Gio

06

Feb

2014

Sono invidiosa delle madri degli altri, vedo mio fratello abbandonato a sè stesso

Sfogo di Avatar di VperVendemmiaVperVendemmia | Categoria: Invidia

Non esce con amici perchè a scuola lo prendono tutti per ritardato perchè parla male.

Finisce la scuola e nessuno và a prenderlo (è in un altro paese), lui torna a piedi. Mio padre almeno alla mattina può portarlo a scuola. Sono stata io a dargli un cellulare con cui chiamare quando esce.

Quando si è fatto male alla caviglia andavo io a prenderlo e portarlo a scuola.

Agli esami delle medie ce l'ho portato io in macchina (e stavo anche male fisicamente). Mia madre era ubriaca dalla sera prima a dormire nel letto e non voleva alzarsi.

I vestiti glieli lavavo e mettevo nell'armadio io (si sà che i maschi sono poco svegli a 12 anni). Son stata io a ricordare a mio padre che aveva bisogno di pantaloni.. e a portarlo a prendere l'ultimo paio di scarpe.

Addirittura chiamavano dalla scuola che mio fratello puzzava, non si lavava e mia madre non si preoccupava mai di mettergli il cambio dei vestiti alla sera (e lo ridico..mio fratello è dislessico, già i maschi son rintronati se non ci pensa la madre a certe cose chi lo fà? andavo a scuola anch'io) o a obbligarlo a farsi il bagno, visto che odiava lavarsi.

IO ero IO a dirgli di cambiarsi alla mattina, e soprattutto a preparare i vestiti puliti per farlo cambiare.

Altrimenti i vestiti rimanevano accumulati in bagno, sporchi e mica si poteva cambiare. Poi ero ancora io (e mio padre) a ricordargli di farsi il bagno..lavarsi.. mia madre stava puntata al pc. Si occupava solo di cucinare, e dico proprio solo quello. In casa non tocca nulla.

I compiti idem, eravamo io e mio padre alla sera alle 8 a obbligarlo ed aiutarlo a farli. Andavo ancora a scuola anche io in quel periodo, perchè dovevo fare da madre a mio fratello?

Poi certe cose non potevo mica obbligarlo a farle, perchè essendo sua sorella mi mandava a quel paese e scoppiavano litigi. Doveva mia madre dirgli "Vai e lavati!" e invece no.. Mentre io sbraitavo sentivo mia madre darmi contro, "Ma lascialo in pace! ce l'hai sempre con lui!"

E adesso me l'ha messo anche contro, non mi porta rispetto questo ragazzo che ormai và per i 16...

Però a volte si sbaglia e mi chiama mamma, chiede a me se deve andare da qualche parte e sono stata solo io quest'anno a farci un regalo di compleanno.

Ho iniziato a spiegarci come funziona la lavatrice e fargli stendere le sue cose, in casa mia madre nemmeno gli fà apparecchiare la tavola, chiama me e insiste con "ma cosa vuoi che gli faccio fare...!" lo mette in disparte come se fosse un ritardato.

Un giorno in faccia (aveva bevuto) mi disse "ma cosa vuoi pretendere da me.. ho un figlio ritardato!" 

Valorizza i disegni che fà, stà lì a vantarsi di suo figlio con le persone su facebook (si finge madre fiera e premurosa) mentre i fondamenti dell'educazione suo figlio non ce li ha, è maleducato a tavola e non solo, e non gli bada come una mamma dovrebbe.

E' cresciuto male e non sò cosa posso fare per riprendermi il rispetto che mi meriterei da parte di mio fratello.

Ho smesso di lavarci i vestiti, ho smesso di controllare se faceva i compiti, ho smesso di ricordargli di lavarsi e quelle cose lì... mi rifiuterei anche di andare a prenderlo a scuola visto che mia madre non vuole andarci e mio padre quando non può lo chiede direttamente a me.

Vorrei che mia madre si sentisse come me.

6 commenti

non lasciare tuo fratello a se stesso, almeno tu che puoi ancora capire  e stare male per lui. prova per lo meno a farti carico ancora per un po' di questo fardello, a prescindere dalla sua riconoscenza, che se riuscirai a trasmettergli almeno un po' di coscenza come credo non tarderà comunque ad arrivare.

è fortunato ad avere una sorella come te, tieni duro

Avatar di sgambettosgambetto alle 09:05 del 06-02-2014

Non mollare non mollare sei una bellissima persona....

Non lasciare tuo fratello a se stesso,ha bisogno di te anche se sta passando un momento di ribellione che è normale alla sua età 

Avatar di ChoppyChoppyChoppyChoppy alle 09:32 del 06-02-2014

In questo momento chi sta soffrendo di più è tuo fratello. Lui ha bisogno di tutto l'amore, l'affetto e l'attenzione possibile. C'è anche da dire che tu non puoi portarti sulle spalle una simile responsabilità per tutta la vita. Non è giusto nei tuoi confronti. Ci sono dei ruoli in una famiglia che devono essere rispettati...

Tua mamma deve capire che tuo fratello ha bisogno di lei e non solo della sorella o del padre. La sorella non può diventare anche la mamma. Non posso e non voglio entrare in merito alla tua situazione famigliare perchè non la conosco e credo che sia talmente delicata che merita la giusta riservatezza. Semplicemente posso solo consigliarti di non mollare proprio ora tuo fratello, aiutatelo sempre affinchè si senta protetto e amato.

Tuo papà dovrebbe fare quattro chiacchiere a tua mamma in separata sede e senza la presenza di tuo fratello, il quale in questa discussione si sentirebbe peggio perchè in lui sorgerebbe il senso di colpa di essere lui la causa di frizioni in casa. Quindi affrontate il problema solo voi tre, lasciate lui fuori e ai suoi occhi fategli vedere che tutto va bene.

Non è facile vivere situazioni del genere e per questo ti faccio un augurio particolare e sentito a te e al tuo fratellino, nella speranza che tutto si risolva molto presto. Un abbraccio 

Avatar di harleyharley alle 09:59 del 06-02-2014

Ci tengo a precisare che il ragazzo non è ritardato, ritardato è chi non lo capisce, i dislessici hanno solo la mente che funziona in modo diverso, ma solo un poco, i loro problemi sono dovuti sopratutto ai metodi di studio. La dislessia non è una malattia, ne un difetto, è una caratteristica che ai più appare come un difetto. Va aiutato nello studio e ha diritto a una serie di strumenti compensativi, persino sostegno econommico durante il periodo di studio, ha bisogno di essere sostenuto dalla famiglia. I dislessici fanno fatica a leggere, arrivano fino al mal di testa e lo studio diventa una cosa complicata. Non permettere a nessuno di prenderlo in giro anche perchè non lo merita. Mediamente un dislessico, per la sua natura, è molto più intelligente degli altri. La storia annovera molte figure importanti tra scienziati e artisti ritenuti dislessici. Per ora la cosa importante è che lui deve capire di non essere inferiore a nessuno, anzi, ha bisogno di essere aiutato a non chiudersi la mente.

Forse tua madre ha già avuto problemi simili nella sua famiglia perchè la dislessia è un pò una tara familiare, circa il 10% degli uomini è dislessico, alcuni non lo sanno neppure, in te potrebbe essere latente e potresti essere portatrice, ma dammi retta, non farci caso, basta saperlo e si attuano le dovute contromisure. Ripeto, una volta compreso il problema, diventa una cazzata.

Ti chiedo se ha mai seguito logopedia, ci sono programmi appositi, e ci sono delle attività che si possono fare al computer proprio per allenare la mente a interpretare lo scritto, perchè già a sedici anni dovrebbe aver raggiunto una sua autonomia nello studio. 

I dislessici possono arrivare alla laurea se adottano un corretto sistema di studio, tra l'altro man mano che crescono imparano a correggere da soli. Quindi forza, e in bocca al lupo.

Avatar di InnominatoInnominato alle 12:37 del 06-02-2014

grazie di aver letto e scusate se son petulante, ma il sito si chiama "sfoghiamoci" quindi è uno sfogo...

Avatar di VperVendemmiaVperVendemmia alle 21:32 del 06-02-2014

Di niente,

in realtà la tua situazione familiare è un po complessa, io ho qualche esperienza sulla dislessia, se può servire cercami e vedrò di dare qualche consiglio. Cerca di far capire a tua madre che non deve considerarlo un ritardato, una parte della sua pigrizia deriva da questo: Non ha più stima di se e si sta lasciando andare.

Avatar di InnominatoInnominato alle 21:41 del 06-02-2014

Inserisci nuovo commento



Attenzione: i commenti sono moderati per i non iscritti.

Statistiche:

Voto medio

0 VOTI

Iscriviti per poter votare questo sfogo.
 

Iscriviti!

Iscriviti
Iscriviti e potrai aggiungere commenti senza attendere approvazioni, votare gli sfoghi e gestire i tuoi post ed il tuo profilo senza limitazioni.
Clicca qui per aggiungerti