Tag: dolore

Mar

10

Lug

2012

voglio morire

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

non c'è molto da dire, il titolo parla già, non ci sono più con la testa... dio mio mi sento così male! è come se cercassi di uralre, ma dalla mia gola non esce alcun suono, se non un rantolio, cos'è la mia anima che geme? oppure il cuore che non vuole più pompare? ad ogni battito sento sempre più male...

non voglio più la vita, non mi piace, voglio il silenzio, la pace.

Voglio stare bene. 

Ven

08

Giu

2012

Da queste cose non si può guarire....

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Forse non esistono parole giuste per scrivere questo post, e di sicuro non ne servono molte...
Vorrei solo sfogarmi qui visto che non posso con nessun'altra persona...

Dall'età di.. boh, 8 anni? non ricordo... ho subito molestie sessuali da parte di mio nonno.
La prima volta ha tentato di infilarmi la lingua in bocca e mi ha toccato il "seno"... Dal di lì in avanti ad ogni cena, ogni volta che dovevo andare a casa sua con la scusa passava vicino a me e mi toccava... Il seno, tra le gambe... Se eravamo a tavola con i piedi mi cercava da sotto il tavolo...
Spendeva parole sul fatto che fosse innamorato di me, che quando chiudeva gli occhi mi vedeva e alla mia replica:- Ma io sono tua nipote!- lui rispondeva:- E cosa vuol dire?-.

Forse dovrei consolarmi pensando che fosse andato fuori di testa, ma non posso e non riesco ad accettarlo...

Ora è morto, da non so nemmeno quanti anni di preciso...
Nessuno della mia famiglia sapeva niente, come puoi guardare tua nonna negli occhi e dirle che suo marito abusa di te?
Mio padre l'ha saputo per caso qualche anno dopo la morte di mio nonno, SUO PADRE. Non vi dico la sua espressione...

Come ci si sente? Ci si sente immeritevoli di tutto, troppo inferiori per qualcosa di buono...
si pensa di non poter avere niente di bello dalla vita...

Ho sempre avuto storielle senza capo nè coda, dove perlopiù venivo sfruttata per una serata e via (da piccolina, quindi solo baci) fino ad arrivare al mio ex, col quale litigavo spesso ma di cui ero innamoratissima e che alla fine mi ha mollata via sms senza praticamente spiegazioni dopo più di 3 anni...

Ora con il mio attuale ragazzo ho una paura folle di esser abbandonata, di non esser capita...
Ho una paura folle di dover soffrire di nuovo...

Vivrò sempre con quest'ombra nel cuore, perchè sono quelle cose dalle quali non si può guarire...

E ti vergogni, ti vergogni tutta la vita...

Lun

13

Feb

2012

Lei ha un altro su internet

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Sto da tre anni con una donna. Ci siamo conosciuti su second life, incontrati nella vita reale e costruito una famiglia insieme lasciando perdere la vita virtuale. All'inizio lei era gelosissima e aveva paura che avessi una vita parallela senza peró nessuna ragione perché ero concentratissimo nella vita reale, nella coppia e nei figlie etc etc.

 Lei poi é voluta tornare nella sua cittá natale ed io l'ho seguita e  sono passati mesi in cui le cose sono andate sempre peggio,in cui non mi dava retta, in cui non aveva un poco di tempo ne attenzioni per me, in cui si lamentava per le mie preoccupazioni ed i miei problemi nella vita quotidiana e in cui mi accusava che io non le davo retta.

Ho scoperto che LEI ha una vita parallela in second life. Che é sposata su internet e che quando io sono al lavoro passa tutto il tempo in internet per poi raccontarmi che non ha avuto il tempo di fare niente tra pulizie, commissioni e figli. 

 

Puó essere che ho sbagliato a concentrarmi sul lavoro e su come tirare avanti, peró a mio modo ho fatto di tutto per non far mancare niente alla mia famiglia ed ai miei figli, ho abbandonato tutto e tutti facendo sacrifici enormi e minando la mia salute per lo stress e sentendomi colpevole di sentirmi male. Tutto per vederla felice e seguire i suoi desideri.

 Ma per cosa? Perché?

 

Ora sono solo, in un luogo che non conosco e in cui  sono diverso, senza nessuno con cui parlare. Amici e famiglia distanti e pochissimo tempo per comunicare con loro..  solo in una cittá sconosciuta piena di estranei e costretto a sopportare la sua seconda vita senza battere ciglio. Solo vivendo nel tormento di vivere con una persona che non mi ama e che mente spudoratamente senza poter far niente per paura di perdere i miei figli. Solo con la colpa che lei mi attribuisce di non amarla abbastanza. Perché i miei sacrifici non sono amore? Alzarsi tutte le mattine e farsi un cxxo cosí al lavoro per tornare a casa stanco morto e sopportare il male che mi fa incassando colpo su colpo e cercando di passare bene il poco tempo che abbiamo insieme non é amore? 

Lei continua a dirmi che non vuole nessun altro, non vuole conoscere nessun altro e che in internet parla solo con amici. Peró so che mi guarda negli occhi e mi mente.  

Mi sento solo, sono solo, e nessuna parola di conforto da parte di nessuno. Seduto davanti al computer nel mio ufficio cercando di lavorare senza poter concentrarmi e cercando di non far notare che sono sul punto di scoppiare a piangere.

 

Ira e tristezza piú profonda le mani legate, gli occhi bendati, fischi nelle orecchie ed il cuore che sanguina...

Mar

27

Dic

2011

vorrei urlarti tutto il mio dolore

Sfogo di Avatar di poetapoeta | Categoria: Ira

Sei uno stronzo un cretino mentre scrivo sento che vorrei dirti le parole piu brutte che esistono ma mi si accavallano nella testa miste alla rabbia e alla voglia di schiaffeggiarti e quindi si confondono nella confusione.come hai potuto lasciarmi vivere nell illusione del nostro amore?come ho potuto pensare che tu fossi diverso da tutti gli altri?!pure con la mia amica ci dovevi provare!sei un pallone gonfiato ti credi  il piu bravo ragazzo del mondo e invece sei il peggiore io che ti ho amato davvero devo essere ringraziata  cosi ,vuoi la verità?Io a Natale ho pianto per il grande dolore che mi hai dato ,ho pianto perkè sn incazzata con me stessa dato che non riesco a smettere di pensarti nonostante tutto e non so come farò a tornare a scuola dopo queste vacanze e rivedere la tua faccia perche io ti amo da 6 anni e tu mi hai trattata cm una delle tante facendomi abissare in questa illusione di amore sei solo un porco e pensare che io ti ho scritto anke un diario in cui conservo i ricordi di tutti i fantastici momenti passati assieme!6 uno stronzo e non hai lottato per niente per avermi se mi avessi amata davvero mi avresti aspettata e capita.Io vivo nei ricordi e penso a quando mi hai regalato il portachiavi a forma di orsetto azzurro che ora vorrei lanciare contro il muro,a quando mi guardavi e io mi sentivo speciale per te,ora il nostro amore si è congelato e io vorrei solo urlarti tutto il mio dolore!

Tags: dolore

Sab

17

Dic

2011

Dolore persistente.

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Che dire, non saprei da dove cominiciare. Vi descriverò il mio stato d'animo attuale per farvi capire meglio la mia situazione: sono triste se non depressa, insoddisfatta, mi sento vuota, mi sveglio alla mattina con la voglia immensa che finisca la giornata per poter addormentarmi e lasciarmi tutto alle spalle. Non capisco che mi succede, sono disperata, voglio cambiare! voglio essere felice, vivere! Ma ahimè non riesco, c'è qualcosa di oscuro che mi trattiene dal condurre una vita felice e spensierata. Mi pongo quotidianamente miliardi di domande sul perchè di questa mia condizione ed effettivamente non esiste un motivo preciso che possa spiegare tutto questo. Sono una ragazza di 18 anni con problemi che possono avere tutti i miei coetanei, problemi banali in poche parole. Mi rendo conto di sta cosa e dovrei solo che stare zitta perchè nel mondo ci sono persone che soffrono per motivi ben più gravi. Ma che ci posso fare? Ho sempre affrontato gli ostacoli che mi si sono presentati lungo il cammino da sola, assumendomi le mie responsabilità, fin da piccola, ma ora neccessito un aiuto che non provenga da me, ma dall'esterno, da qualcuno che sappia ricondurmi sulla retta via. Un fatto che forse ha influito molto in questa mia "malattia" è la mia insicurezza e autostima inesistente. Mi stanno letteralmente distruggendo. 

 

Ringrazio di cuore chi mi risponderà

 

Mar

06

Dic

2011

il dolore più grande

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

a questo punto caro marito lasciami, cosa te ne fai di una moglie sterile, eh non potrò mai darti un figlio, ne dare a quella stronza di tua madre un nipotino, tanto ora sono abituata al dolore, non bastava scoprire di essere steriel di non poter avere quel bimbo che tante volte ho sognato e immaginato, e che ora so rimarrà solo un sogno.

tu dovevi subito dirlo a tutti il parentado, perchè secondo te la famiglia "deve sapere" e ora tua madre mi parla dietro, l'unica che m ha compreso è tua sorella, mi sta vicino e mi chiama più spesso, lo fa senza pietà.

prima ero tua moglie ora sono solo un inutile peso che non potrà nenache darti figli, almeno mi difendessi con tua madre, che sospetta che io ti abbia sposato sapendo già della sterilità, so pure che ti ha buttato la la possibilità di sciogliere addirittura il matrimonio, e meno ale che lei è cattolica e ha insistito tanto perchè ci sposasmmo in chiesa...ricorda amore mio nella gioia e nel dolore, e ora viviamo nel dolore anche grazie alla tua famiglia così comprensiva!

Gio

24

Nov

2011

decisione difficile

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

voi cosa fareste? vorrei saperlo perchè la decisione che devo prendere per il bene di 3 bambini, non mi piace ma ormai sono convinta che solo togliendoli alla madre potranno avere un futuro.

la madre in questione è mia cugina, lei da tempo non ha più rapporti ne con le sorelle (che non hanno nulla di meglio di lei, tranne due mariti che lavorano e mantengono la famiglia) lei putroppo è rimasta con un poco di buono da cui ha avuto tre figli di 12 11 e l'ultimo di 4 anni, lei non ha mai alvorato non ha titoli di studio o esperienze di qualsiasi settore.

lui è un nullafacente con diversi precedenti, che l'ha sempre picchiata, e nelgi anni nonostante lei una volta venisse achiedere il nostro aiuto, perchè credetemi c'è stato un periodo che non aveva enanche un tozo di pane da dare ai figli.

i miei zii se ne fregavano e io e mia madre a darle buste piene di spesa, grazie a mio padre abbiamo fatto i documenti per metterla in lista per una casa popolare, siamo andati ai servizi sociali per farle avere il apcco alimentare, la tnevamo d'occhio per far si che facesse visitare i bambini e che si facesse visitare anche lei, però quando trnava il compagno tutto cambiava, diventava aggressiva, più di uan volta è finita all'ospedale, gli amncano tutti i denti davanti.

ora finalmente ha una casa, grazie alla tutela dei sevizi sociali, ed essendo considerata persona gravemente disagiata, non apga nenahce le utenze, e riceve però al visita regolare dei servizi.

per or ala situazione è insostenibile, i suoi figli non hanno cure adeguate, entrambi hanno difficoltà a scrivere, crediamo che lei abia iniziato a farsi, d'altronde il comapgno è così che si guadagna da vivere.

sto pensando seriamente di farle togliere i figli, mi dispiace è orribile da dire, sarebbe facile per me fregarmene e tornare alla mia vita banale e normale ma non riesco, ci sono 3 bambini e forse a quest'ora è incinta del 4° eh si perchè non ha mai voluto prendere la pillola, ne farsi legare le tube dopo il 3° figlio, 

mi fano rabbia le sue sorelle, che vivono tronfie e fiere di mariti che permettono loro di essere moglie emadri senza l'onere di alvorare, se ne sono smepre fregati della sorella, e lei veniva a bussare da noi.

ho visto uan sola volta la cas ache le hanno assegnato e la tiene di schifo, manco al decenza di tenersi d aconto i 4 mobili con cui è arredata.

un alto del cuore mi dice che sarebbe una cattiveria farglieli portare via, il cervello mi dice che quei bambini continueranno a vedere al loro madre distruggersi il lor padre picchiarla e finire in galera per mesi e mesi e ho il sospetto che oltre a lei picchi pure i figli.

non rimane che sfogarmi qui, perchè quest'argomento con mio amrito ormai è tabù, non ne vuole più sapere, e ha ragione, dovremmo pensare alla nostra di vita ai nostri problemi non a quelli di una donna, che pur sapendo cosa l'aspetta rimane con un uomo che la picchia e denigra, pensate che rifiutò pure un posto di alvoro che le avevo rimediato, nulla di che solo come cameriere in un bar a part time ma almeno avrebbe intascato qualcosa. certe eprsone  meritano quello che le accade mi spaice olo epr i bambini

Mar

08

Nov

2011

proprio non ce la faccio

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

eh già pure che sono siamo stati invitati non credo andremo, ne io ne mio marito, me ne frego che è il cugino, ma ce ne freghiamo ancora di più, di quella stronza che si è messa accanto.

di solito sopportimo, di buon grado, anche i parenti più ostili, ma lei, no, quella perosna ci ha offesi, e sopratutto mi ha ferito volontariamente, lo ha fatto per darsi importanza agli occhi di mia suocera, che poi lei cè rimasta più male di me.

ha colpito me e mio marito nell'unica ferita che abbiamo, cioè il non poter concepire, ci abbiamo provato prima di scoprire l'amara verità, e ora abbiamo deciso di adottarlo un bambino, perchè tutto questo amore, lo vogliamo donare a qualcuno, e quella donna(ccia) si è premessa di cirticare, perchè non si gurda lei? lei che non ha mai lavorato in vita sua, che si è fatta mettere incinta così da poter esser eamntenuta a avita, io al battesimo non ci vado, mi spiace per il bambino, ma io e mio marito non intendiamo più avere rapporti con questa persona, se dovesse succere come a pasqua, mio marito ha promesso che se ne fregherà che è uan donna e la picchierà a sangue! 

mi ha detto che èure che adottiamo non saremo mai dei veri genitori, forse lei non sa che a partorie sono capaci tutti, e crescerelo un figlio che è difficile, io purtroppo non sono nata per concepire, per far si che una nuova vita cresca in me, ma credo di essere comunque nata per essere madre, e cercherò di essere al mamma migliore del mondo se e quando avremo un nostro bambino.

non posso andare al battesimo di suo figlio sapendo che sicuramente troverà il modo di umiliarmi, ecco lei fa aprte di quella categoria di donne che non meriterebbero die ssere amdri, solo per le aprole cattive che ci ha rivolto.

Tags: odio, dolore

Mer

19

Ott

2011

AMANTE INNAMORATA E LASCIATA

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Ci sono cascata, mi sono innamorata di un uomo sposato. La nostra relazione è andata avanti per un mese, ci incontravamo a casa mia. Poi lui ha iniziato a cambiare con la moglie e lei si è insospettita. Ha detto che si sentiva stressato che non poteva andare avanti e così ci siamo lasciati. E' durata una settimana, poi ci siamo rivisti e abbiamo fatto l'amore.  Si sente frustrato la moglie lavora tutto il giorno lui fa un lavoro con turni diversi ed è costretto a fare il baby sitter dei due figli e il casalingo. Dice di voler bene alla moglie. Mi ha cercata per un anno, mi dice che con me non è solo sesso....ma poi. La moglie gli ha fatto una scenata accusandolo di avere un altra, nha prove certe, ma gli ha fatto delle accuse, lui ha cominciato ad avere una grande paura e così ha deciso di lasciarmi e tornare da lei. Dice di non farcela a reggere la situazione. Io mi sono innamorata, a lui non l'ho detto ma forse l'ha capito. Mi sento tanto triste....credo sia veramente tutto finito.

Sab

13

Feb

2010

Non riuscirò mai a perdonare me stessa.

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Ciao ragazzi...Sono Stella e ho 21 anni, vengo da Trento.

Sto davvero male, in questo momento ho il magone e non posso parlarne con nessuno.Dovrei essere felicissima,l'uomo della mia vita mi ama,e una persona importantissima nella mia vita mi ha perdonato nonostante lo abbia fatto soffrire moltissimo.Perché sto male? Non riesco a perdonare me stessa a causa della mia immaturità e per i miei sbagli, sì continuo a pensare al passato nonostante tutto,nonostante stia cercando di ricominciare non commettendo più gli stessi errori.

Tutto ha avuto inizio quando il mio attuale ragazzo,allora solo il ragazzo che mi piaceva,non mi considerava minimamente,ne chiamava,ne uscivamo insieme,mi faceva sentire una pezza,il che per una ragazza insicura come me,bisognosa di conferme è davvero molto scoraggiante.Fu allora che conobbi lui,diventammo subito amici e mi confidavo con lui,lui era identico a me di carattere,solo molto più chiuso e insicuro,ma eravamo in simbiosi perché riuscivamo a confidarci come non riuscivo a fare con il ragazzo che mi piaceva. Lui era molto attento con me,non mi faceva mancare attenzioni,e così per due mesi abbiamo continuato a sentirci,e il ragazzo che mi piaceva non si faceva proprio sentire,insomma mi dava tutto quello che avrei voluto,ma da un'altra persona.

Poi un giorno non so perché...forse trascinata dai sentimenti che più volte mi aveva dimostrato,ma evidentemente per dispetto al ragazzo che mi piaceva abbiamo passato una giornata intera a casa mia, e non vi nascondo quello che è successo e ve lo lascio immaginare. Io mi sentivo una dea,perché lui non era bellissimo e irraggiungibile come il ragazzo dei miei sogni,ma bruttino e goffo,ma sopratutto timido e insicuro. A me non piaceva affatto, per me era un amico,ma non so perché mi sembrava tutto un gioco così eccitante.

Lui ormai si era innamorato e io mi sono ritrovata coinvolta. Ho avuto il coraggio o la vigliaccheria di ''lasciare'' il mio sogno, il mio bellissimo tesoro e lui ha cominciato a disperarsi e a dirmi tutto quello che avrei sempre sognato e io a piangere come una fontana per tutto il giorno,ma era troppo tardi, e io ero pazza ancora di lui.Venni a sapere che il ragazzo che mi piaceva proprio quel giorno in cui successe quella cosa uscì con alcune ragazze,e io che sono gelosissima continuai la mia ripicca. Mentre continuavo a far finta di dimenticarlo adornata da mille complimenti e premure, il mio dolce amore per cui uscivo pazza mi riempiva di messaggini e chiamate per farsi perdonare, mi diceva le frasi più dolci e belle che avessi mai sentito,che forse mi hanno fatta proprio cedere al suo amore, ma io continuavo a fare finta di ignorarlo e a non risponderlo.

Un giorno cominciai a risponderlo e cosa dopo cosa, messaggino dopo messaggino le provocazioni si facevano sempre più incalzanti, e lui mi chiese di vederci e il nostro rapporto era ancora più bello di prima... poi all' improvviso lui mi baciò, e io lo amavo ancora più di prima!!!!!!!!!!!!!!!!! E così iniziai a vivere due storie parallele. La sicurezza e l'affetto da una parte e la bruciante e scottante passione dall' altra. Io non ero per niente convinta dei sentimenti del ragazzo che mi piaceva, ma sicura dei miei per lui, così dopo poco un giorno lasciai il mio amico e ritornai da lui, senza la certessa che lui mi amasse, rischiai, perché i miei sentimenti per lui erano troppo forti. Non vi dico quante sofferenze ho arrecato a quel povero ragazzo che mi amava...così iniziammo a litigare tutti i giorni e io a piangere,e così per tanti mesi, intanto la mia storia con il ragazzo che mi piaceva andava a gonfie vele, finché senza nemmeno accorgercene ci rendemmo conto che non potevamo fare a meno l'uno dell' altro.

Adesso stiamo insieme felicemente,e lui mi dice che mi ama tantissimo, ogni momento insieme a lui ringrazio Dio, sono innamoratissima, e da quando sono realmente innamorata di lui, non ho nessun dubbio, non lo tradirei con nessuno al mondo nemmeno con Raul Bova!!!! Da quando sto con il mio amore ho cercato di evitare qualsiasi sbaglio, e di non ricadere nei soliti errori, e ho evitato qualsiasi contatto con quel ragazzo, ma mi ha mandato un sms chiedendomi che fine avessi fatto. Gli ho parlato a cuore aperto e gli ho spiegato tutto quello che sentivo, e che mi dispiaceva tanto ma non volevo essere falsa e far finta di niente... Lui mi ha risposto sereno, ormai è tutto passato lui mi ha perdonata per il male che gli ho fatto.... ma questa storia non ha un lieto fine....

Perché io non mi perdonerò mai e qualsiasi cosa potrà succedere non starò mai bene con me stessa, ma devo sopportare questo peso sempre più brutto perché adesso che amo il mio amore, non perché non sono sincera con lui non gli direi niente, ma perché mi ama così tanto che una verità del genere lo distruggerebbe.......e lui che c'entra con il mio dolore???? Non oserei mai scaricargli tutto questo peso per un errore che ho commesso allora si che mi odierei veramente tanto.... Se non fosse successo tutto questo forse non staremo nemmeno insieme perché ci saremo ignorati per sempre.... però sto male perché ora come ora non gli avrei mai fatto un simile gesto, era la cosa più brutta che potessi fargli, ma ora lo amo così, non prima.... e mi dispiace....

Amore mio non ti confesserò mai niente... ma lo faccio perché ti amo... se qualcuno deve stare male sono io.... ti amo troppo... e più mi ami e più mi odio....

Tags: dolore