Tag: genitori

Lun

21

Lug

2014

Genitori e (futuro) Marito... tra l'incudine e il martello

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Sono in una situazione che non riesco a risolvere. Amo il mio fidanzato da 6 anni e cerco di farmi una vita indipendente con lui da anni ormai. La crisi però ci ha tolto il lavoro diverse volte, nonostante io sia laureata con il massimo dei voti e lui un ragazzo d'oro con in mano diversi mestieri.

Alla fine la nostra passione culinaria ci ha dato l'ispirazione per aprire un nuovo business... ma in mancanza di fondi lo abbiamo fatt o con i miei genitori che si sono buttati insieme a me, visto che anche loro al momento erano disoccupati. Ma le cose sono precipitate.. il mio ragazzo (fa strano chiamarlo ancora così xke ci saremmo sposati anni fa se avessimo avuto le poss econimiche va beh!) non vuole nemmeno più parlare con i miei genitori... mia madre non fa altro che dirmi che l'ho delusa e non sono come mi vorrebbe...

Sto letteralmente malissimo xke da qualche mese ho cominciato a somatizzare tutte le tensioni... Gli affari non vanno bene xke la clientela risente di quel brutto clima.. Alla fine ho lasciato la gestione completamente ai miei genitori che fin dall ' inizio non mi hanno lasciata libera di decidere come improntare questo locale. La cosa buffa è che quando gli ho detto che cominciavo a tirarmi indietro mia madre se ne esce con: questo localel'ho preso per te, io non mi ci sarei mai messa!  E allora xke non la smetti di metterti sempre in mezzo? xke se ti chiedo A mi rispondi sempre B e quando te lo faccio notare te ne freghi????

Siamo arrivati al limite xke il mio compagno non ce la fa più e hanno cominciato a venirgli gli attacchi d'ansia per il nervoso.... mia madre continua a piangere lacrime di coccodrillo e a tirarmi frecciatine quando vuole qualcosa...

Dopotutto mia madre ha sempre fatto così, cerca di fare leva sui sensi di colpa per farmi fare le cose che vuole lei.

Io che all'età di 18 anni me ne sono andata via di casa per studiare ma sopratutto per avere la mia libertà, mi trovo in una situazione del cavolo stretta fra l'incudine e il martello...

Cosa dovrei fare?

Il mio compagno proponedi trasferirsi vicino ai miei suoceri che sono disposti ad aiutarci per aprire un altro posto, pur di averci vicino a loro..... ma è la stessa cosa che hanno fatto i miei!!! e secondo voi potrebbe andare in modo differente????

I amo il mio compagno più di ogni altra cosa e non voglio rinunciare a lui... ma cosa devo fare??? devo invece rinunciare ai miei genitori???

Con loro ho sempre avuto un rapporto strano fatto di amore e odio ma nell'ultimo periodo ho visto il loro lato peggiore e istintivamente non vorrei vederli mai più... ma sò che nn starei bene andandomene di nuovo xke gli provocherei altro dolore... come mia madre mi ha più volte ripetuto :/

L'altra soluzione che stiamo cercando di attuare è rilevare l'attività odierna solo per noi facendoci aiutare da mio suocero (a cui ridarò ogni centesimo per non avere pesi sulla coscienza) mandando quindi fuori dal locale i miei che ne sarebbero felici a questo punto... ma rimane il problema casa... xke infatti viviamo tutti insieme su una casa che col tempo divideremo in 3 appartamenti....

Come faccio a essere sicura che ci andrò d'accordo? come faccio a costringere il mio fidanzato a farglieli piacere a questo punto dopo tutto quello che ci hanno fatto passare??? e se anche ci riuscissi i miei genitori cambieranno mai???

.. mia madre è una falsa bugiarda quando ci si mette ma la prima cosa che fa quando glielo fai notare è mettersi a piangere e dirmi che l'ho delusa che non è così eccc... 

Non riesco a ragionare lucidamente ma forse mettendo tutto nero su bianco su questo forum potrò fare un pò di chiarezza

sopratutto se potrò riceverequalche consiglio esterno utile

Spero di essermi spiegata bene

se qualcuno ha avuto problemi simili fatemelo sapere 

 

Gio

10

Lug

2014

perchè mi sento così?

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

È normale che a diciassette anni sono già stanca della mia vita? Genitori che non ti capiscono sanno solo urlarti dietro ma mai una volta che vengono da te e ti chiedono un semplice 'Come stai?'. Io soffro da mattina a sera e mai nessuno che mi dimostra che valgo qualcosa .mi sono sempre arrangiata da sola ma non si può essere sempre forti qualche volta è indispensabile l'appoggio di qualcuno.....

Mer

09

Lug

2014

Grazie per avermi rovinato la vita

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Sono gay e lo so da sempre. Ho sempre percepito fin da piccolo l'ostilità da parte degli adulti nei confronti dell'omosessualità. Questo mi ha portato a nasconderlo e a sentirmi in colpa ed in debito nei confronti dei miei genitori, pensavo che se l'avessero scoperto avrei dato a loro un dolore che non meritavano. Ciò ha influito molto sul mio carattere che mi ha reso timido e diffidente oltre che a sentirmi inferiore nei confronti dei mie coetanei con cui non sono mai stato molto bravo a legare. Credo di aver passato tutta la mia infanzia da solo, i miei coetanei interagivano con me ogni tanto solo per prendermi in giro perché evidentemente un ragazzino che aveva paura perfino di parlare e che piangeva in classe sembrava divertente. Inoltre le maestre non si mostravano per niente comprensibili. Mi facevano sentire come il bambino stupido che non faceva altro che piagnucolare. Infatti non sono mai andato bene a scuola. Sono cresciuto e continuo a non andare molto bene all'università. Accetto la mia omosessualità ma quando conosco una persona nuova spesso penso che probabilmente non gli sarei più molto simpatico se sapesse che sono gay. A volte ho ancora paura di parlare. Ora odio profodamente i miei genitori ma ho ancora paura di deluderli. Ho rovinato la mia infanzia e la mia adolescenza e non ripongo grandi speranze per la mia vita da adulto dato che non riesco a reagire e anche volendo non saprei minimamente cosa fare. So solo che semmai avrò dei figli farò di tutto per non farli sentire come mi sono sentito io, a prescindere da quale sarà il loro orientamento sessuale. 

Dom

25

Mag

2014

Perle di saggezza: come trovare lavoro nel 2014

Sfogo di Avatar di CorvacciaCorvaccia | Categoria: Ira

Ragazzi, lasciate che vi illustri l'incredibile segreto che vi permetterà di trovare sempre lavoro, in ogni epoca, ad ogni età, in qualunque paese!! E tutto questo gratis, grazie all'infinita saggezza ultraterrena del padre del mio ragazzo!

Per chi non avesse letto i miei ultimi sfoghi, lui è disoccupato da più di 2 anni. Ma suo padre ha trovato la soluzione! Ora zitti zitti bambini miei, che vi rivelo il segreto per trovare lavoro in tempo di crisi. Non dovete far altro che:

- uscire di casa;

- fermare gente per strada, chiedendo loro se hanno qualche lavoro da offrire;

- se trovi i netturbini o i traslocatori aiutali che magari ti pagano;

- andare in chiesa a chiedere ai vecchi se necessitano di badanti;

- andare porta a porta chiedendo se qualcuno può offrire un lavoro;

- farti conoscere in piazza.

Tutto qui!! Il guadagno è assicurato!! Niente più curriculum, niente più titoli di studio, niente preparazione, solo la buona vecchia elemosina!!

E VAFFANCULO TU E QUELLA TROIA CHE TI HA PARTORITO.

Non riesco a credere che qualcuno in pensione, dopo aver lavorato 20 anni nella stessa fabbrica, possa dire una cosa del genere a suo figlio. Sono passati 50 anni da quando si poteva campare così, ora anche volendo il fisco non aspetta altro che venirti addosso se lavori troppo a nero, e quel mostro ripugnante continua a parlare con un genio del cazzo. Spero che muoia soffocato dalla propria stessa merda.  

Sab

24

Mag

2014

Basta...

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Non ce la faccio più, sono stanca di combattere, stanca di cercare di difendermi psicologicamente dalle offese, dalle botte, dalle minacce dei miei genitori... Mi hanno detto delle cose così cattive e perfide che non sarei riuscita nemmeno a immaginarle, ho ricordi così vividi di me, stesa in terra con mia madre che mi tira i capelli, torce le dita e prende a calci per strapparmi il fazzoletto pieno del mio sangue affinché non possa farlo vedere a qualcuno, che non credo che potrò mai dimenticare. La mia vita è un inferno, sono sempre stata brava a scuola, adesso siccome un prof crede che abbia copiato e mi ha dato uno, e quello di matematica mi ha dato 3, rischio di essere rimandata, e i miei, cosa non mi hanno detto... Che non ho più una dignità, che se succede dovrei vergognarmi ad uscire e parlare con le persone... Per colpa loro ho dei gravissimi problemi, non ho autostima, mi sento stupida e brutta, non credo che nessuno potrebbe mai accettarmi, mi sento sempre un peso e sempre inferiore... Sono stanca...

Lun

28

Apr

2014

Non sopporto più i miei genitori!

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Ho 21 anni e sono stufa dei miei genitori. Mia madre è terribilmente oppressiva e mio padre è un incredibile maschilista. Pensate che cercavano in tutti i modi di farmi iscrivere a scienze della formazione perché "sono una femminuccia e fare la maestra è un lavoro adatto per una femminuccia".  Si impicciano dei miei fatti, mia madre spia nel mio computer nel telefonino e addirittura nelle borsette! Controlla addirittura gli scontrini per vedere dove sono stata! Non ho mai avuto il permesso di andare a dormire da mie amiche o invitarle a dormire a casa mia e non ho neanche mai avuto il permesso di viaggiare ora che sono maggiorenne! Ho proposto di pagare io  il viaggio ma no, niente non posso ed io sono anche più stupida perché glie lo permetto, perché mi lascio sottomettere da loro e non vi dico che incredibile sensi di colpa ogni volta che mia madre inizia a fare quelle scenate alla Mario Merola solo perché voglio vivere! Mi hanno sempre fatta sentire come una bambina incapace di fare agire da sola, mi hanno sempre fatta sentire una stupida. Per colpa loro io mi sento a disagio tra la gente, sono timida, mi sento continuamente giudicata e ho paura degli altri! Ho solo un'amica di cui mi fido e pochissime esperienze con i ragazzi. Sogno di andarmene ma come faccio? Tralasciando il fatto che non ne avrei il coraggio, non so come riuscirei a farcela economicamente. Li odio! Non capiscono che facendo così non fanno altro che allontanarmi. 

Mar

22

Apr

2014

rovinata da un mutuo (che non ho firmato io)

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Salve a tutti, sono una ragazza di 24 anni e studio Psicologia. premetto che non credo ci siano molte storie assurde come la mia e che accetto QUALSIASI consiglio. i problemi sono cominciati circa 5 anni fa, quando i miei genitori hanno avuto la geniale idea di cambiare casa. il motivo? hanno litigato con i miei zii che vivevano nell'appartamento al piano terra. infatti il nostro era un appartamento (ormai terminato, non c'era nulla da pagare o da risistemare). in seguito al litigio, mio zio ha negato a mio padre la possibilità di vendergli il loro appartamento, preferendo venderlo a degli sconosciuti. così l'orgoglio di mio padre si è messo in moto e ha partorito un'idea: vendere l'appartamento, comprare un terreno in cui costruire un'altra casa e fare un mutuo. e questo è avvenuto. siccome abbiamo dovuto liberare subito la casa, per quasi un anno abbiamo occupato diverse case in affitto finchè la nostra non era pronta. dopo qualche anno dal trasloco sono iniziati i primi problemi: mio padre (l'unico in casa a portare lo stipendio) veniva pagato sempre più in ritardo, lo stipendio in sè è modesto e sono stati chiesti prestiti su prestiti. mia madre ha cominciato a lavorare come colf. mio fratello studia. ed io (vi chiederete)? io potevo andare a lavorare, potevo fare le stagioni... se non avessi il 100% di invalidità. questo significa che percepisco una pensione di €250 al mese e non ho l'accompagnamento perchè cammino autonomamente; non posso fare tutti i tipi di lavoro purtroppo (portare pesi, stare a lungo in piedi). questo ha comportato un altro problema: i miei soldi messi da parte (che comprendevano le borse di studio che ho preso ogni anno da quando sono iscritta all'università) sono stati tutti presi e usati per pagare le rate e/o per mangiare. a luglio mi sono laureata alla triennale e non avevamo i soldi per festeggiare. non solo, tutto ciò che mi è stato regalato mi è stato preso subito. i pochi soldi miei non sono miei. ho fatto l'iscrizione all'ufficio di collocamento e sto tentando dei concorsi, ma non è facile. ho una patente che non mi serve, perchè necessito di una macchina con dei comandi "speciali" che non posso comprare. ho dei genitori che a 50 anni hanno firmato un mutuo di 30 anni. c'è un clima familiare irrespirabile e mi sento schiacciata da tutto questo. 

Mar

04

Mar

2014

Datemi un parere per favore, non so se ho fatto bene o male!!

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Allora sono all'estero da due mesi in una famiglia che mi ospita con una figlia piccola a cui devo badare. La bambina è sempre statab difficile fin dall'inizio, molto maleducata nei miei confronti, non mi obbidisce etcetera. Avevo una voglia di andarmene ma ho voluto resistere e vedere se la situazione migliorava. Ora passati due mesi va leggermente meglio nel senso che la bambina non mi prende più a calci e altri comportamenti insopportabili come prima...però non mi ascolta mai e questo non va bene.Ieri la madre era incazzata nera anche con me perchè è successo un episodio che ora non vi sto a raccontare e ci sono rimasta male di come mi ha sgridato , come se fossi sua figlia di 7 anni -.- ve la sto facendo molto breve. In sistesi stasera ho decido di parlare si genitori dicendogli che non so più come fare con la figlia (in passato ne avevo già parlato) ma non riusciamo a trovare una soluzione e gli ho detto anche che vorrei andare via (avevo un'ansia pazzesca di parlargli ma alla fine l'ho fatto) ....loro non hanno minimamente pensato di mandarmi via però mi dicono che con la figlia non va proprio bene.....e gli ho detto che un altro problema (ho voluto essere del tutto sincera) è che non mi sento a mio agio in questa casa...che mi dispiace x loro perchè sono molto gentili con me ma nn mi sento per niente a mio agio. Così abbiamo deciso di aspettare un altro mesetto e vedere se la situazione migliora e io devo pensare bene a cosa voler fare e poi gli dico se me ne voglio andare o no. Loro hanno detto che rispetterebbero la mia scelta ma so che ci sono rimasti male...ma cosa posso farci io sto tropo a disagio..secondo voi ho fatto male a parlargli? graziee

Mer

12

Feb

2014

Me ne voglio andare da quaaaaa!!!

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Ciaoa tutti....sono all'estero da un mese e mezzo in una famiglia che mi ospita ed in cambio devo badare alla loro bambina. Ecco, questo è il vero problema. La bambina è capricciosa e straviziata, in passato ha già avuto altre ragaze come baby sitter, praticmente ne cambia una ogni anno. Mi rifiuta, alza anche le mani (ovviamente è una bambina e non mi fa male ma è il gesto che mi urta), non mi obbedisce e per strada si schizza sulle pozzanghere, entra nei giardini della gente, si ferma tre ore in un punto facendoci fare tardi per portarla all'asilo. Ne ho parlato con i genitori e inizialmnte mi avevano detto che era normale...e grazie....anche io sono d'accordo che all'inizio è difficile. Ma questa figlia ha superato dei limiti. Quando ne ho riparlato con i genitori pochi giorni fa mi hanno detto che non è normale che la bambina ha un comportamento così esagerato, e per esempio ieri il padre mi ha detto che la mattina non va bene che la figlia è lenta e che non deve arrivare tardi all'asilo etc etc..e io gli ho detto "e allora come posso fare se non mi ascolta?" e non mi ha saputo rispondere. é già da settimane che mi sto stufando ma ho voluto aspettare perchè ancora era solo l'inizio, ma ora non ne posso più, mi sta eaurendo, oltretutto devo sorbirmi anche che al padre non va bene quando la figlia è lenta?! La sgridano, e lei piabge fino all'esasperazione, ma due ore dopo già ritorna tutto come prima. Io me ne voglio andare...è previsto che posso cambiare famiglia.....vorrei soltanto capire se sono io che esagero o se veramente è una situazione ingestibile....mi sta facendo riflettere il fatto che ora anche i genitori mi hanno detto che non è normale che la figlia si comporti così e che questo è un problema, ma non mi hanno accennato al fatto che vogliono che me ne vada...per ora, non so se lo faranno più tardi. XD   ho deciso di aspettare altre due settimane e poi se la situaz. nn cambia io me ne vado....non so che fare, che pensare, mi sto veramente esaurendo.....

Lun

20

Gen

2014

perchè i genitori sono insensibili!!

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Il mio futuro marito ha problemi di fertilità ma cmq lo amo e affronteremo tutto insieme.... e poi ci sn i miei ke fanno sempre la bella faccia e scopro ke ancora dopo 3 anni di fidanzamento sperano ke lo lascio x questo motivo!!!... 

NON mi sento pentita di averlo scelto x la vita e non lo sarò maiii è una persona gentile, educata fedele e affidabile..LO AMO DA MORIRE IL MIO CUORE!