Mar

02

Ott

2012

So che ho scritto un papiro ma vi prego leggete, sono a rischio corna e divorzio!!

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Il mio matrimonio sta colando a picco, per colpa del calcio e del computer.. O.O

Sono sposata da due anni, ho avuto un fidanzamento bellissimo di 4, in cui io e mio marito stavamo tanto insieme e ci amavamo moltissimo. Lui era dolce, sensibile e attivo, una persona intelligentissima, che faceva sport, amava ballare, aveva tanti amici.

Poi ci siamo sposati e tutto è andato in malora, non so bene perchè... abbiamo 30 anni e ancora non cerchiamo figli, per scelta condivisa, anche se io, se la situazione con lui fosse migliore, ora comincerei a pensarci, ma così, non se ne parla..

Da subito dopo il matrimonio mio marito ha cominciato a non far altro che pensare al calcio, al campionato ed è diventato monotematico. A lavoro, potendo tenere la radio accesa, ascolta solo la frequenza della sua squadra... se a casa accende la tv, guarda programmi sul calcio, e il resto del tempo lo passa incollato per ore e ore, ogni sera e ogni notte, davanti al pc a giocare a un maledetto gioco di calcio (pess 2012). Non fa altro, non pensa ad altro, non parla di altro.

Gli amici che aveva li ha tutti persi.. loro sono andati avanti nella vita, hanno una carriera, hanno fatto figli, hanno molti interessi più profondi e maturi.. e si sono allontanati da lui che fa una vita così squallida e che ha declinato molti loro inviti, anche ad occasioni importanti tipo compleanni, perchè c'era il campionato.

Io sono una ragazza che ama molto leggere, amo l'arte, la natura, lo sport (attivo, non davanti alla tv o al pc).. amo stare in mezzo alla gente, sono socievole, mondana, ma non frivola.. Mi piacerebbe organizzare cene e avere ospiti, andare al teatro, al cinema, a ballare, al ristorante... ma niente, lui non si schioda da quel maledetto pc. Mi piace anche molto fare l'amore, e sono discretamente carina, ma non riesco in nessu modo a farlo interessare a me.

L'anno socrso, proprio in questo periodo, abbiamo avuto una forte crisi, proprio dovuta questo fatto.. io ormai stanca e stessata dal passare sere da sola a leggere o a guardare film, o notti a dormire da sola (perchè non viene nemmeno a letto, fa le ore piccole e non facciamo mai l'amore, a parte rare occasioni..) non avendo molta possibilità di uscire la sera (viviamo un pò fuori mano, nel fine settimana che posso far tanto tardi vedo le amiche, ma gli altri giorni devo stare in casa) ho cominciato a chattare con un ragazzo mio coetaneo. La cosa è durata poco più di un mese.. non abbiamo fatto nulla di male, lui sapeva che io ero sposata e che non volevo tradire mio marito.. ma avevo tantissimo bisogno di parlare con qualcuno, di sfogarmi e di sentirmi compresa.. anche lui si apriva con me e mi parlava dei suoi problemi.. ci siamo visti in webcam e sentiti su skipe.. passavamo le ore a parlare e dopo un pò io mi sono accorta di aspettare con trepidazione il momento in cui lui si sarebbe collegato per non sentirmi più sola, per avere l'attenzione di qualcuno.. mio marito, nella stanza accanto, non si è mai accorto di nulla, e giocava al pc... Poi ad un certo punto io ho capito che la cosa stava andando oltre, mi sentivo attratta da questo ragazzo e cominciavo ad immaginare di incontrarlo sul serio, lui ha detto di essersi preso una "cotta" per me, così ho troncato di netto, senza troppe esitazioni per non star male tutti e due.. Il ragazzo mi ha mandato un messaggio su facebook (lo avevo bloccato su msn e su skipe e sebbene sapesse che non doveva assolutamente scrivermi su fb, non avendo altro modo di contattarmi ha ceduto) e mio marito, entrando nel mio profilo (lo fa a volte, visto che non ha un profilo suo), l'ha letto prima di me e cancellato.. non c'era scritto nulla di particolarmente compromettente, ma quando mi ha chiesto spiegazioni io sono stata sincera, ho detto tutto, è successo il finimondo e per poco non ci siamo lasciati.. Però lui ha capito quanto mi sentissi trascurata e quanto fosse stato il suo assenteismo dalla vita di coppia il movente per il mio comportamento.. ci siamo "perdonati" e promessi che non sarebbe successo mai più... è durata pochi mesi, poi lui ha ripreso in mano il pc.. prima una mezzora dopo cena, poi sempre di più, finendo per diventare dipendente come l'anno scorso.. adesso non si muove da li, sono ricaduta nel vecchio incubo, sono mesi ormai che non parliamo nemmeno più, sto sempre sola, litighiamo di continuo per tutto (a volte mi sembra che lui cerchi la lite per avere la "scusa" dell'essere arrabbiato e stare al pc per una settimana),il w.e esco con le amiche perchè lui deve vedere il campionato.. io ho voglia di fare l'amore, di sentirmi donna, di sentirmi amata e di amare.. vorrei qualcuno che mi accogliesse con un sorriso, ormai non mi sembra nemmeno più casa mia questa, perchè è fredda e silenziosa, non ci torno con gioia ma con ansia e brutti pensieri.. sempre più spesso mi ritrovo a pensare a quel ragazzo e a maledirmi per aver cancellato tutti i suoi contatti, non sapendo più come ritrovarlo (non è più nemmeno su fb!). Ho provato a parlare a mio marito, a fargli capire che stiamo imboccando di nuovo la stessa strada sbagliata, a scuoterlo e anche a minacciarlo, ma non serve. Io sicuramente ho i miei difetti e i miei modi per farlo innervosire, però lui non ne vuole parlare, non vuole risolvere i nostri problemi, vuole solo giocare e giocare e giocare, lo sta facendo anche adesso mentre scrivo... non so che fare, aiutatemi vi prego!

30 commenti

Vattene da tua madre un paio di giorni, o da un amica, insomma un qualcosa che lo svegli senza fare danni irreparabili.

imho

Avatar di AnonimoAnonimo alle 09:02 del 02-10-2012

Sento odore di guai ci sono passata anch'io è triste hai ragione, e per fortuna non avete ancora figli, secondo me la situazione non cambierà o perlomeno ritornerà allo stesso punto se tu vai due giorni da tua madre o dalle tue amiche. Io non so bene cosa consigliarti ma sono certa che se tu ritrovassi quel ragazzo o qualcun'altro che ti attira e ti fa trepidare, il tuo maritino un bel paio di corna se le beccherebbe, credimi non è giusto non sono per queste cose, però se le meriterebbe tutte. Ognuno ha diritto alla propria felicità. Questi mariti non capiscono un cazzo, oltretutto gliel'hai detto in tutti i modi, c'è stata pure una crisi, e lui è sempre lì. Il mio è un pò cambiato, ma quanto ho sofferto, anni, quante parole al vento che ho buttato e non sono mai stata ascoltata. Stiamo ancora insieme ma da parte mia, il bene è cambiato, lo vedo come un fratello a cui voglio un bene immenso, ma sempre fratello. Il mio consiglio, visto che non hai ancora figli è di scappare, perchè ho capito che non cambiano ma anzi peggiorano, però posso dirti anche un'altra cosa, se ti lasci con lui, ne trovi un altro, che all'inizio ti farà vedere le stelle, ti farà sentire amata, ma poi diventerà anche lui come gli altri, ne ho visti tanti fare così, sembravano diversi, ma diversi da chi?????

Avatar di mielefiele79mielefiele79 alle 10:46 del 02-10-2012

Io ho scritto questo commento in base alla mia esperienza ora non cominciate a dire ma cosa le consigli di scappare, dovrebbe parlare con lui guardandolo negli occhi, per carità evitate, perchè sono tutte cazzate, visto che ha già parlato e non è cambiato niente

Avatar di mielefiele79mielefiele79 alle 10:50 del 02-10-2012

Beh la parte delle corna che se le meriterebbe posso criticarla ????

Falla andare via, ma le corna non le concepisco.

Avatar di AnonimoAnonimo alle 11:22 del 02-10-2012

Certo che puoi, solo che a volte scattano dei meccanismi, hai visto l'ha beccata è uscito un finimondo, lui ha fatto il bravo per un pò ma poi è tornato tutto come prima, e lei disperata ha cercato subito i contatti di quel ragazzo conosciuto in chat, li avesse ritrovati, non si sarebbe fermata. Anche lui a suo modo la tradisce, trascurando sua moglie per il calcio, ma ti pare? Che cazzo gli dà il calcio, paragonato all'affetto di una persona che ti ama????? Lui mi sembra il tipico esempio della canzone Pes dei Club Dogo ft Giuliano Palma, sta lontano dallo stress fuma un pò e poi gioca a Pes.... Uno prima di sposarsi dovrebbe pensarci mille volte, perchè ha al suo fianco una persona con dei sentimenti e desideri e non una bambola gonfiabile, che quando ti rompe e vuoi farti i cazzi tuoi la sgonfi e la metti da parte

Avatar di mielefiele79mielefiele79 alle 11:29 del 02-10-2012

Bisogna passarci nelle cose, tutto qui, da fuori è tutto facile, dare consigli, non concepire ecc. ecc.

Avatar di mielefiele79mielefiele79 alle 11:30 del 02-10-2012

Non puoi paragonarmi un pc ad untradimento con una persona in carne ossa ?

Ok può starci il discorso che ti senti trascurata, e tutto quello che vuoi ma allora te ne vai e basta.

Sarò fatto male io , ma piuttosto che tradire la più stronza delle fidanzate, le do un calcio in culo e la volo fuori dalla porta.

Avatar di AnonimoAnonimo alle 11:46 del 02-10-2012

Ma io ti dò ragione su questo, ma bisogna trovarcisi nelle situazioni. Se tu sei così integro e riesci ad esserlo nelle situazioni più disperate beato te, sono contenta per te. Ma il mondo è bello perchè è vario, e meno male che ci sono le persone che sbagliano altrimenti chi le giudicherebbe qui su sfoghiamoci.com ahahahahah

Avatar di mielefiele79mielefiele79 alle 11:51 del 02-10-2012
SENTI A ME

Devi lasciarlo...cosa serve stare con lui se ci stai male..

fai in modo che non ti possa trovare per una sett.. 

Avatar di AnonimoAnonimo alle 12:12 del 02-10-2012
Carissima...

Cara Anonima... Io non penso che tuo marito Cambierà... e segui il consiglio di chi ti dice che finchè non ci sono figli è meglio lasciarsi... sarà difficile e doloroso , ma l'alternativa è vivere sempre a metà... quindi anche io mio spassionato consiglio è quello di lasciarlo... sicuramente sei una buona donna... ne soffrirete entrambi... ma lui deve crescere... e tu sei orai pronta sad essere Donna... Auguri...di cuore... Non infilarti nella strada del trdimento...nel tuo caso è evitabile e tradirlo.nn ti farebbe stare meglio..tu devi trovari chi può liberamente portarti fuori... anche solo a passeggiare.. nn vivere nell'ombra...hai 30 anni... lo meriti... Sìì forte... nessuno deve stare con nessuno a vita... è impensabile... specie per chi è in continua mutazione! Auguri...

Avatar di FemminaPensanteFemminaPensante alle 12:15 del 02-10-2012

Ok che il mondo è vario e bisogna trovarsici nelle situazioni, ma grazie al cielo che non ha tradito, e tu la giustifichi a priori mi sembra istigazione.... beh ci sono anche le altre 7 sezioni per giudicare .....

Il primo che s'infila in una rissa e manda uno all'ospedale lo giustifico io e magari tu la vedrai diversamente..

Avatar di AnonimoAnonimo alle 12:17 del 02-10-2012

Macchè istigazione, ok mi arrendo hai ragione tu, non riesco a farmi capire oppure vuoi vedere solo quello che vuoi tu amen

Avatar di mielefiele79mielefiele79 alle 12:44 del 02-10-2012

AMEN

Avatar di AnonimoAnonimo alle 12:47 del 02-10-2012
noi maschi a volte siamo proprio insopportabili

Allora cara, la questione è questa: lui non cambierà. Per lo meno non completamente. Ormai ti ha avuta, sa che ci sei, ha trovato la sua bella dimensione. Pantofole, PC, calcio, mogliettina che non gli fa mancare nulla... non siamo tutti così ma è una delle cose che possono capitare a una donna... purtroppo. Non esiste la soluzione semplice di questa cosa, prima di tutto te ne devi fare una raigone: vedila come una malattia, te la sei beccata, non ne hai colpa alcuna, però ti far stare male. E' una ingiustizia del c... però è così. OK. Hai visualizzato? Sei convinta che tu non hai colpa e ti è capitata questa tra le tante sfighe della vita? Bene. Adesso hai varie possibilità: tagli e te ne vai, affronti un divorzio che è peggio di una chemioterapia, ti farai due anni allucinanti dal punto di vista psicologico per poi trovarti libera... con il rischio di trovare un uomo migliore ma anche peggiore. Oppure lo accetti per quello che è, ti fai la tua vita, se continua a negarsi ti fai le tue storie perchè, ti dico francamente, anche io mi sono trovato in un periodo così, mia moglie non mi interessava più, ma quando ho ragionato e ho pensato alla vita senza di lei mi sono IMPOSTO di rifarla sentire donna... all'inizio è stato strano ma adesso è molto meglio, abbiamo ricominciato a fare l'amore e spero che la cosa migliori.  Insomma, ragazza mia, quelli che ti dicono "vattene la vita è una sola", secondo me non sanno csa è un matrimonio e non conoscono i costri psicologici di un divorzio... quelli che ti dicono "stai li e subisci" idem. Io credo che abbia molto ragione mielefiele79 nel suo commento, si vede benissimo che c'è passata. Comunque guarda che il sesso è un suo dovere preciso, lo so che detto così è brutto ma.... occhio perchè se non fa sesso con te a quell'età c'è una sola spiegazione. Passa le notti davanti al PC? Allora fa sesso con quello. Cerca di capirmi ma è caduto in una spirale del cavolo dove di notte guarda qualche sito porno e si eccita così. 

Avatar di AnonimoAnonimo alle 13:10 del 02-10-2012

anonimo sei stato molto maturo e saggio x aver fatto un auto analisi! complimenti! quasi nessuno lo fa mai

ma xkè non ti interessava più lei?

Avatar di nothingnothing alle 19:14 del 02-10-2012
Per Cesca

non mi interessava più per colpa dell'abitudine... anni di matrimonio, qualche litigio serio, stanchezza, voglia di provare a me stesso che sapevo ancora conquistare una donna... poi ad un certo punto io che ero irreprensibile ho fatto una cosa (senza tradirla). Ho inziato ad andare a pranzo con una collega ogni tanto, a sentire qualche vecchia amica... ho aperto un po' i canali. Non l'ho fatto con uno scopo preciso ma dovevo capire cosa provavo per mia miglie. Una ex fidanzata di cui ero innamoratissimo tantissimi anni prima di mia moglie mi fa capire che è ancora innamorata di me... è una bella donna e non posso negare che mi piace. Ma proprio a quel punto... mi sono reso conto che nessuna conquista, nessuna libertà valeva senza mia moglie. E poi ho pensato che chissà quante volte anche lei si è trovata a sopportarmi ad essere stufa, magari ha anche desiderato qualcun altro... non so bene come è stato ma pian piano ho iniziato a vederla di nuovo come una donna e non come una sorella. 

Avatar di AnonimoAnonimo alle 23:54 del 02-10-2012
Grazie per tutte le risposte che mi avete dato!

Mielefiele79, hai pienamente ragione.. affrontare l'argomento ormai non serve a nulla, perchè ci ho provato mille volte, con le buone e con le cattive.. se ogni tanto riesco a fargli capire davvero che sto male, magari si sente in colpa un paio di giorni, e fa il "bravo", nel senso che magari passa una o due sere con me, facciamo anche l'amore se ci dice bene, ma poi il giorno dopo si ritorna da capo... magari litighiamo per una stronzata e lui si richiude li fino alla successiva presa di coscenza, dopo tre settimane... Non credo che avrei davvero il coraggio di fargli le corna, la prima volta infatti mi sono tirata indietro quando ho cominciato a sentire la tentazione... Non sono una persona machiavellica, che mente, che trama e che sarebbe capace di viversi una "tresca nascosta".. perchè se entro in sintonia con una persona, se trovo feeling sia fisico che mentale (e mentale c'era co il ragazzo della chat..) io poi mi innamoro e non riesco a vivere di nascosto questa cosa, ma voglio gridarla al mondo, voglio godermela appieno.. Quindi un amante proprio non riuscirei ad averlo, se succedesse, lascerei sicuramente mio marito dopo poco tempo, per l'altro uomo. Come dice giustamente Anonimo, chi dice "vattene, lascialo, ecc ecc" forse non è sposato, non sa quanta energia mentale e fisica si investa in un matrimonio, quanti sacrifici di ogni tipo si facciano per avere un posto in cui vivere, con tutto quel che ti serve, per sposarti, per mettere su una vita insieme... ma non parlo solo di sacrifici economici che sono comunque enormi, mi riferisco soprattutto a quella parte di te che ovviamente devi abbandonare, la tua adolescenza, la tua libertà, la tua famiglia di origine con tutto il suo affetto incondizionato, la tua vecchia casa, le tue vecchie cose e le tue abitudini.. tutto cambia e in un qualche modo sei consapevole che se anche tornassi indietro, niente sarebbe come prima.. Non è che tornando da mamma sarei la stessa che ero quando sono andata via, la mia vita sarebbe comunque diversa, io sarei diversa, non potrei più vivere in quel modo. Dentro di me sono cambiate aspettative e desideri e divorziare mi sembra una cosa così enorme da fare, così insopportabile, proprio come ha detto anonimo, una chemioterapia!! Certo se ci fossero motivi infinitamente più gravi, tipo maltrattamenti fisici e cose così non esiterei... Quindi anche io credo sia facile, da fuori, dire non tradire e lascialo (non vorrei proprio fare nessuna delle due cose oltretutto, mi trovo solo in trappola!)ma non so in che altro modo risolvere la cosa.. non lo tradirei per fare sesso con qualcun altro, ne lo lascerei perchè non lo voglio più come marito, ma perchè non riesco più a sopportare la sua indifferenza, il suo infantilismo, la sua passività a tutto... ormai se lo rimprovero di qualcosa nemmeno mi risponde più, perchè si crede superiore, pensa che lui ha ragione e non deve in nessun modo chiedere scusa o dare spiegazioni.. praticamente il rapporto è finito. Non posso essere io a ricucire la cosa, se lui non vuole, perchè io sono qui pronta a farlo anche ora, mentre lui sta giocando al pc! So che andandomene via non risolverei nulla per il mio futuro, anche se riuscissi a superare l'inferno del divorzio, vivrei eternamente con la paura che la cosa ricapiti con un altro, perchè con mio marito ho preso tutte le precauzioni, abbiamo anche convissuto un anno e è diventato così solo dopo il matrimonio! Se anche non mi risposassi mai più, vivrei nel terrore che il mio nuovo compagno possa anche lui impazzire all'improvviso.. L'alternativa sarebbe stare sola per sempre, ma io voglio una famiglia, dei figli, non fare la scapolona in giro per locali in cerca d'avventure.. Ma del resto, non sopperteri una vita falsa, con un marito assente e fantoccio che non mi si fila, ne fa l'amore con me... e nemmeno di fargli le corna, anche se avessi un patto con Dio e fossi certa che lui non lo scoprirebbe mai, io non riuscirei a vivere in quella farsa.. non sarei felice, non sarei autentica.. quindi che fare??? Come vedete, voi che mi capite, sono solo in trappola, non posso scappare, non posso tradire, non posso fare nulla per fargli capire come stanno le cose, ma non posso nemmeno continuare a vivere così... sono davvero disperata!

Anonimo, io ho LA CERTEZZA che mio marito veda dei siti porno la notte, l'ho beccato più di una volta e poi non sempre si ricorda di cancellare la cronologia del computer.. In realtà, io non trovo nulla di male ne nell'autoerotismo, ne nel guardarsi spensieratamente un porno, se questo però non prende il posto della vita sessuale di coppia, e non la rovina.. anzi, io lo vedrei come un incentivo e sarei disposta volentieri a vedermi un porno con lui se volesse condividere questa cosa.. Invece è ovvio che se con me nemmeno parla più, deve sfogarsi da solo a notte fonda... Ma che tristezza, che squallore... non so come faccia a NON PENSARE, a non porsi il problema, a non essere spaventato per il nostro futuro.. se capita il discorso "figli" con i miei genitori o con altri, lui nemmeno dice che non ne vogliamo, che non ne faremo, ma parla come se fosse una cosa che presto (nel giro di un anno o due massimo) avverrà.. come pensa di fare un figlio in una situazione del genere???? Io non voglio mettere al mondo una creatura destinata ad avere un'infanzia infelice per colpa nostra, anche se un bambino adesso comincio davvero a desiderarlo.. lui mi mette paura, non posso dargli un padre così.. Poi però penso che adesso che ho 30 anni devo cogliere la palla al balso se voglio un figlio, insomma non ho tempo infinito, l'orologio biologico avanza... certo tra 6, 7 anni, probabilmente potrò ancora essere mamma, ma se poi spuntasse qualsiasi problema, forse sarebbe tardi per rimediare, e perderei l'occasione per sempre.. questa cosa mi atterrisce.  Adesso se dovessi trovare il coraggio di mollarlo, affrontare il divorzio (e non trascuriamo la pena che darei ai miei, il disastro economico, il sentirmi una fallita.. e tutte le altre implicazioni del caso..) dovrei trovare la forza di ricominciare, di guardare con fiducia un altro uomo, di innamorarmi di nuovo, di iniziare un'altra vita, prima di fare un figlio... chissà quanti anni ci vorrebbero, non sarebbe certo una cosa di un annetto... è tutto troppo difficile, spaventoso e insormontabile.. vedo buio dovunque mi giri.. mi dite di rassegnarmi, che non cambierà e io vi credo, penso anch'io che sia così.. ma allora mi devo rassegnare a una vita senza amore, senza passione a soli 30 anni... certo ho le amiche, il lavoro, la mia famiglia, la mia casa e magari presto un bel bambino, sarò distratta da tutto questo e magari non mi accorgerò nemmeno più che mio marito è un fantasma.. ma mi viene sempre da piangere a pensare a una vita così misera di sentimento e passione... riesco solo a dirmi che squallore, che tristezza... e penso PERCHE' PROPRIO A ME, che nell'amore ci ho sempre creduto, proprio come dice anonimo come se mi fossi beccata un brutto male... perchè a me????? vi prego aiutatemi, dico davvero, datemi un consiglio che possa cambiare le cose, sono davvero disperata!!!

Avatar di AnonimoAnonimo alle 03:15 del 03-10-2012

non sono sposata, ma posso capire il tuo dilemma. il problema è che se continui a vedere che lui non investe nulla nel vostro rapporto, non so neanche quanto ti convenga continuare a stare male per lui. fossi in te, comunque, me andrei da casa per un po'. giusto per fargli prendere un po' di paura.

Avatar di CriseideCriseide alle 18:04 del 03-10-2012
Ciao

Un pò ti capisco...mio marito è una fantastica persona ma l'unico difetto che ha è proprio giocare per ore ed ore al pc a poker... e si parla di un minimo di 6 ore al giorno!!! se è a casa in ferie poi non ti dico!!!! ma si comporta diversamente dal tuo... perché propone di uscire o se io ho voglia di andare da qualche parte lui dice sempre di si... però!!! e ce sempre un ma e un però....lui anni fa era come tuo marito...io ho risolto così: visto che non mi guardava di striscio...sono andata in camera... mi sono vestita in minigonna con le autoreggenti...mi sono truccata da star...sono andata da lui e gli ho detto: stasera esco!!!! lui c'è rimasto malissimo e pii vedi che faccia!!! io sembrerò stupida ma sono uscita e me ne sono andata via!!!! dalle amiche ovviamente....non ho fatto nulla di male....tornando a casa... mille domande.... la seconda sera ho ripetuto la faccenda e dopo qualche giorno me lo sono trovato con il pc spento e lui vestito che mi guarda...siamo usciti insieme e vedendo che altri uomini mi guardavano col cavolo ha contnuato a comportarsi così!!!!!!!

Avatar di AngelAngel alle 19:46 del 03-10-2012
Per l'autritce dello sfogo

Non ti consola lo sò, ma ho provato tutte queste cose che descrivi tu, in più con un bambino piccolo. Lui si chiudeva appena tornava dal lavoro in camera al computer fino a cena e dopo cena. Oggi dopo diversi anni sono più serena, però che disperazione ho provato anch'io, sentirsi morti dentro a meno di trent'anni. Effettivamente hai ragione, come ti giri vedi tutto nero, e senza via d'uscita. Infatti come ti ho scritto ieri è difficile consigliarti. Io ho resistito a tutto questo per mio figlio. L'unica cosa che mi viene da dirti, è di fare la cosa meno peggio per te, che ti dia meno dolore, e da cui in futuro puoi trarre maggiore beneficio, devi valutare tutto bene però. A volte basta vedere le cose da un'altra angolazione, diventare più positivi (anche se so che è difficile in questo momento) prenderla con ironia. Tanto di tempo per pensare in solitudine ne hai :-) è una battuta per sdrammatizzare, sai quanto ne avevo anch'io. Spero che sfogarti qui e vedere che non sei sola ti ha fatto stare meglio, ti mando un grosso in bocca al lupo di cuore

Avatar di mielefiele79mielefiele79 alle 20:21 del 03-10-2012
Grazie davvero a tutti, mi siete di conforto

Angel. grazie del consiglio... ma purtroppo l'ho già sperimentato.. quando dico che ho provato sia con la buone che con le cattive a fargli cambiare attegiamento, intendo che a volte ho cercato di essere doce e accondiscendente, di provocarlo facendo la sexy e cose varie, ma ho anche provato a vestirmi di tutto punto come dici tu e ad uscire.. lui accusava il colpo quella sera e me ne accorgevo, ma poi non è cambiato nulla.. mi sembra che nemmeno per te la cosa abbia funzionato molto, se tuo marito sta minimo 6 ore al giorno al pc!!! Dici che è una persona straordinaria, beh anche il mio, non dico che è un violento, o un adultero o cose varie... dico che la maggior parte del suo tempo, delle sue attenzioni, dei suoi pensieri e desideri sono rivolti al pc e al calcio, invece che a me, come sarebbe leggittimo.. io non pretenderei nemmeno di essere il suo maggior interesse o la sua più grande passione, ma lui non mi da più nemmeno un minimo, non mi da niente e dico niente in senso letterale.. Certo anche lui, se glielo chiedo e non abbiamo litigato, esce con me il fine settimana... ma è sempre qualcosa che fa per farmi contenta, per fare la parte del bravo marito, non vedo mai in lui la voglia di stare insieme, il trasporto, l'interesse a divertirsi con me.. Quando litighiamo poi, è capace di non rivolgermi la parola, se non quelle necessarie, per intere settimane. Qualche tempo fa mi diceva che io non gli lasciavo "spazio" dopo le liti, nel senso che andavo li a tartassarlo di continuo, volendo parlare e parlare e parlare all'infinito senza arrivare a nulla... è vero questo.. nel senso che io non riuscivo ad accettare che la cosa finisse irrisolta o che fossimo litigati e non parlassimo, così provavo ad aggiustare le cose in quel modo che era sicuramente sbagliato.. io mi sentivo ferita e umiliata, perchè comunque, qualsiasi cosa dicessi o facessi, lui non mi ascoltava e non cambiava nulla..lui probabilmente si sentiva non rispettato e tartassato, perchè io non capivo che voleva un pò di tempo per "elaborare" e stare solo.. Ma adesso da molti mesi ormai, se non un anno, sono davvero cambiata, non lo faccio più.. sono stata io come al solito a cedere alle sue esigenze, perchè dopo la lite lo lascio subitissimo in pace e non gli parlo più finchè non viene lui, ma lui non ha fatto nulla per capire me e il mio bisogno di parlare e fare pace subito.. così i tempi si sono sempre più allungati, da poche ore di "muso" ormai lui fa l'offeso per settimane per ogni minima cazzata, sia quando ha ragione che quando ha torto marcio e anche nell'ulitimo caso, continua a non chiedere scusa e a non cambiare anche dopo che è passata la tempesta. Non mi consola pensare che ci sono altre persone che hanno passato o stanno passando la mia stessa esperienza (mi dispiace mielefiele, anche per il tuo bimbo, non sai quanto mi terrorizzi che mio figlio possa nascere in questo ambiente..)... certo posso scegliere la cosa che mi conviene di più, il famoso "male minore", ma sempre di male si parla e io sono convinta che l'amore dovrebbe portare bene e felicità, non tristezza e desolazione, o peggio dolore. Anche i miei, soprattutto mio fratello che è mio coetaneo e che frequento anche per uscite e svaghi, cominciano ad essere molto preoccupati, capiscono che le cose non vanno, che tra noi c'è aria pesante e ogni volta che esce qualche discorso su qualcosa su cui siamo a stizza volano frecciatine di fuoco anche davanti agli altri. Non siamo più una coppia felice e si vede bene, probabilmente in questo momento non siamo nemmeno una coppia.. Io credo che mio marito si sia reso conto tantissime volte di aver sbagliato e di essersi comportato da grandissimo stronzo, ma invece di chiedere scusa e di fare ammenda, si è chiuso in un finto "orgoglio" per scappare dalle respensabilità delle sue azioni.. mi vede ormai come una nemica perchè il mio malessere, il mio sguardo triste e le mie insoddisfazioni non fanno che ricordargli che è un uomo fallito come marito, come amante e come compagno di vita. Mi sembra che mi associ a sentimenti negativi riguardanti se stesso e sensi di colpa che non riesce a risolvere, così non fa che scappare.. Io tutte queste cose le ho capite e se bastasse cancellare la tristezza dal mio viso, per farlo tornare normale, ci proverei... solo che sarei falsa e che tutto crollerebbe nel momento in cui lui si accorgesse di essere stato raggirato, perchè non posso fingere una fiducia in lui che non ho più, non posso fingermi innamorata se provo solo astio e rancore, non posso fingermi felice se mi sento disperata.. Mielefiele, tu dici di aver resistito a tutto per tuo figlio, ti capisco e lo avrei fatto anche io... ma poi come è andata a finire? tuo marito è cambiato? sei cambiata tu? per favore rispondimi perchè ho bisogno di confrontarmi con chi c'è già passato....comunque grazie per aver provato a tirarmi su :)

 

Avatar di AnonimoAnonimo alle 00:24 del 04-10-2012

Ciao anonima, allora leggendo il tuo ultimo commento mi viene proprio da dirti scappa via, scappa finchè sei in tempo, perchè vedo proprio una situazione senza via d'uscita e mi spiace per te. E' vero che la separazione è come un lutto, e come lutto ha un suo tempo di sofferenza, che però con il tempo si affievolisce e la vita va avanti e possono arrivare altre gioie, invece tu immaginati tutta la tua vita con questa situazione, la reggeresti? Risponditi sinceramente per quanto tu possa ancora amare tuo marito. Io ti posso solo dire che da qualche mese sono cambiata, perchè mi amo un pò di più e sò quello che voglio adesso. Quindi un bel giorno ho detto a mio marito che io avevo bisogno di un uomo con le palle, di uno che mi dia sicurezze, e non di uno che non sò domani dove sarò, uno con cui non posso fare progetti, perchè è sempre distratto lontano che pensa ai cazzi suoi, e che per me lui poteva andarsene fuori dai coglioni che non avevo più bisogno di uno così. Gli ho spiegato che nella vita, la famiglia è la cosa più importante che il resto è solo da contorno, che il bene della tua famiglia è linfa vitale per stare bene tu e far crescere in modo sano nostro figlio, e comunque questo bene va nutrito ogni giorno. Non sò bene cosa gli sia scattato, forse non mi ha mai visto così determinata, forse ha avuto paura di perderci, ma l'ho visto cambiare, ha cominciato ad essere più attento più presente sia con me che nostro figlio, e vedo che mio figlio ne trae giovamento da tutto ciò. C'è solo una cosa, come ti avevo scritto precedentemente, io voglio un bene dell'anima a mio marito, guai a chi me lo tocca, ma purtroppo dopo tutti questi anni persi tutto questo rancore, io lo vedo come un fratello, non mi attira più sessualmente, infatti questo è un nostro grande problema, perchè lui mi cerca sempre ma io scappo, mi metto nei suoi panni, ma non posso farci niente, non sono attratta sessualmente da lui. Sotto tutti gli altri punti di vista, per come è adesso potrei starci tutta la vita, solo che prima o poi questo sarà un punto dolente, e il conto mi si presenterà. Per ora non voglio pensarci ho altri problemi a cui pensare. Però tu sei ancora giovane, pensa bene a quello che vuoi, a quello a cui andrai incontro, ora sei disperata e non vedi via d'uscita, ma la soluzione c'è, solo alla morte non c'è rimedio, e lo bene perchè ho perso mio padre da circa un anno per un infarto, e li non ho potuto fare proprio niente. Se tuo marito dopo tanti aut aut non si sveglia allora devi prenderla tu questa decisione. Se ti ama qualcosa deve fare. Altrimenti tu ci hai provato. Ti mando sempre un in bocca al lupo a presto 

 

Avatar di mielefiele79mielefiele79 alle 12:52 del 05-10-2012
Grazie

Mielefiele79 per la risposta... Mi dispiace per il tuo recente lutto e per il problema che hai adesso con tuo marito... Capisco quanto sia difficile stare accanto ad un uomo che non ti piace più fisicamente.. ci sono passata con un mio ex e so che l'attrazione, una volta svanita, non si ricrea per magia nemmeno se lo si vuole..spero che comunque risolverai! Riguardo a me, sto pensando che come dici tu, dovrei amarmi di più..so che questa situazione mi fa male e che non è giusta per me e devo cambiarla in qualche modo... anche prendendo una presa di posizione definitiva e dando un out out da cui poi non posso tornare indietro.. Molte volte, per debolezza, per paura e anche per amore, ho perdonato, sono passata sopra, ho minacciato ma poi non ho agito.. tanto è vero che oggi, davanti ad amici che purtroppo stanno in crisi e si stanno lasciando (e prorpio a noi chiedono il consiglio...) io ho detto "Per come mi conosco, io sono una che non molla facilmente, mi devi far toccare il fondo, quando lo tocco, qualcosa dentro me si rompe e non riesco a tornare indietro.. a quel punto è finita"..Mio marito ha risposto "Non è vero, perchè con me hai toccato il fondo ma non mi hai mai lasciato" (che mi stia mettendo alla prova, fino a che punto può tirare la corda?) gli ho risposto "è vero con te ho toccato il fondo più che con i miei ex, ma rispetto a quando stavo con loro sono cambiata, sono più grande, ho altre esigenze e aspettative e il mio fondo è più profondo..anche se di questo passo lo raggiungiamo presto!" Non so se abbia capito che volevo dire che se fa qualcosa una speranza per noi ancora c'è... Poi lui ha detto, riferito a me "Lei è una brava ragazza e io un bravo ragazzo, nessuno di noi due è cattivo, che fa le cose per il male dell'altro.. quindi se siamo arrivati a questo punto è perchè entrambi abbiamo delle ragioni valide..bisognerebbe metterci uno nel punto di vista dell'altro.." Belle parole, ma in pratica, mi sembra che fino ad ora lui non abbia fatto nulla, per capire me! Io non so dove mettermi le mani e vado ancora più in confusione, siamo riusciti a scambiare queste due parole su di noi solo perchè i nostri amici si stanno lasciando e ne abbiamo parlato con loro... Forse dovrei fregarmene di tante sue parole e dare l'ultimatum subito.... non so che fare.

Avatar di AnonimoAnonimo alle 21:16 del 06-10-2012

Ciao anonima, scusa devo chiederti una cosa, ma tu in realtà hai mai parlato con tuo marito dei vostri problemi? Perchè da quello che scrivi sembra che ognuno stà sulle sue, senza parlare su come sta andando a rotoli il  vostro matrimonio. Hai detto che siete riusciti a scambiare queste due parole su di voi solo perchè i vostri amici si stanno lasciando e avete parlato con loro. Scusa ma parlane con lui, perchè mi sà che non l'hai mai fatto a questo punto, o forse non parlate e vi gridate dieeto a priori, anche a costo di prenderlo con la forza, devi capire qualcosa, dovete essere tutti e due molto sinceri, non può essere che scambiate delle chiacchere su voi solo per via di una coppia di amici che si sta lasciando. Riprenditi un attimo e cerca di tirare fuori tutta la forza e determinazione che c'è in te, così è solo logorarsi dentro e spegnersi a poco a poco, e aumentare rancore e odio, che credimi, vi allontanerà sempre di più. E a quel punto la soluzione diventa solo quella di lasciarsi o cornificarsi, e poi lasciarsi, credimi. Mi spiace per te, perchè ti sento triste anche solo attraverso quello che scrivi, fai qualcosa per cambiare la tua vita, ma in meglio però, anche a costo di soffrire un pò. Sarà che ci sono passata, ma non lasciare che la vita ti scivoli dalle mani, cerca di essere più attiva, sei tu che fai il tuo destino, a meno che non ci siano cose più grandi di noi.

Avatar di mielefiele79mielefiele79 alle 15:36 del 08-10-2012

Mielefiele, ho provato a parlare con mio marito tantissime volte, sia in maniera calma, che facendo scenate.. non si è mai risolto nulla, se non altre tenzioni o arrabbiature.. quello che succede di solito è che a un certo punto uno dei due cede (ormai passa mediamente un mese prima che succeda, perchè come ti ho detto, anche io sto imparando a stare senza di lui, anche se ci soffro ovviamente), ci riavviciniamo per qualche giorno e poi siamo come prima.. abbiamo litigato anche sta mattina e ci stavamo appena "rivolgendo la parola" dopo il litigio precedente...quindi prevedo un altro mese di musi e silenzi. Non c'è verso... In passato cercavo di risolvere subito ma ogni volta che provavo a parlare non gli amdava, si rifiuta dicendo che era stanco (ma non per stare al pc), oppure, se parlavamo, non si risolveva nulla, perchè secondo me nemmeno lui sa cosa vuole.. se vuole qualcosa non la dice chiaramente... e comunque se riesco a capirla e "cambio" esce fuori qualcos'altro... ad esempio due anni fa si lamentava del mio disordine, ci abbiamo litigato tantissimo, quello era il mio modo di gestire le cose, non è che andavo a mettere sottosopra i suoi cassetti, era limitato ai miei spazi.. però ok, per tagliare la testa al toro, anche se penso tuttora che non fosse giusto, sono cambiata, adesso sono di gran lunga più ordinata di lui da più di un anno... ma pensi che me ne abbia dato merito o che sia stato soddisfatto??? Adesso continua a lamentarsi e non so nemmeno perchè ne di che... dice "le cose importanti della vita".. ti posso garantire che lui non fa altro che stare al pc e quindi non riesco a capire cosa siano ste cose importanti di cui blatera.. un figlio non lo vuole (io nemmeno, in questa situazione, ma lui per ora non lo vuole a prescindere.. non abbiamo litigato per questo quindi non è il motivo..) fare l'amore di certo non lo vuole o almeno non fa nulla per ottenerlo.. stare con me non ne parliamo nemmeno... quali sono ste cose importanti?? la partita in tv?? io non mi ci raccapezzo più... mi sa che posso solo lasciarlo, penso che sia fortemente egoista, è importante solo ciò che interessa a lui, ma delle mie priorità se ne frega..

Avatar di AnonimoAnonimo alle 13:12 del 09-10-2012

Ciao anonima eh già mi sà che se ci vuoi guadagnare in salute è meglio che scappi lontano lontano. Ma per caso è il tuo lo sfogo è finita? Comunque hai ragione le hai provate tutte tuo marito è un bambino che non vuole prendere le sue responsabilità, chi te lo fa fare di rovinarti la vita a trent'anni per uno che neanche ti apprezza, non ha voglia di stare con te. Guarda anch'io sono sempre in bilico nonostante il mio sia un pò cambiato, a volte ho dei flash del mio futuro, e mi vedo sola non con lui. Non per colpa mia, io ci provo, loro cambiano un pò ma poi torna tutto come prima. Ormai io li fiuto a kilometri di distanza i tipi così. E' frustrante stare con persone così, amica mia scappa davvero stavolta te lo dico con tutto il cuore. Qui non c'è verso, non hai figli e non farli neanche con uno così perchè sarebbero nuove scuse per starti lontano, o starvi lontano, perchè mio marito l'ha fatto anche con mio figlio, è questa cosa mi ha fatto malissimo, più che per me. Sei una donna, tu vali, noi sappiamo arrangiarci anche da sole, non farti il sangue amaro, non lo merita. Soffrirai un pò, ma poi penserai a quanto tempo perso dietro lui, a quanto ti sei annulllata per lui. Eh no cazzo, io ci sono passata ma se posso aprire gli occhi a qualcun'altro, lo faccio eccome

Avatar di mielefiele79mielefiele79 alle 09:25 del 12-10-2012
Mi ci rivedo

Che strano ci si trova tutte più o meno così...non sarà che li cresciamo male? egoisti, immaturi, viziati?

Io ora ho poco più di 40, ma prima ho vissuto intensamente, ho cambiato moltissimi lavori, posti, ho avuto due storie lunghe in convivenza come sposati vissute benissimo e felicemente, ho imparato moltissimo da loro e con loro. Mi sono sempre "vantata" di loro come dei rari Uomini non interessati al calcio o superficialità simili, avevano loro interessi ma hanno tenuto quelli che potevano condividere in coppia, facendo crescere la coppia. Ho sempre messo come prioritario nella vita il rapporto di coppia, per l'Uomo giusto ho sempre cambiato lavoro e posto, già ritengo un miracolo parli la stessa lingua. Sono una persona che si è già realizzata, sicura di se e che cresce continuamente ma non ho bisogno di cercare me stessa o di sapere quello che voglio, ce lo avevo chiarissimo già prima di iniziare questi rapporti. Ora però...non so come, pur essendomi fatta conoscere in modo trasparentissimo sia sul come sono, cosa mi piace, cosa voglio dalla vita e dalla coppiasia sul mio passato, ho scelto un uomo (sempre più maturo di me di 16 anni, precedentemente di 20 più di me) proprio per non incorrere in immaturità simili, che è già stato sposato e divorziato da 20 anni più di meche ha già avuto un figlio (ora grande che lavora e vive per conto suo) e ben facendo sapere nella fase di frequentazione cheritenevo assurde certe coppie e lo sposarsi per farsi i cavoli propri, a quel punto meglio essere single. Ma quando si dice il karma...mi ritrovo sposata ad uno che dopo due anni di convivenza in cui non è mai stato palese ne corretto nel dirmi cosa veramente voleva, che avrei vissuto come serva di uno che si faceva i fatti suoi, calcio etc...e tutto ciò è emerso solo dopo il matrimonio. Dopo un anno di matrimonio ho cominciato a scopriremano a mano...si è rivelato, una sua parallela relazione di un anno (che io poi ho accolto tra noi per un anno per farlo felice), la sua ossessione per il calcio e sport in tv, il suo totale disinteresse per me (non facciamo l'amore dal secondo anno di convivenza e io di certo non sono una frigida, mi ha conosciuta che sapeva che importanza aveva una sintonia erotica e fisica per me in un rapporto e la mia grande apertura mentale nei confronti del sesso), anzi proprio mi ha rifiutata da quel punto di vista, mi ha tolto poi completamente il dialogo che non sia solo su cose pratiche, annoiato e irritato ogni volta voglia anche solo fare una bella conversazione. In pratica vivo lavorando procurando benestare per la coppia, efacendogli la serva di casa umiliata e non rispettata, messa da parte per il calcio e detestata perchè lo distraggo alle volte da quello, o dal lasciarlo in pace perchè è stanco etc... E' assurdo quante di noi si trovino a fare da "mamma chioccia/casa albergo" a queste amebe mai diventati adulti che pretendono (non si sa perchè motivo) di ricevere senza dare, che si sentono in diritto di sfruttare un'altra persona per fare i propri comodi senza dover considerare una reciprocità, senza capire che stanno rovinando e sprecando la vita di un'altra persona e che questo non si fa. Mi chiedo...ma è così che tirate su i maschi? Io non ho figli, e ci mancherebbe altro !! Non ne ho mai voluti e ancora meno li vorrei da maschi così...ma mi chiedo, quando li tirate su...pensate mai a quelle che se li devono beccare dopo? Eppure sno così bravi a recitare finchè non si assicurano per darti poi per scontata...ti hanno sposato e quindi appena dopo finalmente possono fare ciò che vogliono, sapendo e contando sul fatto che per te è difficile divorziare, e ricrearti una vita, sprecando tutto l'investimento fatto e a costi altissimi...e spesso proprio ci contano suquesto per tenerti in gioco. Gli Uomini che ho conosciuto prima si sentirebbero offesi dal condividere la categoria con questi...come diavolo ho fatto a farmi fregare? a non vedere o capire prima ciò che prima sono stata tanto brava a riconoscere ed evitare come la peste? Siamo troppo giovani per essere così vecchie...

Avatar di AnonimoAnonimo alle 03:45 del 23-11-2017

Anonima delle 3 di notte, adoro le cazzate che hai scritto, mi hanno colpita nel profondo: 2 convivenze fallite alle spalle, la scelta, scientemente fatta, di un uomo più grande con figli fuori dalle balle, per sistemarsi a 40 anni suonati (quando non è che siamo più sti fiorellini profumati, che dici? Puntiamo sulla simpatia che è meglio), la rottura costante  di coglioni sul calcio (ma che te ne frega? Fai pilates nel frattempo, no?), la relazione parallela accolta per farlo felice (😳)e la caduta di tutte le illusioni...mamma mia: Bizet in C major a tutto volume, và.

Avatar di SchisandraSchisandra alle 11:54 del 23-11-2017
la relazione parallela accolta per farlo felice (😳)

io non capisco se pijate pel culo o siete serie.

Avatar di OldJoeOldJoe alle 16:43 del 23-11-2017
x Anonima commentante

e poi se l'è scelto maturo proprio per evitare certi problemi. scelta saggia, davvero.

così l'ossessione per la f... gli è passata. divano e vai di contorno.

Avatar di OldJoeOldJoe alle 16:51 del 23-11-2017

Inserisci nuovo commento



Attenzione: i commenti sono moderati per i non iscritti.

Statistiche:

Voto medio

0 VOTI

Iscriviti per poter votare questo sfogo.
 

Iscriviti!

Iscriviti
Iscriviti e potrai aggiungere commenti senza attendere approvazioni, votare gli sfoghi e gestire i tuoi post ed il tuo profilo senza limitazioni.
Clicca qui per aggiungerti