriaca e ad orari indegni..avevo 28 anni...e il mio cuore è morto...è morto quando,davanti ad un panino sbocconcellato in un sudicio pub in centro, mi hai guardata e mi hai detto " dovró impegnarmi molto per questo dottorato di ricerca, non avrò abbastanza tempo da dedicarti, preferisco che ci lasciamo, non voglio che soffri..." Il mio cuore è morto quando ti ho chiesto se, visto che non più tardi di un mese prima, mi avevi detto che ero l'amore della tua vita, era cambiato il sentimento e mi hai risposto " no, non è cambiato niente ma è meglio così"... mi dicesti di far conto che fossi morto,di non cercarti e far di tutto x dimenticarti...ci sto ancora provando...sono andata a letto con almeno 10 uomini dopo di te, uomini che neanche mi interessavano...lo facevo x aggiungere una tacca al muro della mia vergognosa rovina e basta...ho fatto sesso con uomini che, se li vedessi oggi, probabilmente mi farebbero schifo...ho fatto sesso con un 20enne ancora vergine, innamorato pazzo di me, del quale non me ne fregava un fico secco,e lo sapeva...con un uomo fidanzato,uno sposato,con un 50enne...solo per dire "si, me lo sono fatto" e tutte le volte, ripensavo a te...a com'era FARE L'AMORE con TE..non sono più riuscita a trovare uno che mi ammaliasse quanto te...solo a te mi sono concessa "dietro"....e credimi, sei stato dolce, delicato..lo volevo,ma la tua dotazione xl , mi ha fatto sanguinare per 3 giorni... Quando invece facevamo sesso... il giorno dopo avevo i lividi alle gambe e li adoravo, perché eri stato tu a procurarmeli, nell'impeto del desiderio....pensa che malata mentale che sono...adesso invece è tutto arido...vuoto...chiunque si affezioni a me, lo prendo, lo assorbo e lo espello...e sta facendo la stessa fine anche quello di adesso, con il quale, per poco, avevo sperato di poterti dimenticare...invece sei qui...maledetto...so che sei tornato con la ex prima di me...so che mi hai lasciata x lei...amici in comune ne sono rimasti!! Il pensiero che ti son servita x colmare un vuoto momentaneo è snervante e mi assale ogni notte che non ho sonno , ogni volta che piove, o ascolto i coldplay...ora sono disoccupata, orfana d'amore ma un po' più matura..forse..non so se ho bisogno di aiuto per superare tutto questo o semplicemente passerà col tempo...ma...vorrei tanto sapere se ognitanto pensi al male che mi hai fatto...se ti ricordi come sono fatta,almeno...almeno...vivo così...lambita ai bordi da questi ricordi taglienti come vetri.. che passando mi tagliano e sporcano di sangue la risacca dei miei pensieri...

Sab

30

Mar

2013

Un qualcosa di ambiguo..

Sfogo di Avatar di LaMaddyLaMaddy | Categoria: Altro

Voglio farti innamorare di me. Non mi basta più piacerti. Voglio SENTIMENTO. Quanto sei bello ? Ah no, bello non basta. Sei qualcosa di assolutamente meraviglioso, mi perdo nei tuoi occhi, mi incanto a fissarti. La tua voce..la tua risata.. le sento già mie. Ti sento dentro di me, come la più forte motivazione che ho per sorridere. Sei tu, il sorriso sulle mie labbra, sei tu. Sei l’odore di cappuccino e cornetti alla marmellata appena svegli. Sei il cuore che mi scoppia nel petto, sei brividi sulla mia pelle. Sei come il sole alla mattina, sei semplicemente tutto ciò che c’è di bello. L'altra sera credevo non venissi più, invece anche se eri stanco dopo una giornata di lavoro sei venuto lo stesso..per me. Me lo avevi promesso, avevi la faccia stravolta. Mi confondi. Cristo, non riesco a starti lontana. Quando mi baci vorrei urlare, il mondo si ferma. Statico. Ci siamo solo io e te, gli altri sono così fermi da sembrare delle insulse sagome di cartone inanimate. Mentre tu, tu sei il colore e la vita. Sei la canzone giusta, il libro che non vorresti mai finire di leggere. E fare l’amore..in tutte le salse. Mi sento una cogliona ma mi sento anche la regina dell’universo quando ho te al mio fianco. Ho come un mattone dentro la pancia e la paura di perderti è tanta. Oggi,mentre facevamo un giro alla Mandria, quando stavamo parlando..mi sono messa a piangere. Ma non volevo farmi vedere da te. Temevo di spaventarti. Non volevo che capissi. Ma tu mi hai detto ”Stai piangendo?” e io ti ho risposto di no. Poi mi hai detto ”Che succede? Lo vedo che stai piangendo..” e ti ho detto la verità. Cioè che se non ci sei sto male, che sono gelosa, che ribalterei il mondo pur di starti vicino, che farei qualunque cosa per vederti sorridere, che ci tengo davvero troppo a te, che sono molto molto presa e che ho paura che tu vada via. Te ne ho dette tante di cose. Non so come comportarmi con te. Hai saputo rassicurarmi. Grazie.

Ed è stato esattamente in quel momento, quando avevo paura di parlare, che finalmente ho capito. Cosa ho capito ? Che mi sono innamorata. Come una cretina. Tu non sei uno di cui innamorarsi. Eppure eccomi.

Non lo sai questo, non te lo voglio dire. Ma forse l’hai capito da solo.

Ma da me non le sentirai quelle parole. Non mi sentirai dire che ti amo.

Non adesso, non presto. Non so quando, non so nemmeno se succederà. Ma non voglio spaventarti, So che probabilmente non sono una meraviglia, che ho un carattere di merda, tutti i difetti del mondo..tutto quello che vuoi, ma io ti voglio Michael. Ti voglio più di qualunque cosa. Da quando ho te è come se tutto avesse ritrovato un senso. Sei davvero il senso di ogni cosa, come ho già detto.

Spero di non scottarmi questa volta. Io voglio farti innamorare. Sono ancora qui che piango, ho bisogno di te. Sei l’aria che respiro.

Chissà cosa stai facendo, chissà cosa pensi..vorrei entrare nella tua testa come un virus da cui non si riesce a guarire. Voglio inciderti l’anima con tutto il mio amore e rimanervi imprigionata dentro come il più bello dei baci.

Ti amo.

Mar

25

Set

2012

Ma perché??????????????

Sfogo di Avatar di 345345 | Categoria: Ira

Io esco tutte le mattine e le sere avvolta in sciarpe e foulard, con giacca, maglione in cotone, t-shirt mediamente accollata, canottiera biancheria, pantaloni lunghi, calze e scarpe. Ma al 25 di Settembre ho raffreddore, tosse e mal di gola, moccio ovunque, fazzoletti in ogni dove, la pelle del naso distrutta, rossa e screpolata, senza tener conto del brufolo da sfregamento sul brodo della narice. Intanto quotidianamente vedo ragazzine e non vestite esattamente come il mese scorso: niente sopra scollature vertiginose, alle 7 del mattino solo con un golfino,rigorosamente aperto, o con camicette e simili talmente trasparenti che non avere nulla sarebbe uguale, o peggio ancora la sera con mini assurde senza collant. Naturalmente non sono mai malate! Come vorrei che vi venisse un accidente di prima specie!

Mer

08

Feb

2012

Tutti i giorni, io sento il bisogno di comprare...

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Ho trascorso un periodo poco facile, che continua a farsi sentire e soprattutto vedere. Ma il punto è che io, come sfogo, ho preso una mania davvero scomoda, soprattutto in scarsità di soldi. Io devo comprare, e devo farlo tutti i giorni. Altrimenti sento come un vuoto dentro, o forse è proprio il vuoto che ho dentro che si fa sentire. Mi basta anche comperare cosine da poco, perfino da un euro. Ma devo farlo! Sono piccola, ho ventitre anni, fino a qualche mese fa lavoravo per una grossa azienda, adesso non ho un impiego ed il tutto va sulle tasche mie ma dei miei risparmi. Presto inizierò a lavorare, un lavoro più umile ma meno stressante. E ho paura di comprare di più! La mia droga sono le borse griffate, potrei fare follie. Non giudicatemi come immatura... Voglio evitare di farlo ma non so come. Cosa posso fare?

Gio

10

Nov

2011

mia suocera:la più stupida delle creature

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

oggi mi cognata che ha 24 anni e a cui sono molto legata, non solo perchè è una ragazza in gamba, ma perchè abbiamo proprio affinità, è stata operata, per l'asportazione di una ciste ovarica, niente di grave, se non fosse che nella sua famiglia c'è un caso di cancro all'utero, sua zia non ha mai potuto avere figli perchè ne subì l'asportazione tanti anni fa, quando era poco più grande di lei.

io questa cosa non la sapevo, me la disse perchè cercavo di rassicuralrla, diceldole che è normale che vengano cisti , poi mi ha confidato la sua paura.

in tutta questa apprensione, sapete come se n'è uscita mia suocera mentre ne paralvamo?

se nìè uscita dicendo che però cognata doveva riflettere bene se operarsi o meno, perchè e se poi nn poteva avere figli?? CIOE' una ragazza di 24 è preoccupata perchè potrebbe avere un cancro, comunque sia ha una ciste che va tolta e mia sucera la critica dicendo che "ci deve pensare" perchè potrebbe non avere figli.

davvero ho dovuto fare appello a tutto il mio buonsenso,educazione,ho elencato i pro e i contro se l'avessi picchiata, e poi le ho spiegato che togliere una ciste non significa rimanere sterili, ma lei insisteva, così ho chiuso li, dicendo che comunque era uan cosa che rigurdava suo figlio e la fidanzata, e l'ho messa a tacere pure se voleva rincara l'argomento.

stupida ottusa, cretina, ora secondo al sua concezione una dovrebbe tenersi tutti le cisti anzi uan donna non dovrebbe proprio farsi operare a nulla perchè s eno potrebbe rimanere sterile? io non voglio afendere chi sterile lo è davvero o lo è diventato, ma ragonando così mia suocera ci vede proprio come incbatrici umane, poco importa se poi ci becchiamo un malanno serio,  credo allora che non gli dovrò mai dire, che secontinua cosìilmedico mi ha detto che mi farà togliere la cistifellea, visto che come mio nonno sofro di calcoli e nonostante io stia attenta, ogni tanto tornano, quindi che farà la cara donna si preoccuperà se togliendo la cistifellea io rimanga sterile.

la disprezzo perchè invece di stare vicin alla nuora le parla dietro dicendo ste cazzate, voglio vedere se domani pomeriggio ha il coraggio di andarla a trovare insieme a noi

Lun

24

Ott

2011

Facebook

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Invidia

Non posso accendere quel caxxo di fottuto Facebook che leggo di gente che domani fa questo, che ieri ha fatto quello, che oggi ha fatto quell'altro, di gente che parte per la tal vacanza, di gente che mette su casa, di gente che fa il count-down per il matrimonio, di gente che è fottutamente incinta, di gente che ha un lavoro fighissimo, di gente che ha un lavoro normale, ma almeno ce l'ha, di gente che scrive anche quante volte va al cesso...e invece io cosa dovrei scrivere???Quanti pannoloni ho cambiato oggi a mio padre??A quanto ha la febbre oggi mio padre??In quante forchettate sono riuscita a imboccare il pranzo oggi a mio padre??O la colazione??O la cena??Se oggi a vomitato o no???Di quante volte mi ha chiamata stanotte per aiutarlo a fare pipì nel pappagallo??Di quante volte mia madre mi ha risposto male oggi perchè è "nervosa" per la situazione???Ah no..oppure a quando risale l'ultima volta che sono uscita a mangiare una pizza con il mio fidanzato, a comprarmi una maglia, a guardare un film/partita di calcio/programma TV senza interruzione alcuna, a passare un pomeriggio fuori a passeggiare, una giornata al mare..oppure dovrei scrivere che avevo progettato di andare a vivere con l'Amore della mia vita, che abbiamo una casina semiarredata che ci aspetta dove vive lui (a 230 Km dalla mia città) ma che resta vuota e nella quale non metto piede da 5 mesi perchè non posso muovermi da qui???Dovrei scrivere che io a 29 anni suonati un lavoro non ce l'ho??? Perchè nella mia città miserabile la mia laurea conseguita a inizio anno con 110 e Lode non conta niente mentre a ridosso di Milano dove vive il mio Amore potrei trovare un lavoro con molta molta più facilità! Oppure dovrei scrivere che anch'io desidero da impazzire sposarmi e avere un bambino??? ...so che sono giovane, so che ho tutta la vita davanti, so che adoro mio padre e ho fatto di tutto, con mia madre, per salvargli la vita, strappandolo alla morte (parole dei medici!) almeno 3 volte, so che devo essere felice, e lo sono, che sia almeno tornato a casa..ma so anche che LUI si è creato questa situazione, lui si è trascurato per il lavoro pur sapendo benissimo cosa aveva!Non posso non pensare che (e non lo dico io, ma TUTTI i medici che lo hanno visto!) se fosse intervenuto subito invece di fare il furbo e lo sborone e continuare il suo lavoro da manager sempre presente e sulla cresta dell'onda tutto si sarebbe risolto in pochi giorni!Invece ora si lotta da mesi, il suo fottuto lavoro se lo può anche scordare perchè se si salverà non sarà MAI più fisicamente lo stesso di prima!Lui ha rovinato la sua vita e tutta la nostra famiglia, mettendo me e mia madre nella merda, a gestire cose che non sappiamo neppure da dove iniziare!Io che non sono infermiera e ho mai avuto neppure un figlio ho imparato a imboccare, pulire, cambiare, curare un adulto. Mi sento morire, di fronte a lui faccio la forte, tiro su il morale a mia madre che ha anche il coraggio di essere una vipera con me..poi nella mia stanza piango, piango tantissimo e mi sento le forze andare via. Odio tutte le persone che stanno bene, tutte le ragazze della mia età che si sono realizzate, che hanno un lavoro, una loro casa, la loro indipendenza, la loro famiglia, i loro bambini!!Sì le detesto!!!Dove guardo, guardo vedo tutte star megli di me..e soffro in silenzio, tenendo tutto dentro!Io non ho nè arte, nè parte, un pezzo di carta attaccato al muro e un fidanzato lontano che amo da impazzire, che si spacca il culo, fa 230 km  x venire da me tutti i venerdì e riparte il lunedì mattina alle 6 per poi andare direttamente al lavoro. Mentre io non posso vivere con lui perchè la vita per me ha scelto un padre irresponsabile che non ha pensato ai suoi cari e una madre che non si accorge di quanto soffro. Tutte le mie giornate sono uguali, veder soffrire un padre, girare dai medici, nelle farmacie, aiutare l'infermiera che viene a casa, fare le pulizie perchè mia madre ne è fissata da sempre, accompagnare mia madre che non ha la patente a fare la spesa e le commissioni, mangiare nei ritagli di tempo.. ecco cosa mi aspetta ogni mattina quando mi alzo da letto e ancora non so dove trovo ogni mattina la forza per farlo!Appena sveglia mi sembra che tutto questo non sia vero, poi il cervello si accende e mi dice che invece la mia realtà è questa, che non posso sfuggire...a volte vorei prendere la macchina e guidare, guidare lontano, andare dal mio Amore e dimenticare tutto, ma so che non posso, sono una figlia e ho dei doveri, anche se spesso leggo che i figli sono fatti per essere lasciati andare verso il loro futuro, che non devono essere costretti a rinunciare ai sogni per il volere dei genitori.. Ora dico così qui, poi tra 5 minuti uscirò dalla mia camera con il mio solito sorriso e la solita voglia di fare e non dirò mai NO a nessuna richiesta..ma uno sfogo ci voleva, spero qualcuno mi capisca.

Lun

27

Lug

2009

Madre intrappolata

Sfogo di Avatar di gardeniaarcobalenogardeniaarcobaleno | Categoria: Altro

Ho solo bisogno di sfogarmi per allentare la tensione che cerca di divorarmi, sono madre di 3 splendidi ragazzi adulti ( 2 femmine e un maschio). Ma oltre ad essere madre sono pure figlia che ama con tutto il cuore la propia madre, ma ke propio per questo i conflitti dentro di me non mi danno pace. Ma forse è meglio che cominci dall'inizio per avere una inquadratura più chiara (.. forse).

Sono la più piccola di 4 fratelli, e questo non è un problema ..... il problema è che sono 28 anni ( da quando mi sono sposata ke mia madre vive con me) . Ora non voglio assolutamente che venga frainteso il mio problema, ( io adoro mia madre) solo che in questi ultimi anni ha avuto un problema serio ed ho dovuto ricoverarla  in ospedale per un mese, ma purtroppo da quando è tornata a casa non è più la persona che conoscevo... a causa del suo problema ha cambiato quasi completamente il suo carattere, la malattia l'ha trasformata ed io nonostante gli sia vicina amorevolmente sono sempre la persona su cui riesce sempre a fare breccia per farmi sentire inesistente.

Io ho pure la mia famiglia a cui devo badare, e credetemi è un grosso impegno .... visto che si parla di ben 6 persone,senza avere l'aiuto di nessuno, ho solo il sostegno morale di mio marito. Ora data la situazione di salute di mia madre ... io non posso lasciarla sola un attimo, oppure per brevissimi momenti in cui mi può dare il cambio mia figlia (dato ke a volte lavora mezza giornata). Io e mio marito non siamo più usciti  di casa assieme nemmeno per fare una passeggiata o mangiare un gelato, in casa non si può più scherzare nemmeno con i figli, figuriamoci affrontare dei discorsi:io e mio marito non abbiamo nemmeno il diritto di dirci quattro cavolate tra di noi: innutile che vi dica che mia madre si mette sempre in mezzo, e fa di tutto per far  sentir  in colpa tutti quanti  a qualsiasi costo  pur  di  attirare  l'attenzione su di lei ( in questo è molto  abile).

Io con garbo e tatto ho cercato di spiegargli che non si deve mettere in mezzo  tra me e mio marito, oppure  quando parlo con i figli: il risultato? Queste parole  < io sono vecchia, sono stupida, io non sò mai niente, sbaglio sempre a parlare.. non ne combino mai una di giuste... i vecchi non li vuole nessuno...te ne accorgerai cosa vuol dire rimanere vedova...>  questo quando si tenta di parlargli non vi dico nemmeno alla mattina appena sveglia come comincia la giornata ( ma dato l'esempio sopra credo non sia difficile immaginarlo). Mi sento stanca e frustrata......ci sono certe giornate che mi trascino praticamente per la casa. Io non ho pentimenti né rancori, perchè adoro con tutto il cuore mia madre, e ho sempre fatto tutto il possibile per aiutarla, solo che lei non lo vede.

Da dire che pure la mia salute non è tra le migliori: infatti ho fin dall'infanzia problemi ai reni, e mi hanno pure tolto un surrene, e non è poco. Tante persone fanno sogni proibitivi, e se ne vergognano pure a parlarne: il mio sogno proibitivo è vivere per un mese in tutta tranquillità e serenità con la mia famiglia.

Scusate lo sfogo ma non avendo nessuno con cui parlare, scrivendo sono almeno riuscita a dare un pò di pace per qualche ora alla mia mente.   

« Prec 1 2 3 4 5