Lun

09

Nov

2015

riflessioni post-baruffa

Sfogo di Avatar di CriseideCriseide | Categoria: Altro

Dopo un paio di cose che mi sono successe, ho realmente capito l'importanza dello sfogo.

Mi sono ritrovata a litigare con quella che consideravo la mia migliore amica, visto che si è comportata da stronza una volta di più, e io, a quel punto, non ero più disposta a sopportare le sue puttanate. Stavo rischiando persino la gastrite! A forza di dai, la signorina ha capito la mia situazione, ma ci sono state cose che mi hanno infastidito parecchio.

1. Inizialmente ha dato tutte le colpe a me. Ero io che mi ero allontanata, e lei aveva il terrore di avvicinarsi a me, perché ormai la attaccavo su tutti i fronti. Risposta mia: finché vedo che lei fa di tutto per evitarmi e quando le chiedo se va tutto bene tra di noi lei risponde di sì ma poi continua a comportarsi da stronza, direi che ho tutte le ragioni per infuriarmi. Risposta sua: "ma io sono fatta, così, mi chiudo a riccio. Siccome la mia è una risposta automatica, non chiederò scusa per questo.". Sì, certo, io come risposta automatica attacco chiunque mi capiti sotto tiro, anche se non c'entra nulla, ma siccome è una risposta automatica, allora va bene così! Ma che discorsi del cazzo sono?? Con questa scusa, allora divertiamoci tutti a ferire tutti! Ho lasciato da parte la mia solita paura del confronto e le ho detto anche questo, comunque, tra l'altro scusandomi delle mie reazioni automatiche. Ha evitato di rispondere.

2. Le ho spiegato le mie sensazioni, fermo restando che comunque avevo sbagliato anch'io. Nel pieno della depressione, mi sono sentita mollata lì da sola da una delle persone cui volevo più bene. Non avevo intenzione di accusarla, anche perché, effettivamente, avrei potuto dirle io stessa "mi sento sola, sto male". Lei ha chiesto scusa, perché anche lei aveva passato un periodo così, si era sentita abbandonata anche lei da una sua cara amica e capiva perfettamente come mi ero sentita io.

Conclusioni: lei vorrebbe continuare ad avere un rapporto di amicizia con me, ripartendo da nuove basi. 

Bene. Ok. Morale?

Sono due settimane che non ci sentiamo né vediamo. E non ci vedremo per almeno altre due settimane, da quanto ho capito. Ho persino il forte sospetto che mi stia evitando, visto che, ogni volta che abbiamo un evento in comune a cui partecipare (esempio, compleanno di amici), io aderisco e lei, dopo la mia adesione, dice che non ci sarà. Ok che sono in preciclo, riconosco che potrebbe essere una mia paranoia. Io non la cerco, perché non mi va più di correrle dietro. Ho altre amiche, ora come ora preferisco coltivare il rapporto con loro. Rapporto che, tra l'altro, è diventato più semplice da quando lei è fuori dalle scene. Già questo è indicativo.

Infatti, in realtà, l'idea di non vederla non mi dà poi così fastidio. Forse il mio ragazzo ha ragione, dopo tutto quello che abbiamo passato, non lo voglio ancora ammettere del tutto con me stessa, ma probabilmente lei ormai mi sta caldamente sulle palle. Togliamo il probabilmente, anzi. Quindi, davvero, in generale non mi dà fastidio il fatto che non voglia farsi sentire.

Ma c'è un interrogativo che mi perseguita e su cui rimugino da parecchio, e chissà che dopo aver scritto qui mi si affievolisca un po', prima di andarglielo a chiedere a muso duro alla prima occasione. Fermo restando che ognuna in questa vicenda ha le sue belle responsabilità, e le mie le ho riconosciute, con parecchio imbarazzo ma, tutto sommato, senza troppi problemi, io mi chiedo: ma se all'improvviso una tua amica, o un tuo amico, comincia a comportarsi in un modo che reputi strano (che ti urli contro per il cavolo, che ti eviti, che cominci a bere, fumare, e via discorrendo), a te che leggi questo sfogo, prima di sfancularlo, non verrebbe da andargli a chiedere se va tutto bene, se magari sta passando un brutto periodo? Non dico andare all'estremo e perdere le energie per aiutarlo, ma quanto meno fargli capire che ci sei, che ti interessa sapere come sta.

O sono io che ho sbagliato tutto, finora?

6 commenti

cri non darti pena.
Una persona cosi come risposta merità semplicemente di essere stordita con una badilata, legata, fatta rinvenire, vivisezionata senza anestesia, cosparsa di benzina, data alle fiamme (da viva ovviamente). Le sue ceneri vanno poi utilizzate per concimare dell'erba, l'erba fatta essiccare e trasformata in fieno, il fieno dato in pasto ad una mucca, e trasformato dai suoi 4 stomaci in fumante letame. Perchè? Perchè quella è la forma che piu si addice alla tua amica.

Avatar di TomTomTomTom alle 12:49 del 09-11-2015

TomTom, grazie per la risposta. La penso come te, anche se con toni meno cattivi. è solo che davvero non capisco. C'è stata un'altra ragazza che anni fa, alla fine della fiera, ha agito così. Diverse circostanze, diverse motivazioni, ma alla fine è andata a finire allo stesso modo. E ne ho sentite tante di persone che parlavano di gente che ha fatto l'amicona, salvo poi voltare le spalle nel momento del bisogno.

In terapia sto capendo parecchie cose sul mio modo di agire in passato, quindi posso capire fino a un certo punto perché certe persone hanno agito in determinati modi nei miei confronti. Ma appunto, fino a un certo punto. Non accetto più che quella ragazza mi parli di amicizia, dopo avermi trattato in quel modo. Mai più!

Avatar di CriseideCriseide alle 14:29 del 09-11-2015

Vorrei dire una cosa. Lo ammetto non ho letto tutto lo sfogo.pero' dico,molte donne lo fanno. secondo me saresti una furia. potresti prendere un sacco da pugili.guantoni.e giu' ogni tanto alla Criseide Rocky macaca 

Avatar di vaiserenovaisereno alle 20:27 del 09-11-2015

Secondo me, molto semplicemente, le amicizie hanno la scadenza come lo yogurt. Molto probabilmente, problemi di depressione a parte, la tua relazione con questa ragazza era destinata a finire, forse perché non era così genuina come pensavi tu. E stato sufficiente avere un momento di crisi per far capitolare il rapporto e questo dimostra che prima o dopo sarebbe finito in ogni caso.

Avatar di AnonimoAnonimo alle 20:34 del 09-11-2015

L'amicizia è una cosa che va coltivata insieme.

Appena una persona inizia a prendere anche i doveri dell'altra per "amicizia", ecco che nascono le divergenze e s'inizia a rinfacciare anche la più piccola stronzata.

Avatar di iAlwaysAskToMySelfiAlwaysAskToMySelf alle 07:48 del 10-11-2015

magari qualcosa di te non le andava da sempre e la tensione accumulata nel tempo ha portato a questo

Avatar di farnightfarnight alle 16:50 del 14-11-2015

Inserisci nuovo commento



Attenzione: i commenti sono moderati per i non iscritti.

Statistiche:

Voto medio

0 VOTI

Iscriviti per poter votare questo sfogo.
 

Iscriviti!

Iscriviti
Iscriviti e potrai aggiungere commenti senza attendere approvazioni, votare gli sfoghi e gestire i tuoi post ed il tuo profilo senza limitazioni.
Clicca qui per aggiungerti