Tag: figli

Lun

08

Feb

2016

Madri smielose

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Non sopporto nel modo più assoluto alcune parenti che mi ritrovo intorno, le quali, conoscendo il mio stato di attesa, sono diventate smielose fino al vomito! Non fraintendetemi: sono felice, entusiasta, emozionata ed innamorata del figlio che porto in grembo ma non amo sbandierarlo ai quattro venti. Non ho il sorriso da ebete nè gli occhi luccicanti, nè tanto meno vado cercando tutte quelle scritte diabetiche da pubblicare su fb. La mia gioia la vivo nel mio intimo, con mio marito, e solo con lui, forse a volte la lascio trasparire con mia madre, o con persone che reputo più vicine, eppure mi devo sorbire queste qua che mi ammorbano con tutto l'amore immenso sbandierato 24 ore su 24 a cani e porci sui social network, apettandosi il mio consenso, la mia conpartecipazione, la mia condivisione. A me fanno pena. Non le giudico, ma possibile che non riescano a capire che ci sono donne (me eccomi!) che vivono le emozioni intimamente, lontano dai riflettori, fuori dai luoghi comuni, e ponendo marito, figli, se stesse, passioni, carriera e amici sullo stesso piano, ovvio con intensità differenti. So che l'amore per i miei figli vorrò manifestarlo loro guidandoli nel percorso di crescita, guidandoli nel percorso di dipendenza da me (nel presente) in quanto madre e di indipendenza da me (in futuro) in quanto tale. Con razionalità e senso del rispetto, con tutto l'amore del mondo, ma la "smielaggine" no. Almeno non in pubblico. Non attraverso questi video morbosi, queste patetiche frasi e questi comportamenti da madri gelose, possessive, esaltanti della propria prole! E che noia! io non sono cosìììì!!!!!!

Tags: amore, madre, figli

Sab

30

Gen

2016

Mi sento in colpa per il mio bambino

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Io penso che mio marito mi ami, me l ha detto e me lo dice anche ora che l ho lasciato, ma nonostante questo non riesco ad andare avanti con lui. Tutto si è trasformato in una eterna lotta, in un peso, in critiche, ripicche e problemi. Non c è mai un momento bello condiviso, mai un pò di spensieratezza da tanto tempo, ci mettiamo sempre i bastoni tra le ruote reciprocamente e non se ne riesce ad uscirne. Io non ho accettato alcune scelte lavorative che lui ha fatto senza il mio consenso. Non parliamo di qualcosa di piccolo, ma di cose che hanno inciso pesantemente sulla nostra vita e sulla routine, sul tempo passato insieme e su tutto il peso di casa e figlio che ricade solo su di me. Per lui sono state scelte positive perchè si sente più realizzato, a me invece hanno devastato, ci hanno molto allontanati e mi fanno stare male. Lui dice che mi sono fissata e che posso mandar giù queste cose, anche se non le ho scelte insieme a lui e gli dispiace, ora ci sono e non vuole tornare indietro perchè per lui ha fatto bene. Io sono stanca dei suoi atteggiamenti e di come si comporta nei miei confronti. Io sento di essere legata al passato che abbiamo avuto insieme, a tutti i momenti belli, che sono tanti, ma lo sento cambiato, non lo riconosco più, non mi piace come è diventato, non riesco a comunicarci e sono troppo ferita per il fatto che i miei no riguardo a una cosa che comunque ha avuto molto impatto anche sulla mia vita e su quella di nostro figlio, siano stati ignorati. A volte penso di essere sbagliata io. Comunque l ho lasciato perchè dopo l ennesima lite davanti al bambino non ho retto più. Io vorrei che se ne andasse di casa almeno per un pò, vorrei non vederlo. Ma c è nostro figlio e cercando su internet in cerca di rassicurazioni ho trovato solo testimonianze su testimonianze che parlano di quanto abbia fatto male ai figli una separazione, anche quando tra i genitori si era arrivati all esasperazione, resta sempre una ferita profonda che cambia la vita. Lui è piccolo piccolo e ancora non capisce, ma di certo questo clima orribile lo percepisce. Io ho paura di star rovinando la vita di mio figlio, magari per qualcosa che io non capisco o che io non so gestire. Magari se fossi io a cambiare e a cedere su tutto con mio marito non si arriverebbe a far del male al bambino con una separazione, ma il punto che io per me stessa non voglio più vivere in questo modo, non sono felice per niente. Mio marito riduce tutto a un capriccio, ma non capisce quanto io mi senta ferita e quanto trovi ingiusta la sua scelta. Mi sento tanto in colpa per mio figlio, non so dargli la famiglia giusta per crescere bene, sto attenta a tutto quello che mangia per farlo essere sano e poi lo metto in questa situazione di schifo di avere i genitori divorziati, di non avere un infanzia spensierata e di vivere questo cambiamento che non sarà facile e che ci sfiancherà e comunque toglierà per forza di cose qualcosa al bambino. 

Mer

27

Gen

2016

Tutto sbagliato

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Il lavoro va di merda 

Il mio compagno mi manda affanculo sempre come se niente fosse...

I miei figli non mi rispettano

Dove trovo un motivo per continuare?

 

Sab

02

Gen

2016

Ho bisogno di riprendere la mia dignità

Sfogo di Avatar di ManticoreManticore | Categoria: Ira

sposato da 3 anni, 2 bimbi uno di 2 anni e l'altra di 3 mesi. Dopo il primo figlio mia moglie è diventata un'altra persona esisteva solo nostro figlio, vita sessuale azzerata se andava bene 1 volta ogni 2 mesi e in queste poche volte è rimasta incinta della seconda. Ha sempre qualcosa da dire su qualsiasi cosa faccia o non faccia, lavoro 10 ore al giorno e quando torno a casa lavo i piatti che hanno usato a pranzo poi preparo la cena, riordino casa, cambio il pannolino ai piccoli ecc ecc...Sono quasi tre anni che faccio lavoro casa casa lavoro, non esco più con gli amici, non ho più hobby, quando a mia moglie dicevo:" esci cinque minuti senza nostro figlio prendi un po' di aria" risposta:"non è quello che mi serve" risultato è che mio figlio non la fa andare neanche al bagno e ora che è nata la bimba vuole uscire e devo tornare a casa prima ma come cazzo faccio così piccola vuole stare attaccata al seno. Non capisco perché non ascolta mai un consiglio che dico e fa sempre di testa sua poi quando va male come ha fatto lei mi fracassa le palle. Cerco di dare sempre il massimo ma per lei non è mai abbastanza dice che lei vuole supporto non sopportazione. Io da lei ricevo solo rimproveri la lascio fare le cose in casa vanno di merda e poi si lamenta se nostro figlio si fa i cazzi suoi, che quando cercavo di dargli una regola lei mi rimprovera davanti a lui dicendo che dico stronzate. Piano piano la sto odiando, mi sta rendendo una vita un inferno, avrei solo voglia di svegliarmi un giorno e ritrovare quella donna dolce che conoscevo prima del nostro primo figlio. 

Mer

30

Dic

2015

Figlio si o figlio no

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Ho una bimba bellissima di nemmeno due anni. Sinceramente mi strema, è faticosa, ma è il mio amore.. Da una parte non ho nessuna voglia di ricominciare con pannolini e tette al vento.. soprattutto per il fatto di dormire poco e perchè alla fine dei conti tutta la fatica di questa figlia è toccata e tocca a me, mio marito ha fatto ben poco all atto pratico. Quindi razionalmente dico no, basta figli. Ma poi un piccolo desiderio si fa strada dentro di me. Non so, guardo con invidia quelle col pancione e le mamme nel reparto neonati nei negozi. Sono pazza. Mio marito vorrebbe un altro figlio, più in la però, non ora e se io non lo vorrò, dice che va bene lo stesso anche così. E' una scelta mia quindi. Non so perchè ma ci penso tutti i giorni tipo ossessione. Quasi spero che arrivi per sbaglio!

Mer

23

Dic

2015

Senza Titolo

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Avarizia

leggo tanti post di ragazzi sui 16 anni che hanno problemi con i genitori.. Nelle storie che leggo mi ci ritrovo spesso, i miei genitori sono sempre stati strani e insopportabili a volte anche cattivi, ma sotto sotto sotto pensavo che di loro mi sarei sempre fidata.. Certo già da molto presto ho capito che la mia convivenza con loro non sarebbe durata molto, ma adesso ormai non li voglio neanche vedere..

Ho 22 anni, quando avevo 15 anni i miei genitori hanno voluto comprare due appartamenti uno sopra e uno sotto,

Nell'appartamento di sopra hanno sistemato me e mia sorella (che al tempo aveva 19 anni), da quel momento è peggiorato tutto.. Già non eravamo una bella famiglia ma le cose sono precipitate, anno dopo anno. Mia sorella dopo tre anni circa cominció una relazione con un ragazzo più grande di 14 anni che abitava da solo, mia sorella tornava una volta al mese a casa. I miei genitori hanno paura di lei, economicamente non le mancava mai nulla, fin da quando era piccola non le si diceva mai di no.

anch'io avevo un ragazzo a quei tempi, a casa ero sempre da sola e, anche se non l ho mai detto ai miei, il fatto di essere sola mi faceva soffrire. Mi faceva sentire diversa.. Abbandonata.

A volte, qualche sera il mio ragazzo stava a casa con me, guardavamo un film, mangiavamo una pizza, e dato che abitava " lontano" rimaneva a dormire da me, magari capitava una volta a settimana non di più. I miei genitori erano contenti che lui rimanesse, anzi preferivano perché stavano più tranquilli che a sapermi fuori di casa..

Io volevo davvero bene a quel ragazzo, ma quando ci ripenso so' che lui era solo un modo per avere una specie di famiglia...una famiglia in cui potevo essere io, senza aver paura di essere messa in giudizio o umiliata.. 

 Quando mia sorella tornava a casa, una volta al mese al massimo, lo faceva solo e unicamente per chiedere soldi. Quando era via non rispondeva mai alle chiamate di mia madre, la trattava male a volte. A me dispiaceva molto perché non volevo che si comportasse così, e quindi cercai di compensare, non chiedevo mai i soldi ai miei.. Cercavo di non dare fastidio.. Ho scelto di fare un corso al posto dell'Università e ho scelto una scuola più lontana perché costava meno. peccato che si siano abituati e se per caso chiedevo qualche soldo in più dei soliti 5 euro erano subito frasette sarcastiche "te ne do dieci ma portami il resto". Quelle frasi dette un po' per scherzo e un po' per davvero che ti fanno sentire una nullità.  (a mia sorella ne davano 50 più il bancomat)

 Mia sorella non veniva trattata bene dal suo ragazzo, a volte la ignorava le nascondeva delle cose, quando tornava a casa e per caso c'era anche il mio andava su tutte le furie, non voleva che venisse a casa. Tuttavia dopo un po' io e il mio ragazzo ci siamo lasciati e quindi il problema morì lì.

 Poi ci siamo riavvicinate, mia sorella stava per compiere gli anni e mi invitò a fare un aperitivo con anche i suoi amici. Il suo ragazzo si presentò con un suo amico, il suo amico attualmente è il mio ragazzo da tre anni. All'inizio mia sorella ne era contenta, tantè che quando litigava con il suo veniva a casa e è capitato che mangiasse con noi facendosi offrire tutto dal mio. 

Poi un giorno dal nulla, mi chiese di non far più venire in casa il mio ragazzo, che però ormai era anche suo amico.. Il mio ragazzo ci rimase male, insomma prima ti fai offrire pizza e fai l'amica e poi dici ad una persona di non farsi più vedere senza motivo?  I Miei seguirono la sua scia, prima erano in buoni rapporti con il mio ragazzo poi lo denigrarono senza motivo. 

Volevo solo andare via, non vederli più, mi sale ancora la rabbia adesso a pensarci, che persone di merda, lei e i miei genitori. Abbandonata e in balia delle loro decisioni che venivano prese unicamente per invidia. Dovevo stare a casa, da sola e se volevo parlare i miei erano solo pronti a umiliarmi... Al mio compleanno, sono usciti a cena. tutti. tranne me. Sono tornata a casa dal corso che facevo e non c'era nessuno. Per farvi un esempio..

Il mio ragazzo si stava comprando una casa, un bilocale ovviamente aiutato dai suoi genitori come è normale che sia e io un giorno dissi ai miei " tanto adesso *** compra una casa e io andrò quasi sempre da lui, come fa mia sorella"..

Ho cominciato a stare sempre con lui, i miei non mi hanno mai più dato un euro. Neanche per mangiare. Sono andata un milione di volte da loro a chiedere un'aiuto o almeno per capire perché m mia sorella a 19 anni aveva la macchina nuova di concessionaria, adesso che me ne ero andata la casa era diventata sua, l'università privata dal costo astronomico e l'ufficio. Io? Neanche i soldi per le mutande. 

Le risposte di mio padre sono state:

" sei una ciambella senza il buco"

" i soldi sono miei e faccio il cazzo che voglio, se ho voglia di regalare qualcosa a *** a te non deve fregare nulla" 

" be' lavori no? I soldi a cosa ti servono"

" se hai bisogno chiedili al tuo ragazzo"

 Ok, è vero che non sono una cima, ma non ho mai fatto veramente nulla per meritarmi così tanto disprezzo.. Anzi mi sono sempre impegnata a non dare fastidio.

Ho smesso di parlarci, ho smesso di vederli.. non si sono fatti sentire neanche loro, menomale che il mio ragazzo è un ragazzo d'oro, se non fosse per lui non so cosa avrei dovuto fare per mangiare, non avevo nulla e non potevo neanche tornare a casa perché il ragazzo di mia sorella si era trasferito a mia insaputa, anche se mio padre continuava a sostenere che non mi dava soldi perché metà della casa sopra era mia.. mah.

Adesso la mia vita e bella come non lo è mai stata, amo *** più di quanto chiunque possa immaginare, faccio la segretaria in uno studio assicurativo e nel mio lavoro sono brava. Ogni tanto adesso sento mia madre, se la vedo mi guarda con disprezzo.. Non le piace il lavoro che faccio e neanche dove abito sono un'essere inferiore per lei.. Tuttavia io sono felice, la mia casa non è affatto bella come loro, ma loro sono tristi e vuoti.. Io sono piena di gioia e senza rimorsi per essermene andata. Mia madre pretende che io vada da loro a pranzo qualche volta, io le dico che se vuole beviamo un caffè in giro ma non vuole.. Ma che dovrei fare, devo pensare anche al mio benessere andare da loro sarebbe come pugnalare me stessa e tradirei il mio compagno che mi ha mantenuta senza farmelo mai pesare. con tutto ciò che ho dovuto fare per crearmi un posto al mondo, vedere che loro sono in un castello e io sono stata messa da parte.. Mi farebbe morire.

secondo voi, il fatto di non volere un rapporto con i miei mi rende una brutta persona?

chiedo scusa se questo è più che uno sfogo.. Lo psicologo costa troppo 

Mer

16

Dic

2015

Senza Titolo

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

A volte penso che sarebbe meglio se lasciassi l'università e mi costruissi una famiglia, il mio sogno di sempre... Poi mi ricordo che non ho nemmeno un fidanzato, e capisco di essere fregata!

Lun

23

Nov

2015

Che vita è questa? IO faccio tutto e lei un cazzo e si lamenta.

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Salve a tutti, da mesi sono diventato padre (ho poco più di 30 anni) e per questo ne sono felicissimo. C'è un però, quella incapace della madre di mio figlio non fa un cazzo. 

Io torno a casa dal lavoro e mi trovo sempre la cucina con i piatti del pranzo dentro al lavello ( e pensare che c'è la lavastoviglie a pochi passi)..... Il letto distrutto e confusione totale, manco le tapparelle alza....

Io bello fresco di giornata lavorativa mi rimbocco le maniche e sistemo. Ma non è finita qua:

C'è da fare la spesa? (ci va lo stronzo che sarei io..)

C'è da pulire casa ? ci pensa sempre lo stronzo....

Pranzo e cena ? apparecchiare, cucinare (ah il menù deve essere vario e fatto bene altrimenti fa la faccia schifata e lascia la roba nel piatto) non c'è problema ci pensa sempre lo stronzo !

 I miei genitori ? Gli stanno sul cazzo, sono impiccioni e non sanno fare a stare a relazionarsi. e qua vorrei far notare che i miei genitori però sono ancora assieme dopo 40 anni mentre i suoi si scannano dagli avvocati. 

Altre cose ? beh potrei fare una lista lunga 1km.

Lei a parte accudire il figlio non fa un cazzo rimane a letto fino a tardi e nel tempo morto telefono in mano con whatsapp e facebook...... 

Sono veramente stanco e incazzato, mangio poco e mal volentieri ho persino lo stomaco che si gonfia dalla rabbia.

Se potessi darle un calcio in culo e spedirla da dove è venuta e tenermi mio figlio lo farei immediatamente.

Provare a parlarne ? guai mai si incazza come una bestia e ricatta utilizzando il figlio ! STRONZA !

 

Credo che questo tipo di rapporto sia violenza psicologica verso l'uomo, si parla sempre di violenza sulle donne ma a noi chi ci tutela in questo caso?

Siamo condannati ?

Io per mio figlio mi faccio andare bene cose assurde e cerco sempre di essere sorridente quando in realtà dentro di me sto male ma che fare ?

Dopo tutti gli sforzi che faccio ? se ci dovessimo lasciare lo prendo in quel posto ancora di più.

Primo vedrei mio figlio con il contagoccie senza contare alimenti e quant'altro. 

 

BAh. sono tremendamente triste.

potrei dilungarmi per ore a scrivere tutte le troiate che fa e non fa quella persona inutile che scalda il divano ma forse, almeno per oggi, è meglio così..... 

 

Gio

19

Nov

2015

Non so intitolare :(

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Sentite qua, bambini miei!

Sono una donna di 33 anni, sono una manager e sono sposata con un ricercatore di 36 anni. Lui lavora in due università diverse come professore e ricercatore e ci siamo costruiti entrambi una bella carriera; abbiamo una bella casa di proprietà con giardino senza mutuo (pagata coi nostri soldi e non regalata!) e stiamo molto bene economicamente. Ci amiamo, facciamo abitualmente l'amore e siamo una coppia affiatata.

Bene, ok. Ancora una volta l'argomento sono i figli... Che palle! Noi non ne vogliamo. Chiaro?

Tutti che prontamente ce lo chiedono a scadenza mensile (genitori di entrambi, parenti e amici). Noi stiamo bene così, ci bastiamo, scopiamo come forsennati, lavoriamo e amiamo il nostro lavoro, ci divertiamo come matti e ci godiamo la vita. E vaffanculo, va bene?

Abbiamo esposto i notri buoni motivi, dato che ci hanno chiesto il perché della nostra scelta. Sono i seguenti:

.non vogliamo pulire escrementi, urine, vomiti altrui (infatti non abbiamo nemmeno un animale domestico);

.non vogliamo sentire capricci e urla;

.non vogliamo alzarci di notte per molti mesi per cullare il pupo;

.non vogliamo semplicemente perdere tempo con dei marmocchi.

 

E alla gente tutto questo non va bene, perché appunto loro dicono "voi avete le possibilità". Certo, grazie, complimenti ma ce ne sbattiamo le palle. Cosa ce ne frega a noi? Noi vogliamo divertirci. DIVERTIRCI!!

I nostri figli sono le nostre carriere e basta, stiamo bene così.

 

Di tutta risposta ci rispondono che siamo persone aride e infantili che non vogliono preoccupazioni e grane... Esatto! E che le vorrebbe le preoccupazione?! E sì, siamo super-infantili, perché, ripeto, vogliamo divertirci e andare ovunque ci pare senza dover pensare a quale zia di turno lasciare nostro figlio.

Ci siamo costruiti una vita partendo da zero e adesso ce la godiamo come ci pare, alla faccia vostra che venite a dirci che dobbiamo fare figli perché "abbiamo le possibilità"! 

Mer

18

Nov

2015

Lavoro o punizione?!

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Accidia

Incredibile! INCREDIBILE che possa esistere il peggio del peggio! 

Non possono esistere persone più ignobili, ignoranti e cazzone come questa!

Non può dirmi una cosa un giorno, solamente perché non ha un cazzo da fare le viene in mente il mio lavoro e quindi rompe il cazzo a me, ovviamente lo fa a rotazione, ed il giorno dopo mi viene a raccontare il contrario! Ma come si fa a mettere a capo di un'azienda una persona così? Come può fare la capo-ufficio?................... Ok ci sarete arrivati! E' la figlia del capo! Che ovviamente sbaglia le cose e lei non centra, che per lei fare i vari controlli, inframensili e di fine mese, è una perdita di tempo, che si impossessa del mio lavoro, ben venga direte voi, eppure anche una scrittura semplice di 4 righe riesce a sbagliare di duecentro euro così perché l'aveva in calcolatrice e quindi... ''Scusa perché me lo dici, correggilo e basta!'' Si dà il caso, fottuta ignorante che può esserci un motivo plausibile per questo aumento nelle scritture! Testa di gallina!!!

Arriva uno, assunto da pochi mesi a chiedere l'aumento e glielo dà e a noi poveri cristi assunti da anni manco l'ombra. E se promettono ritirano poi la parola data!

Parlare è proibito, la porta è lì e se hai le tue idee è aperta! Vogliono solo le TESTE DI LEGNO, sì perché con quelle puoi fare tutte le puttanate che vuoi! 

E lo stipendio? Ahhh già, penserete che almeno con quello sono puntuali, col CAZZO! Abbiamo arretrate 3 buste paghe e per di più il mese scorso non abbiamo preso un becco di un quatrino! Quindi erano 4 i mesi arretrati!

.... Non voglio cambiare perché al peggio non c'è fine.... Sarà proprio così????