Tag: figli

Mar

03

Mar

2015

Donna in carriera

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Invidia

Avete presente quelle donne in carriera fighe, che parlano inglese e francese perfetto, sempre in giro per areoporti con tailleur e 24ore? Quelle che controllano la mail aziendale dallo smartphone, sempre truccate, rigide e fredde?

 Io sono una di quelle. 33 anni, mega business woman, da film.

Ecco. Peccato che a me, di far carriera,  non me ne è mai fregato nulla.

Volevo sposarmi giovane, avere tanti figli e fare la casalinga. Poi il fidanzato mi ha mollata e io mi sono buttata sul lavoro per garantire la mia indipendenza finanziaria. E una cosa tira l'altra sono diventata Miss Business. 

Quando vedo in aeroporto famiglie con bambini che corrono qua e là, mamme in tenuta comoda e papà che giocano coi bimbi provo un dolore fisico. Si...dall'alto dei miei tacchi e da dentro il mio tailleur perfetto.

Fanculo vita. Io non ho mai voluto essere questa donna.  

Ven

28

Nov

2014

Senza Titolo

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Invidia

Ultimamente sono invidioso di quei figli che hanno genitori che gli hanno lasciato proprietà immobiliari in eredità, forse perché i miei non mi lasceranno nulla.

Vedo la loro vita più semplificata e non credo di avere torto. 

Mar

23

Set

2014

GENITORI CHE LITIGANO DA 35 ANNI

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Giuro, sono arrivata al limite! ho 30 anni ed è da tutta una vita che vedo i miei genitori litigare senza ritegno. Litigano per qualsiasi cosa, si insultano pesantemente con parole che fanno molto male, si odiano. Non importa se ci siamo io e mia sorella ad assistere a tutto quel bordello, non importa se avevamo 5, 8, 10 o 30 anni loro urlano e si tirano oggetti come se noi non esistessimo. Anzi cercano di convincerci chi di loro abbia ragione! Ma la verità è che entrambi non si sono mai amati, si sono sempre fatti i "dispetti". Mio padre è un tipo casalingo, non ama uscire, ogni tanto si vede con qualche amico durante il pomeriggio e basta, non ha mai considerato mia madre, nel senso che non si è mai preoccupato se lei aveva voglia di uscire o di vedere amici (che adesso non hanno piu) mentre mia madre è un tipo che per orgoglio non va a parlare dei problemi e magari chiarirsi, altrimenti dimostrerebbe di essere debole. Non ha mai reagito, magari cercandosi degli amici per evadere un po, non fa altro che rinfacciare a mio padre la vita di merda che fa, sempre sola e chiusa in casa. E' una situazione veramente insostenibile, ad ogni occasione si rinfacciano cose accadute 20 anni fa, mettono in mezzo i imei nonni che non ci sono piu da anni!!

E in tutto questo io mi sento completamente inutile, loro non ascoltano ragioni e se intervengo va a finire che urlano anche con me. Non faccio altro che piangere, io adesso sono sposata ed è una liberazione non sentirli litigare tutto il giorno. Ma sapere che ho una famiglia che fa schifo mi fa veramente star male, è proprio un'utopia vedere la mia famiglia che conversa serenamente, che si scambia opinioni. Invidio tantissimo mia cognata, la sua è la perfetta "famiglia del mulino bianco", mi manca tanto questa cosa. Dopo tanti anni di litigi non si sono ancora stancati, eppure adesso hanno 67 e 60 anni, dovrebbero cercare la tranquillità della vecchiaia e invece passano le giornate a scannarsi! Io ho già i miei problemi (cerco un bimbo che non vuole arrivare) devo anche occuparmi di loro e cercare continuamnte di farli ragionare praticamente mi sento come se fossi io la madre e loro i figli.

 

Quello che penso è che sono delle persone terribilmente egoiste e che pensano solo a loro stessi fregandosene di far del male anche ai figli. Ho desiderato per tanto tempo che si lasciassero, mi hanno fatto passare un'infanzia da inferno!!!  

Dom

21

Set

2014

uomini di 30-35 anni

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Pensate col culo. Vi mettete con le donne della vostra età e poi vi incazzate che vogliono già mettere su famiglia. 

E minchia. Se alla vostra  età non vi sentite pronti allora cercatevi delle fidanzate di 20 anni così che avete il tempo necessario per maturare, e non delle donne adulte che non possono stare ad aspettare 10 anni i comodi vostri!

(Ai Moderatori: dallo smartphone non si possono selezionare le categorie, solo "altro") 

Ven

05

Set

2014

sono una persona orribile?

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Sto da qualche mese con uno. Abbiamo un pò di problemi dovuti al fatto che lui non parla tanto, ma piano piano sto riuscendo a tirargli le cose fuori di bocca.

Recentemente ho scoperto che sia i suoi che lui hanno dei problemi cerebrali. Lui dice che è guarito, ma ogni tanto ha attacchi di emicranea.

 Adesso io mi sento una merda ma mi sto ponendo tre problemi:

1. Sono sicura di voler portare avanti una relazione con uno che magari un giorno si riammala gravemente? 

2. e come la mettiamo con la questione figli? In questo modo rischio dei figli malati...

3. Dovró occuparmi di due anziani disabili presto? 

 

Certo può succedere anche a gente sana ma qui ho paura che me la sto andando a cercare...

Mi sento una merda.... 

Lun

21

Lug

2014

Genitori e (futuro) Marito... tra l'incudine e il martello

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Sono in una situazione che non riesco a risolvere. Amo il mio fidanzato da 6 anni e cerco di farmi una vita indipendente con lui da anni ormai. La crisi però ci ha tolto il lavoro diverse volte, nonostante io sia laureata con il massimo dei voti e lui un ragazzo d'oro con in mano diversi mestieri.

Alla fine la nostra passione culinaria ci ha dato l'ispirazione per aprire un nuovo business... ma in mancanza di fondi lo abbiamo fatt o con i miei genitori che si sono buttati insieme a me, visto che anche loro al momento erano disoccupati. Ma le cose sono precipitate.. il mio ragazzo (fa strano chiamarlo ancora così xke ci saremmo sposati anni fa se avessimo avuto le poss econimiche va beh!) non vuole nemmeno più parlare con i miei genitori... mia madre non fa altro che dirmi che l'ho delusa e non sono come mi vorrebbe...

Sto letteralmente malissimo xke da qualche mese ho cominciato a somatizzare tutte le tensioni... Gli affari non vanno bene xke la clientela risente di quel brutto clima.. Alla fine ho lasciato la gestione completamente ai miei genitori che fin dall ' inizio non mi hanno lasciata libera di decidere come improntare questo locale. La cosa buffa è che quando gli ho detto che cominciavo a tirarmi indietro mia madre se ne esce con: questo localel'ho preso per te, io non mi ci sarei mai messa!  E allora xke non la smetti di metterti sempre in mezzo? xke se ti chiedo A mi rispondi sempre B e quando te lo faccio notare te ne freghi????

Siamo arrivati al limite xke il mio compagno non ce la fa più e hanno cominciato a venirgli gli attacchi d'ansia per il nervoso.... mia madre continua a piangere lacrime di coccodrillo e a tirarmi frecciatine quando vuole qualcosa...

Dopotutto mia madre ha sempre fatto così, cerca di fare leva sui sensi di colpa per farmi fare le cose che vuole lei.

Io che all'età di 18 anni me ne sono andata via di casa per studiare ma sopratutto per avere la mia libertà, mi trovo in una situazione del cavolo stretta fra l'incudine e il martello...

Cosa dovrei fare?

Il mio compagno proponedi trasferirsi vicino ai miei suoceri che sono disposti ad aiutarci per aprire un altro posto, pur di averci vicino a loro..... ma è la stessa cosa che hanno fatto i miei!!! e secondo voi potrebbe andare in modo differente????

I amo il mio compagno più di ogni altra cosa e non voglio rinunciare a lui... ma cosa devo fare??? devo invece rinunciare ai miei genitori???

Con loro ho sempre avuto un rapporto strano fatto di amore e odio ma nell'ultimo periodo ho visto il loro lato peggiore e istintivamente non vorrei vederli mai più... ma sò che nn starei bene andandomene di nuovo xke gli provocherei altro dolore... come mia madre mi ha più volte ripetuto :/

L'altra soluzione che stiamo cercando di attuare è rilevare l'attività odierna solo per noi facendoci aiutare da mio suocero (a cui ridarò ogni centesimo per non avere pesi sulla coscienza) mandando quindi fuori dal locale i miei che ne sarebbero felici a questo punto... ma rimane il problema casa... xke infatti viviamo tutti insieme su una casa che col tempo divideremo in 3 appartamenti....

Come faccio a essere sicura che ci andrò d'accordo? come faccio a costringere il mio fidanzato a farglieli piacere a questo punto dopo tutto quello che ci hanno fatto passare??? e se anche ci riuscissi i miei genitori cambieranno mai???

.. mia madre è una falsa bugiarda quando ci si mette ma la prima cosa che fa quando glielo fai notare è mettersi a piangere e dirmi che l'ho delusa che non è così eccc... 

Non riesco a ragionare lucidamente ma forse mettendo tutto nero su bianco su questo forum potrò fare un pò di chiarezza

sopratutto se potrò riceverequalche consiglio esterno utile

Spero di essermi spiegata bene

se qualcuno ha avuto problemi simili fatemelo sapere 

 

Gio

10

Lug

2014

Siamo distrutti

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Nostro figlio ha 36 anni, grida di continuo, alza le mani ed è pronto a  menare di continuo, me e mia moglie.

é violento e prende qualsiasi oggetto gli capiti a tiro, sia esso un coltello o un batticarne in cucina. Chiede soldi di continuo ma non possiamo darglieli, è autoritario e anche se ha torto non tace mai. Guai a contraddirlo, alza mani e voce subito. Una volta per difendere mia moglie mi sono preso un pugno sullo stomaco e mi ha lasciato pieno di graffi e lividi. Quando rientra la sera dai locali e bar a volte è ubriaco. Io e mia moglie viviamo nel terrore, non sappiamo cosa fare e a chi rivolgerci.

Sab

26

Apr

2014

I bambini scostumati

Sfogo di Avatar di furgarath90furgarath90 | Categoria: Altro

Li compatisco, perché sono vittime dell'idiozia ed ignoranza dei propri genitori, e se non si svegliano, diventeranno come o peggio dei loro stessi tutori D:

Cercherò di educarlo bene mio figlio, però anche insegnandogli "dai quello che ricevi moltiplicato tre volte, che sia positivo o negativo in base al contesto"

Mer

12

Feb

2014

Me ne voglio andare da quaaaaa!!!

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Ciaoa tutti....sono all'estero da un mese e mezzo in una famiglia che mi ospita ed in cambio devo badare alla loro bambina. Ecco, questo è il vero problema. La bambina è capricciosa e straviziata, in passato ha già avuto altre ragaze come baby sitter, praticmente ne cambia una ogni anno. Mi rifiuta, alza anche le mani (ovviamente è una bambina e non mi fa male ma è il gesto che mi urta), non mi obbedisce e per strada si schizza sulle pozzanghere, entra nei giardini della gente, si ferma tre ore in un punto facendoci fare tardi per portarla all'asilo. Ne ho parlato con i genitori e inizialmnte mi avevano detto che era normale...e grazie....anche io sono d'accordo che all'inizio è difficile. Ma questa figlia ha superato dei limiti. Quando ne ho riparlato con i genitori pochi giorni fa mi hanno detto che non è normale che la bambina ha un comportamento così esagerato, e per esempio ieri il padre mi ha detto che la mattina non va bene che la figlia è lenta e che non deve arrivare tardi all'asilo etc etc..e io gli ho detto "e allora come posso fare se non mi ascolta?" e non mi ha saputo rispondere. é già da settimane che mi sto stufando ma ho voluto aspettare perchè ancora era solo l'inizio, ma ora non ne posso più, mi sta eaurendo, oltretutto devo sorbirmi anche che al padre non va bene quando la figlia è lenta?! La sgridano, e lei piabge fino all'esasperazione, ma due ore dopo già ritorna tutto come prima. Io me ne voglio andare...è previsto che posso cambiare famiglia.....vorrei soltanto capire se sono io che esagero o se veramente è una situazione ingestibile....mi sta facendo riflettere il fatto che ora anche i genitori mi hanno detto che non è normale che la figlia si comporti così e che questo è un problema, ma non mi hanno accennato al fatto che vogliono che me ne vada...per ora, non so se lo faranno più tardi. XD   ho deciso di aspettare altre due settimane e poi se la situaz. nn cambia io me ne vado....non so che fare, che pensare, mi sto veramente esaurendo.....

Gio

06

Feb

2014

Sono invidiosa delle madri degli altri, vedo mio fratello abbandonato a sè stesso

Sfogo di Avatar di VperVendemmiaVperVendemmia | Categoria: Invidia

Non esce con amici perchè a scuola lo prendono tutti per ritardato perchè parla male.

Finisce la scuola e nessuno và a prenderlo (è in un altro paese), lui torna a piedi. Mio padre almeno alla mattina può portarlo a scuola. Sono stata io a dargli un cellulare con cui chiamare quando esce.

Quando si è fatto male alla caviglia andavo io a prenderlo e portarlo a scuola.

Agli esami delle medie ce l'ho portato io in macchina (e stavo anche male fisicamente). Mia madre era ubriaca dalla sera prima a dormire nel letto e non voleva alzarsi.

I vestiti glieli lavavo e mettevo nell'armadio io (si sà che i maschi sono poco svegli a 12 anni). Son stata io a ricordare a mio padre che aveva bisogno di pantaloni.. e a portarlo a prendere l'ultimo paio di scarpe.

Addirittura chiamavano dalla scuola che mio fratello puzzava, non si lavava e mia madre non si preoccupava mai di mettergli il cambio dei vestiti alla sera (e lo ridico..mio fratello è dislessico, già i maschi son rintronati se non ci pensa la madre a certe cose chi lo fà? andavo a scuola anch'io) o a obbligarlo a farsi il bagno, visto che odiava lavarsi.

IO ero IO a dirgli di cambiarsi alla mattina, e soprattutto a preparare i vestiti puliti per farlo cambiare.

Altrimenti i vestiti rimanevano accumulati in bagno, sporchi e mica si poteva cambiare. Poi ero ancora io (e mio padre) a ricordargli di farsi il bagno..lavarsi.. mia madre stava puntata al pc. Si occupava solo di cucinare, e dico proprio solo quello. In casa non tocca nulla.

I compiti idem, eravamo io e mio padre alla sera alle 8 a obbligarlo ed aiutarlo a farli. Andavo ancora a scuola anche io in quel periodo, perchè dovevo fare da madre a mio fratello?

Poi certe cose non potevo mica obbligarlo a farle, perchè essendo sua sorella mi mandava a quel paese e scoppiavano litigi. Doveva mia madre dirgli "Vai e lavati!" e invece no.. Mentre io sbraitavo sentivo mia madre darmi contro, "Ma lascialo in pace! ce l'hai sempre con lui!"

E adesso me l'ha messo anche contro, non mi porta rispetto questo ragazzo che ormai và per i 16...

Però a volte si sbaglia e mi chiama mamma, chiede a me se deve andare da qualche parte e sono stata solo io quest'anno a farci un regalo di compleanno.

Ho iniziato a spiegarci come funziona la lavatrice e fargli stendere le sue cose, in casa mia madre nemmeno gli fà apparecchiare la tavola, chiama me e insiste con "ma cosa vuoi che gli faccio fare...!" lo mette in disparte come se fosse un ritardato.

Un giorno in faccia (aveva bevuto) mi disse "ma cosa vuoi pretendere da me.. ho un figlio ritardato!" 

Valorizza i disegni che fà, stà lì a vantarsi di suo figlio con le persone su facebook (si finge madre fiera e premurosa) mentre i fondamenti dell'educazione suo figlio non ce li ha, è maleducato a tavola e non solo, e non gli bada come una mamma dovrebbe.

E' cresciuto male e non sò cosa posso fare per riprendermi il rispetto che mi meriterei da parte di mio fratello.

Ho smesso di lavarci i vestiti, ho smesso di controllare se faceva i compiti, ho smesso di ricordargli di lavarsi e quelle cose lì... mi rifiuterei anche di andare a prenderlo a scuola visto che mia madre non vuole andarci e mio padre quando non può lo chiede direttamente a me.

Vorrei che mia madre si sentisse come me.